Formattazione e montaggio

13 risposte [Ultimo messaggio]
Ritratto di FireLink
FireLink
(Junior)
Offline
Junior
Iscritto: 10/11/2012
Messaggi: 11

Perché il montaggio di una nuova partizione di un nuovo disco (anche creata ex novo con eventuale mbr compreso) viene montata esclusivamente in sola lettura? Se con il tool grafico e ad esempio la monto manualmente su /home mi rende anche tutte le cartelline di sola lettura.
Dove sta l'inghippo?

Ritratto di mauriziod
mauriziod
(Guru)
Offline
Guru
Iscritto: 01/06/2009
Messaggi: 1758

Probabile che la monti come User e non come root e/o che quella sia una partizione protetta.

Nota : User se te come utente e root vuole dire in Linux come amministratore.

SO: Linux desktop Sistema: OpenSUSE Leap 15.1 (64bit) KDEE 5.12
SO: Linux desktop Sistema: OpenSUSE Tumbleweed (64bit) KDE 5
Miao

Ritratto di FireLink
FireLink
(Junior)
Offline
Junior
Iscritto: 10/11/2012
Messaggi: 11

Come si farebbe a montarla come user se richiede la password di root per eseguire l'operazione? (sia dal gestore che da dolphin).

Da quanto ho potuto capire è invece un'impostazione che si da in fase di formattazione: con il gestore dischi utilizzando Debian test (v. 3.0.2 del 2009? ..è lo stesso anno della v. 2.30 presente nella versione stable. ..bu) c'è uno spunto "Ottenere i permessi sul file system" che rende effettivamente fruibile l'unità preparata. (..Peccato che mi ero appena lamentato della stessa utility per la creazione di un mbr riconosciuto anomalo anche da gparted e che nelle altre distribuzioni nemmeno viene riconosciuta la partizione creata!)

Posso chiedere un particolare parlando di file system ecc.: C'è solo win che tiene memoria della data di creazione di files e cartelle piuttosto che modificarle ed aggiornarle con la data dell'ultima modifica? ..Grazie per l'eventuale risposta a questa parentesi fuori tema.

Ritratto di mauriziod
mauriziod
(Guru)
Offline
Guru
Iscritto: 01/06/2009
Messaggi: 1758

Perchè se la monti semplicemente con il comando Mount lui prende le informazioni preimpostate in user. Poi root per la conferma di sicurezza.

Passa già in root con il comando "su" per prima cosa.

Poi Puoi montarla efficacemente con i permessi che vuoi specificandoli nel comando Mount. Oppure cambia le impostazioni di base preimpostate.

Qui ti rimando alla guida del comando mount
http://www.linuxguide.it/linux/amministrazione_sistema/filesystem/214_Il-comando-mount.html

Oppure, meglio, cerca nella guida (non ufficiale) Suse
www.itishertz.it/materialedidattico/files/linux_suse.pdf

O ufficiale Suse
http://it.opensuse.org/Portal:Documentation

SO: Linux desktop Sistema: OpenSUSE Leap 15.1 (64bit) KDEE 5.12
SO: Linux desktop Sistema: OpenSUSE Tumbleweed (64bit) KDE 5
Miao

Ritratto di FireLink
FireLink
(Junior)
Offline
Junior
Iscritto: 10/11/2012
Messaggi: 11

Non solo un "Linuxiano" sfegatato, e dal punto di vista puramente ignorante, ho l'impressione che abilitare il superutente per ogni fesseria non sia il massimo ne ottimale per la sicurezza.
Un pc desktop o lascia fare il neccessario o lo impedisce e basta, nel senso che è inutile che mi permetta di cancellare e creare partizioni se poi non me le fa utilizzare. E' un ragionamento troppo stringato? Un qualsiasi utente "normale" direbbe: non funziona, passo ad altro...
Se poi come in effetti ho riscontrato il problema sta nei permessi assegnati in fase di formattazione forse dovrebbero mettersi un pochino d'accordo fra le varie distribuzioni e programmi. Purtroppo io la vedo in modo parallelo a molti altri, (principalmente fermo sostenitore del principio base per cui son stati creati i computer: evitare lavori ripetitivi) mi vanno stretti tutti i sistemi: chi troppo autoritario e chiuso, chi troppo dispersivo e ripetitivo/decuplicato. I campanilismi hanno il loro fascino, ma per es. in tanti anni non ho ancora visto abilitato lo scroll a videata per la rotella centrale del mouse (avrei molte idee da far sviluppare, ma chi mi darebbe retta??).
Scusa se son un po' polemico, ma quando ce vo' ce vo'! ..In alternativa si formatta in FAT32 ed addio a files grandi! (..e cmq mi rode che non memorizzi e peggio ancora sovrascriva la data di creazione di files e cartelle, ..ne son particolarmente affezzionato!).

