Aggiornare/Installare senza connessione ad internet

19 risposte [Ultimo messaggio]
Ritratto di lor74cas
lor74cas
(Junior)
Offline
Junior
Iscritto: 29/11/2007
Messaggi: 10

Buongiorno a tutti,
ho installato opensuse dopo anni che non provavo più linux. Ho installato da dvd gentilmente downlodato da un amico in quanto sono privo di connessione a casa e nemmeno mi serve tranne che ...
per vedere DVD o per vedere qualche file multimediale servono i codec opportuni che non posso scaricare in automatico dal mio pc. Ho provato a scaricare gli rpm, ma mi imbatto in una sequenza di dipendenze che mi stanno scoraggiando.
Avete qualche idea di come superare l'ostacolo o getto la spugna ?

Ritratto di anubis
anubis
(Guru)
Offline
Guru
Iscritto: 07/04/2007
Messaggi: 3656

tocca farti scaricare le dipendeze dopo di che crearti un repository locale!

per creare un repo locale installa il programma createrepo.

da shell poi fai cd nella cartella con tutti gli rpm quindi digita

createrepo .

il punto è importante!, non ricordo ma potrebbero servirti i privilegi di root

OpenSUSE Member,Packman Packager, Education Project Admin, LXDE Project Admin
Powered by http://en.opensuse.org/HP_Pavilion_dv6855el

Ritratto di lor74cas
lor74cas
(Junior)
Offline
Junior
Iscritto: 29/11/2007
Messaggi: 10

Quote:

anubis ha scritto:
tocca farti scaricare le dipendeze dopo di che crearti un repository locale!

per creare un repo locale installa il programma createrepo.

da shell poi fai cd nella cartella con tutti gli rpm quindi digita

createrepo .

il punto è importante!, non ricordo ma potrebbero servirti i privilegi di root

Avevo visto qualche guida in proposito, ma trovare tutte le dipendenze è frustrante, esiste un sistema che mi permetta di sapere quali scaricare e quindi una volta downlodati i pacchetti applicare la procedura che hai descritto ?

Ritratto di deckard
deckard (non verificato)
()

Portare il tuo computer a casa del tuo amico?
Basta il case.
Io l'ho fatto per aggiornare win alla mia morosa che non ha l'adsl. Insomma, secondo me è meglio che correr avanti e indietro per le mancate dipendenze.
Ciao

Ritratto di lor74cas
lor74cas
(Junior)
Offline
Junior
Iscritto: 29/11/2007
Messaggi: 10

Quote:

deckard ha scritto:
Portare il tuo computer a casa del tuo amico?
Basta il case.
Io l'ho fatto per aggiornare win alla mia morosa che non ha l'adsl. Insomma, secondo me è meglio che correr avanti e indietro per le mancate dipendenze.
Ciao

Dimmi che stai scherzando !

Ritratto di deckard
deckard (non verificato)
()

Quote:

lor74cas ha scritto:
Quote:
deckard ha scritto:
Portare il tuo computer a casa del tuo amico?
Basta il case.
Io l'ho fatto per aggiornare win alla mia morosa che non ha l'adsl. Insomma, secondo me è meglio che correr avanti e indietro per le mancate dipendenze.
Ciao

Dimmi che stai scherzando !

Avendo fatto l'esperienza di installare a mano alcuni programmi di Suse su un portatile che non ne voleva sapere di collegarsi ad internet (questioni di kernel), se posso preferisco staccare quatro fili e caricare il case in macchina, piuttosto che star li a impazzire a correr dietro alle dipendenze. Scarica i pacchetti su un computer, mettili su una memoria, scaricali sull'altro. E poi manca quel pacchetto... Poi ci son altri aggiornamenti che dan stabilità al sistema... Poi magari è che non son bravo io col computer. Per l'amor del cielo. Col trasporto, in un sol colpo, risolvi tutto.

