Ho provato altre distro...

Ritratto di Alessio
Alessio
(Geek)
Offline
Geek
Iscritto: 04/11/2005
Messaggi: 107

Quote:

ap1978 ha scritto:
Quote:
Senofonte1 ha scritto:
Punti di vista!!
Innanzittutto bisognerebbe saper cosa si intende per utente medio: colui oramai abituato ad un sistema plug and play.........di una certà età..............incapace di addentrarsi nei meandri hardware e software............o quello ignorante, rimbecillito, poco adatto.......quindi non in "grado di".

L'utente medio è la persona che usa il PC negli uffici, che non ha voglia, tempo e conoscenze per addentrarsi nel mondo dei sistemi operativi.

Non devi essere di una certa età per usare un sistema plug and play, e neppure ingnorante o rimbecillito. Non è corretto etichettare le persone in questo modo solo perché si rifiutano di comprendere il funzionamento di una macchina che deve essere strumento e non fine.

Assolutamente d'accordo, non è neanche rispettoso, pensa a come potrebbe sentirsi chi legge e sa di essere negato per i computer....

Alessio Forconi

E questa cosa del software libero senza steccati... è bellissima!!! Big Grin

Ritratto di robermann79
robermann79
(Monster)
Offline
Monster
Iscritto: 07/02/2007
Messaggi: 342

stavo per dire la mia, quando mi è venuto in mente che forse è meglio aprire un altro post riguardo la questione filosofica, e tenere questo per parlare del confronto tra distro...

Ritratto di Senofonte1
Senofonte1
(Guru)
Offline
Guru
Iscritto: 27/01/2007
Messaggi: 924

Quote:

Alessio ha scritto:
Quote:
ap1978 ha scritto:
Quote:
Senofonte1 ha scritto:
Punti di vista!!
Innanzittutto bisognerebbe saper cosa si intende per utente medio: colui oramai abituato ad un sistema plug and play.........di una certà età..............incapace di addentrarsi nei meandri hardware e software............o quello ignorante, rimbecillito, poco adatto.......quindi non in "grado di".

L'utente medio è la persona che usa il PC negli uffici, che non ha voglia, tempo e conoscenze per addentrarsi nel mondo dei sistemi operativi.

Non devi essere di una certa età per usare un sistema plug and play, e neppure ingnorante o rimbecillito. Non è corretto etichettare le persone in questo modo solo perché si rifiutano di comprendere il funzionamento di una macchina che deve essere strumento e non fine.

Assolutamente d'accordo, non è neanche rispettoso, pensa a come potrebbe sentirsi chi legge e sa di essere negato per i computer....

Brutto vizio quello di quotare solo ciò che fa comodo, estrapolandolo da una discussione molto più ampia e, cmq, ho dato una rilettura del mio pensiero.

Circa quello che penserebbe chi legge, beh..........non è un mio problema. Mai preoccupato del pensiero/pensare altrui!!!

Posso, cmq, assicurarti che utenti negati per il pc esistono: molti miei colleghi lo sono........ Laughing

GRAZIE A DIO, SONO ATEO!

Il pensare è la ragione prima e ultima dell'umano essere (Senofonte1)

Ritratto di testa88
testa88
(Guru)
Offline
Guru
Iscritto: 27/10/2006
Messaggi: 776

Quote:

Pro: 1) non è vero che l'installazione della Suse sia più facile di quella di Ubuntu, è l'esatto contrario! Con Ubuntu non devo scegliere pressoché nulla, a parte l'ora, la lingua, la tastiera. In mezz'ora ho il sistema pronto all'uso. Con la Suse, mi ci vuole almeno 1 ora. 2) un tempo di avvio che è spettacolare (merito anche del filesystem XFS?): in meno di un minuto sono dentro al desktop 3) installazione dei repo dei programmi e dei driver per la scheda grafica a prova di niubbissimo^2: basta cliccare su delle caselline di spunta e viene tutto in automatico; 4) riconoscimento hardware molto buono. Va quasi tutto fin da subito. Il "quasi" è riferito al fatto che ci sono un paio di cose che sul mio portatile non vengono riconosciute correttamente (tra cui il pulsantino per attivare la connessione wireless, che sembra sempre attiva nonostante non lampeggi la corrispondente spia) ed il lettore di schede di memoria, che non sembra attivi nulla quando ne inserisco una; 5) gestione del software incredibilmente veloce: Synaptic/apt-get sono un turbine in fatto di velocità. Nulla in confronto con altri tool. Contro: 1) odio Gnome. Dopo alcuni giorni di pratica con questo desktop torno a ribadire ciò che ho sempre detto su questo forum: questo DM è veramente troppo minimale e manca di tante piccole cose che in KDE sono presenti ed aiutano a lavorare meglio. Esempi: - sposto un'icona sul desktop e mi aspetto che assuma una dimensione standard, e invece no! Resta della dimensione originale. Così che dopo un po' ti trovi una collezione di icone che vanno da quelle giganti 128x128 a quelle mini 16x16 con nessuna possibilità di regolarle tutte insieme; - navigo in una cartella e, improvvisamente, voglio aprirci una console: premo il tasto destro e mi aspetto di trovarci la voce come in KDE... ma nulla... devo aprire un terminale e poi spostarmi a mano dove devo andare... - clicco col destro in un punto vuoto di una finestra e penso di aprire un nuovo documento di qualunque tipo voglia... ma nulla: i modelli non esistono. Credo si debbano creare a mano... Finisco qui perché la lista è lunga e non c'entra nulla con il confronto di distro. 2) Installazione software: alcuni pacchetti non sono a mio avviso gestiti in maniera corretta. Ho lottato per 2 giorni per installare Gambas, l'ambiente di sviluppo che uso per scrivere programmi e solo stamani sono riuscito a farlo partire. Avevo un sacco di problemi di librerie mancanti a causa di una gestione del software differente rispetto al sistema RPM che, a mio avviso, è migliore di quello DEB. 3) è da ieri che sto litigando con la scheda Ati di mio suocero perché non ne vuol sapere di funzionare correttamente, nonostante secondo Ubuntu i driver siano stati attivati correttamente. Invece non va.

