Un forum commerciale

22 risposte [Ultimo messaggio]
Ritratto di ilgallinetta
ilgallinetta
(Geek)
Offline
Geek
Iscritto: 12/05/2013
Messaggi: 110

Vediamo:
Vendita:
Il software si vende tramite gli agenti di vendita. Difficile che parli con esperti del settore!

R> Chi concorre ad una realtà ben strutturata e radicata sul territorio non potrebbe farlo anche lui? Forse se gli utenti finali sapessero che esiste, magari proverebbero...

Questi o sono corrotti o "che è meglio seguire la massa" oppure hanno convinzioni come se quel software nel caso desse meno problemi.

R> Ma non è vero, i problemi li hanno eccome

Dato che la pubblicità dei prodotti software e altro Close è molto più forte di quelli Open, farcito poi di enormi bugie, viene da se che un agente di vendita preferisca un certo "modus operandi".

R> Giusto appunto un gruppo serio e ben organizzato....

Detrazioni:
Perché deve essere il cliente a fare la donazione e a detrarsela??? Perchè le nostre leggi sono fatte che devi avere un grosso introito per contare sulle detrazioni: Un programmatore è difficile che le abbia!

R> Però se ha una partita IVA ed una contabilità ciò che spende per lavoro può portarlo a costi... Se invece si gestisce diversamente, allora sì deve farlo fare al suo cliente.

Io gli dico "Dovresti versare in donazione ad questo e questo", risposta "ma se non lo faccio?"

R> "vengono a mancare i presupposti perché io, il gruppo di cui faccio parte e col tempo gli sviluppatori, possano fornirti il servizio"

Assistenza:
Se uno vuole una assistenza professionale (ricordiamo che la Microsoft non la fa più, ti dice "installa questo e se non funziona FORMATTA") basta che paghi l'assistenza che di solito sono pochi soldi (mensili o annuali fin quinquennali) oppure che versi l'obolo che spinge ad una migliore assistenza del caso. Cercare il gratis ottieni il volontario, che per sua natura lo fa per fare del bene e (MA) non è stipendiato per questo e pertanto è costretto darti una assistenza approssimativa!

R> Credo che nella maggior parte dei casi, a cercare "il gratis" non sia l'utente filane...

La Suse ad esempio fornisce tramite le ditte italiane certificate e non OTTIMA assistenza (addirittura da remoto!!! Anche 24/24h on latenza di 30min.), basta che paghi il canone! Se non vuoi pagare il canone d'assistenza (lo fanno Banche, assicurazioni, grosse ditte, ecc..) allora ecco i siti come questo che lo danno gratis tramite volontari e quindi sai cosa ti aspetti.
Ricordatevi che il guadagno nel software NON è la vendita del software!!! È l'assistenza!
Su un software che costa mettiamo 1000 con l'assistenza si guadagna oltre 100'000 e inoltre portati nel tempo e "leghi" il cliente per altri affari!

R> Qui dico che un gruppo organizzato, costituito da unità autonome che fra loro dialogano e si aiutano, in molti casi può presentarsi sul mercato con prerogative addirittura migliori e più variegate di quelle di importanti aziende. E oserei dire che da quel che vedo, per fare ciò, al vostro portale mancherebbe davvero poco. Pensiamo a come in poco tempo uno di Cagliari che abitualmente opera con SuSE, aiutato p.e. da un collega di Firenze pratico di Ubuntu potrebbe risolvere un problema a un cliente che usa questa distribuzione... Cosa che una azienda strutturata per operare su una distribuzione normalmente non riesce a fare...
In ogni caso, tengo a precisare che parlo disinteressatamente, io il mio tempo l'ho fatto e non potrei far parte di nulla... la mia era solo un'idea come tante altre, sicuramente migliori, per cercare un modo per migliorare le cose. Ho sempre pensato che le cose sia meglio pentirsi di averle fatte, che di non averle fatte!!!

Buona domenica a tutti.

PC Acer Aspire E1-571 I5 UEFI RAM 8GB.
Windows 10 64 bit
Ubuntu 16.04 LTS
openSUSE 42.3 x86 64 bit KDE5 kernel 4.4.76-1-default

Ritratto di mauriziod
mauriziod
(Guru)
Offline
Guru
Iscritto: 01/06/2009
Messaggi: 1761

Dunque

Io faccio il programmatore per utenti finali, non mi conoscono in tanti perchè non posso permettermi una pubblicità, non avrei una struttura per gestire più richieste. Poi è meglio che il lavoro d'agente lo faccia l'agente in quanto è lui quello bravo con la parlantina e non io!

---

Dissi: "oppure hanno convinzioni come se quel software nel caso desse meno problemi"

---

Non basta una partita IVA e contabilità come spiegai con diversi punti.

---
"vengono a mancare i presupposti perché io, il gruppo di cui faccio parte e col tempo gli sviluppatori, possano fornirti il servizio"
Ti ritengono un incapace da la loro base di conoscenza!
Lo sappiamo io e te che è vero, ma spiegargli la "rava e la fava" non ti stanno ad ascoltare per tanto tempo..
---

"Credo che nella maggior parte dei casi, a cercare "il gratis" non sia l'utente finale..."

La cosa è in ogni grado della costruzione del software!

---

Per ultimo chi mi paga la pappa? Perchè se muoio non servo più!
I volontari NON saranno mai affidabili pronti motivati come uno stipendiato! Devono sopravvivere!!!
Possono solo servire come tappabuchi o per emergenza.
Infatti in tutte le organizzazione no-profit è stra-pieno di persone stipendiate (salvo le truffaldine), se no ciccia!!!
Anche perchè è giustissimo essere pagati (anche bene) per il lavoro che si fa e ingiusto non essere pagati o sotto-pagati per del lavoro! Il volontario può "saltare"il pagamento per piacere personale, ma questo è solo temporaneo ed è inteso SEMPRE senza responsabilità!

SO: Linux desktop Sistema: OpenSUSE Leap 15.1 (64bit) KDEE 5.12
SO: Linux desktop Sistema: OpenSUSE Tumbleweed (64bit) KDE 5
Miao