Ritratto di lor74cas
lor74cas
(Junior)
Offline
Junior
Iscritto: 29/11/2007
Messaggi: 10

Quote:

deckard ha scritto:
Quote:
lor74cas ha scritto:
Quote:
deckard ha scritto:
Portare il tuo computer a casa del tuo amico?
Basta il case.
Io l'ho fatto per aggiornare win alla mia morosa che non ha l'adsl. Insomma, secondo me è meglio che correr avanti e indietro per le mancate dipendenze.
Ciao

Dimmi che stai scherzando !

Avendo fatto l'esperienza di installare a mano alcuni programmi di Suse su un portatile che non ne voleva sapere di collegarsi ad internet (questioni di kernel), se posso preferisco staccare quatro fili e caricare il case in macchina, piuttosto che star li a impazzire a correr dietro alle dipendenze. Scarica i pacchetti su un computer, mettili su una memoria, scaricali sull'altro. E poi manca quel pacchetto... Poi ci son altri aggiornamenti che dan stabilità al sistema... Poi magari è che non son bravo io col computer. Per l'amor del cielo. Col trasporto, in un sol colpo, risolvi tutto.

Io l'ho presa come una questione di principio, se (dicono) con linux si può fare qualsiasi cosa allora mi chiedo perchè l'installazione di nuovi programmi e l'aggiornamento debba dare tanti problemi. Mi chiedo perchè non ci sia la possibilità di scaricare in rete uno o più dvd anche via bittorrent nei quali sia incluso tutto. E mi chiedo come mai se questo è possibile non ci siano degli how to decenti per fare tutto ciò.
Mi chiedo perchè opensuse non comprenda i file per i codec sul suo dvd capisco le licenze, ma basterebbe lanciare un pop up con un avviso alla richiesta di installazione, una volta che l'utente è consapevole di ciò che fa son affari suoi. Tanto poi se uno ha internet li installa ugualmente.
Mi chiedo perchè ci siano così tante distribuzioni e non si concentrino gli sforzi per creare qualche cosa di facile ed usabile, mi sto facendo la convinzione che dietro a tutto questo casino ci sia la volontà di restare per sempre degli eterni "smanettoni". E' SBAGLIATO !!!
Il nuovo utente la riga di comando non la vuole proprio vedere. Prima lo fai diventare un utente poi deve imparare ad usare la linea di comando ma se lo fai scappare alla prima periferica che non riesce ad installare allora non lo vedi più. Mi chiedo perchè ci siano le moltiplicazioni pure dei software ad es. grafica (mi ritrovo con 3 o 4 visualizzatori/editor installati di default) gimp come editor, poi basta un catalogatore e visualizzatore. Per gli editor di testo stessa cosa, per fortuna esiste un riferimento come openoffice. Penso che invece di disperdere le risorse queste dovrebbero essere concentrate.
PCLinux li ha di default ad esempio. Scusate lo sfogo !

Ritratto di awbrandi
awbrandi
(Geek)
Offline
Geek
Iscritto: 13/08/2007
Messaggi: 190

Quote:

lor74cas ha scritto:

Io l'ho presa come una questione di principio, se (dicono) con linux si può fare qualsiasi cosa allora mi chiedo perchè l'installazione di nuovi programmi e l'aggiornamento debba dare tanti problemi. Mi chiedo perchè non ci sia la possibilità di scaricare in rete uno o più dvd anche via bittorrent nei quali sia incluso tutto. E mi chiedo come mai se questo è possibile non ci siano degli how to decenti per fare tutto ciò.
Mi chiedo perchè opensuse non comprenda i file per i codec sul suo dvd capisco le licenze, ma basterebbe lanciare un pop up con un avviso alla richiesta di installazione, una volta che l'utente è consapevole di ciò che fa son affari suoi. Tanto poi se uno ha internet li installa ugualmente.
Mi chiedo perchè ci siano così tante distribuzioni e non si concentrino gli sforzi per creare qualche cosa di facile ed usabile, mi sto facendo la convinzione che dietro a tutto questo casino ci sia la volontà di restare per sempre degli eterni "smanettoni". E' SBAGLIATO !!!
Il nuovo utente la riga di comando non la vuole proprio vedere. Prima lo fai diventare un utente poi deve imparare ad usare la linea di comando ma se lo fai scappare alla prima periferica che non riesce ad installare allora non lo vedi più. Mi chiedo perchè ci siano le moltiplicazioni pure dei software ad es. grafica (mi ritrovo con 3 o 4 visualizzatori/editor installati di default) gimp come editor, poi basta un catalogatore e visualizzatore. Per gli editor di testo stessa cosa, per fortuna esiste un riferimento come openoffice. Penso che invece di disperdere le risorse queste dovrebbero essere concentrate.
PCLinux li ha di default ad esempio. Scusate lo sfogo !