Per nn voler parlare di cose ke nn ho mai provato...ieri ho installato ubuntu 7.04.....e devo dare un po' di impressioni:

Pro:
stupefatto dei tempi di avvio

veramente ottimo sistema di di gestione dei pacchetti (synaptic)

audio da subito funzionante

nautilus è veloce (anche se manca di funzioni tipo shell con F4...ma questo è un difetto di gnome)

Contro:
installazione...niente vero ke è semplice...o meglio....è da niubbi se si ha solo una partizione o due, ma se sei costretto a specificare tutti i tipi di partizione allora...nn dico sia difficile, ormai ho molta confidenza con queste operazioni, però per un utente inesperto....diciamo che spegne e lascia perdere.

l'aspetto del DM nn è veramente dei + confortevoli e utilizzabili, nn è assolutamente immediato ed è organizzato in modo pessimo! gnome su SLED è tutt'altra cosa.

i driver ati li ha scaricati e installati in automatico, ma nn è stato possibile attivare gli effetti 3d del desktop...(composite)

devo essere sincero...il look nn è un grankè...triste e "marroncino" (gusti Laughing )

appena installato nn andava niente...nel senso ke dopo gli aggiornamenti tutto ok, ma prima, nn so il motivo, tutto andava a rallenty, e certe applicazioni manco partivano.

incompletezza della traduzione italiana nel menù (tutte mi capitano)

2 minuti x trovare la konsole ke a mio avviso dovrebbe essere posta + in evidenza (sarò scemo io)

openoffice in inglese!!!

bè....a parte i pochi sfondi desktop e il tema di icone penoso nn so ke dire....roba superficiale questa Wink
Nn penso meriti tutta quell'attenzione....e come già detto.....sistema per la produttività? ma fammi un favore!
ciao Laughing

Ritratto di robermann79
robermann79
(Monster)
Offline
Monster
Iscritto: 07/02/2007
Messaggi: 342

Si parla spesso di gestione pacchetti, velocita' di boot ecc. Ma come facilita' / completezza della configurabilita' del sistema, qualcuno ha esperienza di prima mano su pro e contro, tra opensuse e ubuntu (e altre), riguardo (ad es):
- creazione rete mista win / linux su samba, con stampanti condivise;
- desktop condiviso, con accesso via vnc;
- gestione servizi base, tipo ssh e gestione firewall?

Guardando i menu di amministrazione di ubuntu, mi è parso che, rispetto a yast:
- permettano piu' facilmente (in modo "minimalista", senza troppi ghirigori) di impostare configurazioni standard;
- impostazioni piu' avanzate non abbiano un front end grafico, per cui occorrerebbe modificare manualmente i rispettivi file di testo...

ciao
rob

Ritratto di ap1978
ap1978
(Guru)
Offline
Guru
Iscritto: 01/10/2004
Messaggi: 2972

Quote:

robermann79 ha scritto:
Si parla spesso di gestione pacchetti, velocita' di boot ecc. Ma come facilita' / completezza della configurabilita' del sistema, qualcuno ha esperienza di prima mano su pro e contro, tra opensuse e ubuntu (e altre), riguardo (ad es):
- creazione rete mista win / linux su samba, con stampanti condivise;
- desktop condiviso, con accesso via vnc;
- gestione servizi base, tipo ssh e gestione firewall?

La creazione di rete windows con samba è gestita da un frontend grafico, novità della 7.04.

L'accesso via vnc è elementare in GNOME da una vita, con l'utility Desktop Remoto

Il firewall si gestisce con Firestarter, mentre SSH si può attivare con il gestore dei servizi, e configurare via file di testo, come su SuSE.

