Distribuzioni e desktop grafici

4 risposte [Ultimo messaggio]
Ritratto di Gandalfrank
Gandalfrank
(Geek)
Offline
Geek
Iscritto: 28/08/2011
Messaggi: 138

Sono approdato a Linux da poco tempo, e googlando ho trovato questo sito che riporta tutte le distribuzione conosciute.
Incuriosito, ho scaricato e provato alcune versioni LiveCD. Ho capito che i desktop grafici sono pressoché sempre gli stessi (Gnome, KDE, LXDE, XFCE, FluxBox...) e che le impostazioni generali di un tipo di desktop grafico restano sempre le stesse anche fra due distro distinte ( o almeno così mi è sembrato a prima vista).

Domande:

Perché tutte queste differenti tipologie di distro se poi in fondo il Kernel è sempre lo stesso?
Differenti desktop grafici hanno differenti programmi di utilizzo? Ossia, un programma di masterizzazione DVD per Gnome è diverso dallo stesso programma per KDE o cambia solo la'spetto grafico?
Sulla base di cosa è conveniente scegliere un tipo di desktop rispetto ad un altro? Impossibile provare tutte le 313 distro alla ricerca di quella più conveniente....

Ritratto di DottorGab
DottorGab
(Geek)
Offline
Geek
Iscritto: 20/07/2011
Messaggi: 55

Ogni modello grafico ha prestazioni e funzioni differenti, per farti un esempio la versione di lubuntu ha un desktop leggerissimo ma con funzioni molto limitate. KDE è estramamente personalizabile, leggero ma da quello che si sente in giro difficile da gestire, GNOME 3 è una merd*ta incredibile sia come aspetto che come prestazioni (meglio la sua precedente versione).
In ogni versione mi sembra che cambiano i programmi e forse questo è la causa del perchè pochi decido di rimanere su linux anche perchè a meno che uno si faccia ingannare dalle publiccità e usi ubuntu il supporto non c'è su tutto

OpenSuse 12.1 desktop con xfce4-panel 4.8.6
AMD Athlon(tm) 64 processor 3200+
VGA compatible controller: ATI Technologies Inc RV530 [Radeon X1600]
Memoria 1 GB

Ritratto di furlan
furlan
(Geek)
Offline
Geek
Iscritto: 14/10/2004
Messaggi: 147

Differenti distribuzioni significano diversi sistemi operativi. E' vero che hanno la stessa base (il kernel Linux) e quindi potenzialmente lo stesso supporto hardware e possono far girare lo stesso software. Ma alla fine non è proprio così.
Ogni distribuzione ha un suo modo di gestire i pacchetti (es banale: rpm != deb, ma anche se Fedora e OpenSUSE usano gli rpm non è detto che un pacchetto fatto per una funzioni per l'altra); ha un modo diverso di dare un'esperienza utente; di gestire gli aggiornamenti e così via.
Alcuni esempi: Ubuntu è la distribuzione semplice per eccellenza, con un Gnome personalizzato (aggiunta di unity). Fedora invece è sempre basata su Gnome 3 (parlo di desktop di default), lo usa però in modo pulito. Cioè così come gli sviluppatori lo hanno ideato.
OpenSUSE invece esce con un desktop predefinito che è KDE ma permette, sempre con la stessa gestione dei pacchetti e semplicità, di usare Gnome e altro.

Quindi ogni distribuzione, sebbene abbiano tantissimi programmi in comune, è diversa dalle altre.

Un ultimo esempio: Mandriva/Mageia e OpenSUSE possiedono un centro di controllo del sistema operativo (Mandriva Control Center e Yast) che permettono di gestire la distro senza (tranne alcuni casi) mettere mano alla Shell.

Per quanto riguarda KDE, io lo uso da sempre e il 4 (escludendo le prime 3/4 release) è stabilissimo e per niente difficile da utilizzare. Dà anzi, a mio avviso, molte più possibilità all'utente di personalizzazione. Ma almeno con OpenSUSE se non si vuole smanacciare lo si può utilizzare così com'è.
Io potrei non far testo, essendo uno che con i computer ci lavora, ma se lo usa mia moglie senza problemi...

Gianluca

Gianluca - furlan
www.morolandia.wordpress.com

Ritratto di Gandalfrank
Gandalfrank
(Geek)
Offline
Geek
Iscritto: 28/08/2011
Messaggi: 138

Dopo avere installato e provato OpenSuse, mi sono entusiasmato e ho voluto vedere gli altri desktop grafici, ma ho scoperto con amarezza, che sul mio PC funzionavano bene SOLO KDE e Gnome, mentre gli atri IceWM, OpenBox, XFCE... mi presentavano problemi di visualizzazione quando avviavo programmi come LibreOffice. Come ho già scritto, navigando in rete, sono approdato al sito DistroWatch e ho scopreto che di versioni di Linux ne esistono molte di più delle 20 che immaginavo; addirittura ve ne sono alcune che sono nate appositamente per esigenze particolare come il Videomontaggio...ma c'è davvero questa necessità? 313 ricette (=distribuzioni) dello stesso impasto (=kernel), non sono un pò tante? Personalmente mi sono sentito disorientato quando le ho viste tutte. C'è da chiedersi come muoversi per potere scegliere quella più adatta alle proprie esigenze.

Viene da pensare che la cosa migliore sia crearsi la PROPRIA versione usando Linux from Scratch...

Tutti questi tipi di desktop non rappresentano un'inutile speco di energia da parte di chi li sviluppa?

Ritratto di wal7er
wal7er
(Guru)
Offline
Guru
Iscritto: 21/09/2007
Messaggi: 572

Gandalfrank ha scritto:


...

Viene da pensare che la cosa migliore sia crearsi la PROPRIA versione usando Linux from Scratch...

E no! Così diventano 314 Smile

Comunque le pricipali sono un decina o meno e poi ci sono una miriade create sulla base di quese ma con qualche personalizzazione estetica o qualche programma preconfigurato (es: ubuntu studio con tutto il necessario per l'eleborazione audio/video).

HP Pavilion dv5-1110el powered by OpenSUSE 13.2 64bit

http://linuxcounter.net/cert/432576.png