Ritratto di mauriziod
mauriziod
(Guru)
Offline
Guru
Iscritto: 01/06/2009
Messaggi: 1758

Senza permessi è avere una porta senza serratura!

Se poi la scelta è "lascia fare il necessario o lo impedisca e basta" questo vuol dire solo avere un sistema TOTALMENTE INSICURO (come si può sapere ad priori cosa fare?) ma soprattutto che TU non sei proprietario del tuo PC ma lo è quello che scrive il sistema operativo.

IO (sul mio PC) voglio decidere il necessario e IO voglio impedirmi (se voglio) e nessun altro.

Certo che questo comporta una certa fatica di sapere come fare e TUTTI I LINUX SONO UGUALI (non è vero che ognuno è diverso, anzi lo è anche BSD e UNIX in genere).

Del resto più possibilità vuol dire maggior complessità.

Guarda che (se capisco bene) lo scroll con la rotellina delle videate in KDE c'è.

FAT32 non solo non si può gestire i grossi volumi ma anche in caso di guai non recuperi quasi niente.
NTFS può farlo ma ricordati che la MS non dice come accedere per mettere i bastoni fra le ruote.
In Windows si può accedere al Ext3 (ora è gratis) ma devi mettere i driver,

Comunque: Se sei più preciso nelle richieste ti posso indirizzare meglio.
Qui (magari può aiutarti) esiste un problema simile:
http://www.suseitalia.org/forum/installazione/partizione-ntfs

SO: Linux desktop Sistema: OpenSUSE Leap 15.1 (64bit) KDEE 5.12
SO: Linux desktop Sistema: OpenSUSE Tumbleweed (64bit) KDE 5
Miao

Ritratto di FireLink
FireLink
(Junior)
Offline
Junior
Iscritto: 10/11/2012
Messaggi: 11

Cit: "IO (sul mio PC) voglio decidere il necessario e IO voglio impedirmi (se voglio) e nessun altro."

Di conseguenza ritengo tale pre-impostazione sia un abuso ed una presa in giro al libero arbitrio. (inutile lasciar formattare partizioni se è così indifferente da non avvisare che non ci si può far nulla e/o non giuda alla soluzione del problema con permessi vari di cui plausibilmente/ipoteticamente un utente non conosce i meccanismi). Ovverosia nel caso in questione il sistema decide a priori che l'utente del sistema possa aggiungere una porta ma non fornisce le chiavi per poterci entrare perché la tiene per se (su)! Altre utility son a loro modo evolute informando di ciò, abilitando l'accesso a livello utente. E fino a quando no si tratta di dati cifrati qualsiasi livecd in modalità su potrà lavorarci.

Tutti vogliono/vorrebbero abbracciare lo stesso concetto ed anche più, con del "buon senso": Il sistema dovrebbe essere a supporto dell'operatore e non il contrario! Mentre tutti gli ignoranti del sistema (da difendere perché "ignorante è bello" ..ed anche rilassante) inteso quindi come complimento e non come defezione di chi non sente lo stimolo o la necessità di studiare linux, ma "necessita" semplicemente un sistema con cui lavorare e che lavora ai propri comandi. Tale definizione è l'essenza dell'interfaccia grafica (inventata ormai da tempo memore) e che se combattuta passeranno altri 12 anni con gente che magari risponde malamente con un rtfm invece di lavorare per eliminare l'ovvio (utenti che continuamente domandano la soluzione al medesimo inconveniente).

