uefi abilitato, non parte il bootloader

6 risposte [Ultimo messaggio]
Ritratto di ptux
ptux
(Junior)
Offline
Junior
Iscritto: 07/07/2013
Messaggi: 7

salve a tutti,

sono alla prima installazione di OpenSuse su un pc notebook toshiba con windows8 e uefi abilitato. ho seguito la procedura, l'installazione sembra andata a buon fine, ma al successivo riavvio parte inesorabilmente w8, senza passare dal bootloader.

Aiuti?

possono dirci su che cosa riflettere, non che cosa pensare

Ritratto di aksaf
aksaf
(Guru)
Offline
Guru
Iscritto: 08/03/2011
Messaggi: 957

Prova a leggere qui: https://it.opensuse.org/openSUSE:UEFI#Il_Boot_Manager_.28gestore_avvii.29

Ritratto di dragoncello
dragoncello
(Collaboratore)
Offline
Collaboratore
Iscritto: 16/07/2005
Messaggi: 2730

ptux ha scritto:

salve a tutti,

sono alla prima installazione di OpenSuse su un pc notebook toshiba con windows8 e uefi abilitato. ho seguito la procedura, l'installazione sembra andata a buon fine, ma al successivo riavvio parte inesorabilmente w8, senza passare dal bootloader.

Aiuti?

Ci spieghi come hai installato suse,hai creato la partizione in fat per il boot-efi?

SUSE Tumbleweed- kernel-5.3.12-1.2- kde-plasma-5.17.3.1- Intel Core i7 Asus P9x79 pro GeForce GTX 560-driver Nvidia-390.132.51- SSD samsung 850 pro 512 gb http://opensuse-community.org/

Ritratto di ptux
ptux
(Junior)
Offline
Junior
Iscritto: 07/07/2013
Messaggi: 7

Ho semplicemente seguito la procedura di installazione proposta da suse. In particolare ti posso descrivere la situazione iniziale e finale dell'hd.

Situazione iniziale:
1) PARTIZIONE DI RIPRISTINO 450,00Mb
2) PARTIZIONE DI SISTEMA EFI 260,00Mb
3) C:/ (win8) 687.44Gb
4) PARTIZIONE DI RIPRISTINO 10,38Gb

Situazione finale:
1) PARTIZIONE DI RIPRISTINO 450,00Mb system /dev/sda1
2) PARTIZIONE DI SISTEMA EFI 260,00Mb /boot/efi /dev/sda2
2b) Microsoft Reserved 128,00Mb - /dev/sda3
3) C:/ (win8) 345,49Gb windows (C:) /dev/sda4
3b) vedi 5)
4) PARTIZIONE DI RIPRISTINO 10,38Gb recovery /dev/sda5
5) Partizione Linux
swap: 2,01Gb /dev/sda6
/: 20,00Gb /dev/sda7
/home: 319.94Gb /dev/sda8

Per quanto riguarda il boot loader credo di aver risolto ripetendo l'installazione e abilitando il secure boot di Suse, perché di default lo tiene disabilitato.
In pratica data questa situazione:
occorre andare sotto AVVIO e -nella seconda riga, invece di indicare il percorso di /boot/efi viene messa una variabile booleana: "Secure boot abilitato": vero/falso. Scegliendo vero (true) al successivo avvio, viene riconosciuto pure il bootloader di SUSE.

Taggo RISOLTO.

possono dirci su che cosa riflettere, non che cosa pensare

Ritratto di mauriziod
mauriziod
(Guru)
Offline
Guru
Iscritto: 01/06/2009
Messaggi: 1706

Comunque non serve nulla il Secure Boot del BIOS UEFI se non al Windows (BUG Windows sulla sicurezza), volendo si può entrare nel BIOS e disabilitarlo.

SO: Linux desktop Sistema: OpenSUSE Leap 15.1 (64bit) KDEE 5.12
SO: Linux desktop Sistema: OpenSUSE Tumbleweed (64bit) KDE 5
Miao

Ritratto di aksaf
aksaf
(Guru)
Offline
Guru
Iscritto: 08/03/2011
Messaggi: 957

ptux ha scritto:


...
Per quanto riguarda il boot loader credo di aver risolto ripetendo l'installazione e abilitando il secure boot di Suse, perché di default lo tiene disabilitato.
In pratica data questa situazione:
occorre andare sotto AVVIO e -nella seconda riga, invece di indicare il percorso di /boot/efi viene messa una variabile booleana: "Secure boot abilitato": vero/falso. Scegliendo vero (true) al successivo avvio, viene riconosciuto pure il bootloader di SUSE.

Taggo RISOLTO.


Complimenti per essere giunto autonomamente alla soluzione! Comunque sì, YaST rileva automaticamente la partizione efi, se c'è già, ma, se c'è, l'avvio protetto va attivato a mano, vedi guida al link sopra (se hai 5' di tempo): https://it.opensuse.org/openSUSE:UEFI#Avvio_protetto_.28Secure_Boot.29. È anche specificato nelle Note di rilascio, mostrate all'inizio dell'installazione (e disponibili in vari modi, es: YaST > Note di Rilascio o sito opensuse) che in genere è utile leggere quando si installa/aggiorna openSUSE, anche se richiede un po' di tempo aggiuntivo.
Ciao! Have fun Wink

Ritratto di ptux
ptux
(Junior)
Offline
Junior
Iscritto: 07/07/2013
Messaggi: 7

aksaf ha scritto:


Complimenti per essere giunto autonomamente alla soluzione! Comunque sì, YaST rileva automaticamente la partizione efi, se c'è già, ma, se c'è, l'avvio protetto va attivato a mano, vedi guida al link sopra (se hai 5' di tempo): https://it.opensuse.org/openSUSE:UEFI#Avvio_protetto_.28Secure_Boot.29. È anche specificato nelle Note di rilascio, mostrate all'inizio dell'installazione (e disponibili in vari modi, es: YaST > Note di Rilascio o sito opensuse) che in genere è utile leggere quando si installa/aggiorna openSUSE, anche se richiede un po' di tempo aggiuntivo.
Ciao! Have fun Wink

In effetti da questo link ho attinto l'idea. Però non me lo ritrovavo al momento di citare la fonte. Per giunta, mi trovavo nella spiacevole condizione di non avere accesso ad openSuse per poter intervenire da linea di comando a correggere la cosa e siccome le live, salvo casi particolari, non vanno con UEFI (e l'immagine che ho usato per installare suse non aveva live) ho dovuto necessariamente rifare l'installazione (facendo attenzione al fatidico passaggio...).

A quanti dicono di disattivare UEFI replico: fosse per me lo farei, ma in questo caso w8 avrebbe cessato di girare, salvo reinstallare w8 da capo con tutte le difficoltà del caso visto che ($ti $tronzi) non danno neppure la product key quando compri il pc...

possono dirci su che cosa riflettere, non che cosa pensare