L'incompletezza della traduziona capita se non sei connesso alla rete mentre installi, perché i pacchetti localizzati non sono sul CD.

Per sistema di produttività si intende un sistema con accesso alla rete, servizi di messaggistica e una suite Office. Ubuntu tramite i repository offre molto di più di questo.

Ciao

ap Big Grin

Ritratto di robermann79
robermann79
(Monster)
Offline
Monster
Iscritto: 07/02/2007
Messaggi: 342

Visto l'argomento del post, segnalo il seguente articolo scritto da un tizio che compara opensuse e ubuntu:
http://abhay-techzone.blogspot.com/2007/04/opensuse-vs-ubuntu.html

Ritratto di testa88
testa88
(Guru)
Offline
Guru
Iscritto: 27/10/2006
Messaggi: 776

Quote:

Non ho detto che MS sia sempre stata corretta. Ma le radici del successo sono legate al merito e non solo alle mosse disinvolte dei suoi amministratori. Ogni anno sempre peggio...beh non è vero neppure questo. Il fondo è stato toccato con Windows ME. Non ho esperienze dirette su Vista, quindi non posso dire nulla. Ciao

Il fondo è stato toccato con windows ME?? In che senso? Io sto parlando di politiche commerciali...
per quel ke riguarda vista...è leggermente superiore a xp...ma certamente non ha l'aria di essere uscito 6 anni dopo xp...mi sembra ben poco rivoluzionario...io l'ho provato (x 15-20 giorni) poi....
Il fatto è che non capisco come possa un'azienda come microsoft avere un tale incremento di profitti per quel che riguarda il lato software...eppure il software "libero" sta prendendo piede...mi sa tanto di politica scorretta e "costringi l'utente"... Ma una domanda per te ap....dopo aver installato ubuntu ho scaricato i pacchetti del kernel 2.6.20 (e qualcosa) con la dicitura low latency....ed erano indicati come pacchetti nn open...sarebbe semplicemente il kernel di ubuntu a bassa latenza o dei moduli a bassa latenza o cosa??
Ciao Laughing

Ritratto di LinuxBari
LinuxBari
(Junior)
Offline
Junior
Iscritto: 16/02/2007
Messaggi: 28

Ecco il mio contributo (non poteva mancare dopo che una settimana fa avevo aperto un post simile dal titolo "La nuova Ubuntu" o qualcosa di simile)!

Rieccomi dunque dopo una settimana su Kubuntu brand new...

I miei voti, le mie impressioni (confronto con suse):

Installazione voto 9 (suse pure 9): sarà pure fin troppo semplice, ma in fondo la filosofia ubuntiana è quella di permettere di installare una selezione tipica di pacchetti, lasciando il resto all'utente, quindi ben venga!

Gestione pacchetti voto 9 (suse 8): synaptic è equiparabile a yast, adept è per nubbi, apt è semplicemente il meglio da riga di comando!

Dotazione software / repo voto 9 (suse 8 1/2): troooooppo facile installare il 90% del sw in meno di un'ora, provare per credere! Anche i file .deb si installano in 3 secondi... i repo sono già configurati, tutto è impeccabile. Io ho adoperato un utility chiamata automatix (getautomatix.com) che permette di installare di tutto (dai formati proprietari a sw non inseriti nei repo come skype e google earth), comodissimamente! Basta avere un buon adsl (telecom permettendo)!

Ottimizzazione di kde voto 7 1/2 (suse 9 1/2). Immaginate perchè! comunque ho trovato lo stile molto più piacevole di quanto credessi. Inoltre, kde è di per se' facilmente configurabile, quindi...

Amministrazione sistema voto 8 (suse 9). Ho sostituito qtparted con gnome partition editor). Non ci sono tool grafici per gestire il bootloader, l'hardware si gestisce tramite kde (in suse yast è spesso sovradimensionato), trovo carente la configurazione di adsl, modem e simili... lì sì che yast fa la differenza!

Voto complessivo: 9.

Lo installerò di sicuro sul pc della mia ragazza appena la convincerò che linux non danneggia l'hardware! Almeno sto sicuro che nel caso posso spiegarle tutto per telefono.

Laughing

P.s. = adesso non dite che voglio scatenare un flame, si tratta solo di contribuire all'argomento "migliore distro per ogni esigenza" e credo che suse sia, se non per "tech enthusiasts" comunque sovradimensionata pr molti utenti...kubuntu può fare al caso delle masse. Correggetemi se sbaglio!!!
Big Grin

SuSE 10.2 su Acer Aspire 5012 con Intel Core Duo 1,66 Ghz , Hd 80 Gb, 1 Gb Ram (& 1 mouse usb Wink )

Ritratto di renegate
renegate
(Monster)
Offline
Monster
Iscritto: 22/06/2006
Messaggi: 202

Scusate, ma su Ubuntu se devo installare maya posso farlo? e in genere gli rpm sono gestibili in ubuntu?

Linux user number 446455