Non dire che le distribuzioni linux son tutte uguali, ..è già triste di per se osservare tanta gente che studia per spostare le stese "virgole" ricompilando ecc.. Son ancora fiducioso che presto o tardi si possa convergere in un "collettore" e metter fine a varianti e funzionalità disseminate caoticamente.

Ritratto di mauriziod
mauriziod
(Guru)
Offline
Guru
Iscritto: 01/06/2009
Messaggi: 1758

Come base Linux è concepito per la massima sicurezza e per questo che è preimpostato (ma poi ci sono distribuzioni che non lo sono assolutamente) in questo modo, MA puoi cambiare queste impostazioni quando vuoi. Esempio lavorando solo come root ed eliminando qualsiasi utente cosa impossibile da Vista (ma anche Server) in poi che poi in XP era tutto root.

Lo sai perchè da Vista è cambiato tutto (che poi non è il massimo lo stesso in sicurezza)? Perchè se lasci "libero" / "supporto dell'operatore" poi gli utenti non implementano queste sicurezze e poi capita che sono infettati o che moltissimi programmi non funzionano più con la sicurezza impostata! Viceversa si!

L'assenza di interfaccia grafica la lascio al "purista", io dal canto mio almeno un window-manager (come Ace) lo voglio sempre! Amo il programma MC e che Yast parta anche da linea di comando testo (senza il gestore grafico X).

La potenza di Suse è proprio Yast che permette di fare qualunque cosa (anche via web con web-yast) che gli altri possono solo da terminale, ma per assurdo o per mia abitudine trovo più pratico il terminale.

In Linux puoi fare di tutto e quindi ci sono distribuzioni che sono diverse. Conoscendo queste diversità è come passare dalla guida di una Mercedes ad una Panda, del resto e spesso uso soluzioni Ubunto o altre in Fedora o Suse se non le trovo native e NON sono un amministratore di sistema Server o un geniaccio.

SO: Linux desktop Sistema: OpenSUSE Leap 15.1 (64bit) KDEE 5.12
SO: Linux desktop Sistema: OpenSUSE Tumbleweed (64bit) KDE 5
Miao

Ritratto di FireLink
FireLink
(Junior)
Offline
Junior
Iscritto: 10/11/2012
Messaggi: 11

Win è un discorso a parte in cui office non lavora correttamente se l'utente non appartiene al gruppo amministratori (ed il primo utente creato in fase D'installazione lo è. L'admin è solo disattivato. Ho sempre immaginato che l'equivalente di root in ambito win fosse "system". Cmq questo non centra proprio nulla, non è il caso di confrontare l'acqua con l'acqua vite.

Ci vedo altre contraddizioni di sicurezza in quanto dici.. cit: "Esempio lavorando solo come root ed eliminando qualsiasi utente cosa impossibile da Vista (ma anche Server) in poi che poi in XP era tutto root."
Ed in effetti non lo credevo possibile (usare root x tutto) perché normalmente ti impedisce di aprire una sessione x. ..Almeno fino a quando non ho avviato una distribuzione in modalità "provvisoria" e mi ha fiondato in una sessione kde in modalità root (almeno così dichiarato) senza nemmeno la richiesta della password o di forzarla/resettarla, ..allora mi son cadute ..tutte cose.

Vorrei evitare di rimescolare aria fritta a lungo.
Il disappunto iniziale era il seguente: Non trovo corretto che il sistema permetta la cancellazione/creazione/formattazione/montaggio di partizioni (unix) senza un avviso che indica l'utilizzo della medesima in sola lettura (o privo dei permessi basilari/necessari) indicando se ciò è quello di cui ho bisogno o serve altro, ecc.ecc.. (soprattutto considerando che un disco formattato con un'altra utility poi lo vado a montare e scrivere su qualsiasi altra distribuzione.. dove sono quindi i famosi concetti di sicurezza che decanti se poi posso scrivere sulle partizioni create da altri ma non sulle mie!???) Per me tutto ciò è ipocrita, e difficilmente mi convinceranno del contrario.

(..immagina poi a chi se ne frega di cercare soluzione e pensa: qua non funziona un cavolo, torno al solito s.o. ..ovvio che linux non prende piede. Ed immagino sia poco supportato dall'hardware e/o prodotti commerciali perché ogni distribuzione ha le sue "virgole speciali". E per prodotti commerciali intendo anche l'hardware con l'eventuale driver nonfree. (trovatemi dell'hardware che sia free! ..discarica a parte.)