beh direi che sono due mondi diversi e passando da uno all'altro c'è...da pagare il dazio. Io traffico in linux da un bel po (mandrake 10 o forse prima) e non ho abbandonato win per i giochi e poco altro.
Ho due hard disk estraibili e uno fisso nel case. GRadualmente sto imparando a installare programmi con linux, ultimamente Gnomad, IL FORUM è UNA POSSIBILITà POTENTE DI CRESCITA, non ho mai avuto grossi problemi. Certo sarebbe bello installare tutto alla prima ma anche con windows non tutto funziona a dovere...
partecipare attivamente anzichè essere utenti passivi...mi piace.

Ritratto di ferdybassi
ferdybassi
(Guru)
Offline
Guru
Iscritto: 11/09/2005
Messaggi: 2668

Quote:

lor74cas ha scritto:
Io l'ho presa come una questione di principio, se (dicono) con linux si può fare qualsiasi cosa allora mi chiedo perchè l'installazione di nuovi programmi e l'aggiornamento debba dare tanti problemi. Mi chiedo perchè non ci sia la possibilità di scaricare in rete uno o più dvd anche via bittorrent nei quali sia incluso tutto.

Guarda che se vai sul sito ufficiale, www.opensuse.org, troverai la iso del DVD, che contiene TUTTO.

Quote:

E mi chiedo come mai se questo è possibile non ci siano degli how to decenti per fare tutto ciò.

Guarda che se vai sul sito ufficiale o se giri per la sezione guide di questo forum troverai qualche centinaio di guide, che ti aiuteranno a fare tutto... e sicuramente ti aiuteranno a fare quello che chiedi, che non è ne più ne meno che quello che chiede la maggior parte di chi gira in questo forum: codec, schede wireless, rete, etc...
Credimi, se cerchi c'è tutto.

Quote:

Mi chiedo perchè opensuse non comprenda i file per i codec sul suo dvd capisco le licenze, ma basterebbe lanciare un pop up con un avviso alla richiesta di installazione, una volta che l'utente è consapevole di ciò che fa son affari suoi. Tanto poi se uno ha internet li installa ugualmente.

Il sistema c'è. Si chiama One-click install e su questo sito c'è anche una guida su come usarlo... Ce n'è anche una sul sito ufficiale di suse (ma no?!?)

Quote:

Il nuovo utente la riga di comando non la vuole proprio vedere.!

Peggio per lui Wink.
Comunque se segui le guide di cui sopra, la riga di comando te la puoi anche scordare... Puoi fare tutto da Yast o con one-click install...

Ciao ciao

Amministratore di
www.it-opensuse.org

Ritratto di deckard
deckard (non verificato)
()

Io ne facevo una questione di tempo, poi magari fai prima con la tua strada.
Quasi tutte le cose che dici tu, le condivido anche io, compresa l'avversione per l'antipatica riga di comando. Vero è che nel tempo le cose van normalizzandosi. Le mie prime esperienze con l'ambiente Linux risalgono a qualche annetto fa (red hat 7.3, mandrake?, Suse solo a pagamento...) e allora veramente era la casba che descrivi. Infatti puntualmente installavo e abbandonavo. Da un annetto e più son passato a linux e devo dire che non mi son trovato male con l'installazione di default: quelli che tu chiami doppioni fra i programmi di visualizzazione delle immagini non mi sembran tali. Scusami ma su win per visualizzare le immagini usi Photoshop (Gimp, mettiamola così) o è meglio una utility che si apre al volo?
Stessa cosa per l'ufficio: Open Office (Office) per documenti complessi, Kwrite per file di testo (Wordpad), Kate (Notepad) come editor dei file di configurazione.
Certo poi ci son le cose che dan fastidio: perchè per installare i driver nvidia bisogna lanciare sax a mano da riga di comando? Boh?
Secondo me quando si passa a Linux, bisogna far passare un certo periodo per cambiare un po' il modo di operare, poi quando si comincia...
Certo a volte qualcosa manca ancora.
Ciao.