Ritratto di mauriziod
mauriziod
(Guru)
Offline
Guru
Iscritto: 01/06/2009
Messaggi: 1758

Guarda che il discorso con Win era corretto. Al massimo posso darti ragione che in Win NON esiste una vera separazione tra amministratore e utente e spiegai il perchè. Del resto è un OS derivato dal DOS e molto meno potente e per nulla configurabile.

Poi ci sono distribuzioni e distribuzioni e il Linux fa solo quello che è comandato e non che deve farlo, al massimo ci sono pre-impostazioni che i programmatori di distribuzioni seguono di base. Se non ti avesse fiondato senza la user e password come avresti risolto? Questo perchè per sicurezza TUA ti lascia sempre una modalità monoutente senza password (rescue) ma i file sono sempre protetti se non digiti la password. Se vuoi puoi eliminare questa possibilità di salvezza!

Non definire errori se poi VUOI fare una determinata cosa: SE tu lo monti "permetta la cancellazione/creazione/formattazione/montaggio di partizioni (unix) senza un avviso che indica l'utilizzo della medesima in sola lettura" è logico che non ti avvisi! Perchè non lo monti direttamente in 777 ovvero scrittura/lettura/esecuzione per tutti? Lo puoi fare!

Non ti piacciono le pre-impostazioni, che poi sono definite SOLO da chi fece la distribuzione? CAMBIALE! C'è chi addirittura fa distribuzioni apposta!
In Windows non ti piacciono le pre-impostazioni, che poi sono definite da chi fece (la Microsoft) la versione? Cavoli amari o nisba!

Che Linux sia poco "avviso" posso darti ragione (Win per me invece rompe le scatole), ma guarda che in UNIX era moltoooooooooo peggio!

Se ti capitava con Windows??? Ci sono tantissimi casi in cui Windows TI OBBLIGA ad un comportamento e NON PUOI farci NULLA!!!!

Allora dicevi "ma è normale"! Per me sono cose da pazzi!

Linux non prende piede solo perchè oramai la Microsoft è una potenza e impera con ogni mezzo (distrusse con il suo comportamento commerciale-immorale migliaia di OS) e non perchè sia meglio, anzi ti tratta come SCHIAVO sul tuo PC mentre con Linux PUOI CAMBIARE TUTTO.

Che Windows abbia un supporto hardware migliore? Con le vecchie periferiche SCORDATELO (che poi anche i driver Win sono pieni d'errori) e i produttori hardware, se non sono cantinari, fanno anche i driver per Linux. Come mai i cantinari hardware non fanno i driver per Linux? Semplice è poco diffuso ed è la medesima cosa che è accaduta per Win NT4 che non funzionava con niente!!! Dunque non centra nulla se hardware free o non free.

Me lo ricordo bene NT4 appena è uscito: Niente stampanti, scanner e solo PC compatibili! Per mettere i driver dovevi farlo senza procedura d'istallazione ed installarlo su una macchina erano dolori di pancia! Poi aveva una sicurezza più elevata del Vista e quindi erano dolori fare un programma dato che si era abituati al DOS.

Lo sai che ogni produttore di PC per darti il suo PC-Windows deve fare prove su prove e mantenere una miriade di programmatori propri che modificano i driver Windows se non addirittura (IBM, Fujitsu, ecc.) versioni speciali di Windows?

SO: Linux desktop Sistema: OpenSUSE Leap 15.1 (64bit) KDEE 5.12
SO: Linux desktop Sistema: OpenSUSE Tumbleweed (64bit) KDE 5
Miao

Ritratto di FireLink
FireLink
(Junior)
Offline
Junior
Iscritto: 10/11/2012
Messaggi: 11

Sarebbe interessante spostare la discussione dove possono intervenire altre illustri menti prima che anche linux diventi il win-pasticcio di turno!

Nel frattempo beccati questa "vera essenza della beata ignoranza informatica": ^.^
https://www.facebook.com/photo.php?fbid=531032186924334&set=a.377468315614056.100410.377462635614624&type=1&theater