Alberto

Ps: occhio che molte volte le cose che qui fai da riga di comando o con editor, su win non le fai manco se piangi o solo se paghi (tutto ciò che è rabbato andrebbe lasciato fuori dai confronti). Qui modifichi un file conf, la hai il registro di configurazione. Hai mai provato a metterci le mani?
Datti tempo e poi vedrai se fa per te.
Wink

Ritratto di lor74cas
lor74cas
(Junior)
Offline
Junior
Iscritto: 29/11/2007
Messaggi: 10

Quote:

deckard ha scritto:
Io ne facevo una questione di tempo, poi magari fai prima con la tua strada.
Quasi tutte le cose che dici tu, le condivido anche io, compresa l'avversione per l'antipatica riga di comando. Vero è che nel tempo le cose van normalizzandosi. Le mie prime esperienze con l'ambiente Linux risalgono a qualche annetto fa (red hat 7.3, mandrake?, Suse solo a pagamento...) e allora veramente era la casba che descrivi. Infatti puntualmente installavo e abbandonavo. Da un annetto e più son passato a linux e devo dire che non mi son trovato male con l'installazione di default: quelli che tu chiami doppioni fra i programmi di visualizzazione delle immagini non mi sembran tali. Scusami ma su win per visualizzare le immagini usi Photoshop (Gimp, mettiamola così) o è meglio una utility che si apre al volo?
Stessa cosa per l'ufficio: Open Office (Office) per documenti complessi, Kwrite per file di testo (Wordpad), Kate (Notepad) come editor dei file di configurazione.
Certo poi ci son le cose che dan fastidio: perchè per installare i driver nvidia bisogna lanciare sax a mano da riga di comando? Boh?
Secondo me quando si passa a Linux, bisogna far passare un certo periodo per cambiare un po' il modo di operare, poi quando si comincia...
Certo a volte qualcosa manca ancora.
Ciao.

Alberto

Ps: occhio che molte volte le cose che qui fai da riga di comando o con editor, su win non le fai manco se piangi o solo se paghi (tutto ciò che è rabbato andrebbe lasciato fuori dai confronti). Qui modifichi un file conf, la hai il registro di configurazione. Hai mai provato a metterci le mani?
Datti tempo e poi vedrai se fa per te.
Wink

Per la grafica in win uso irfanview come visualizzatore photoshop per fotoritocco e picasa catalogatore editor.
Scrittura word e uno dei tanti cloni di notepad (wordpad è una via di mezzo che non serve a niente alemeno per me).
In linux ho provato picasa beta, non è male ma gira con wine quindi ha un calo di prestazioni notevole rispetto win inoltre ha qualche rogna con la visualizzazione di slideshow ecc.
Per scrivere uso quello che hai dice tu, anzi in terminale mi affido ancora a vi. La prima versione che ho provato è stata la red hat 5.non so cosa.
Il problema principale è però sempre rimasto quello delle dipendenze, non esiste un service pack per linux, le applicazioni devono aggiornare spesso le librerie del sistema e quindi non possono essere diffuse con i soli eseguibili e librerie proprie.
Non dico sia un concetto sbagliato, solo dovrebbe permettere anche a chi non ha la connessione adsl di fare tutto o creare dei tool per generare gli aggiornamenti da installare poi sulla macchina.
Io non ho repulsione per la riga di comando, anzi lo trovo uno strumento potentissimo ma non è così per chi si avvicina a questo mondo. Forse un giorno mi deciderò collegarmi all'adsl e ques'incubo finirà e non mi porrò nemmeno più il problema, ma fino a quel giorno...