Emergenza: kernel panic dopo aggiornamento kernel su SuSE 9.2

17 risposte [Ultimo messaggio]
Ritratto di ap1978
ap1978
(Guru)
Offline
Guru
Iscritto: 01/10/2004
Messaggi: 2972

Quote:

paolo ha scritto:
... d'altronde aggiornare sempre all'ultimo kernel non è una procedura obbligatoria bensi un vantaggio.

Il kernel non era nuovo, ma bensì una revisione del 2.6.8 con patch a problemi di sicurezza piuttosto seri, quindi più che un vantaggio è una necessità. Inoltre la patch incriminata era selezionata automaticamente negli upgrade di sicurezza.

Quote:

Io concedo anche questo, parlando da sviluppatore e co-fouder di un progetto come ILDN, non sono li con la scure ad aspettare ogni passo falso.

Neppure io sono con la scure ad aspettare gli errori di Linux, altrimenti avrei già rinunciato da tempo. Valuto solo le cose con un certo distacco e senso critico.
Un problema di Linux che mi blocca per me ha lo stesso peso di un analogo problema di Windows. Se quindi critico fortemente Microsoft per i pasticci che fa, lo faccio anche per Novell quando questa commette errori.
Non è essere distruttivi ma semplicemente obiettivi.
Credo in Linux perché penso sia tecnicamente superiore, ma non ho alcun problema a tornare a Windows qualora questo migliorasse (ehm...forse sto sognando :-P).

Sviluppando anche io (non linux, ma software di calcolo in tutt'altro settore) so bene la difficoltà di scrivere codice e la facilità con cui si possono commettere errori anche gravi.
Molti però si possono evitare con test accurati.
Dopo tutto SuSE è una distribuzione commerciale e deve offrire certe garanzie.
Il kernel incriminato da problemi con una certa configurazione, vero. Ma quella configurazione non è una rarità. Possibile che in SuSE non abbiano una macchina con quella configurazione? Ho seri dubbi.

Quote:

Questo fantomatico GAP di cui parli, è dovuto solo al fatto che il mondo degli sviluppatori sta aprendo solo ora gli occhi su questo questo sistema operativo, non nega nessuno che per lavorare con applicativi commerciali di importanza assoluta per chi lavoro in determinati ambiti sia obbligato ad usare Windows (p.e: Architetti,Grafici), ma è una situazione temporanea.

Poi guarda da sistemista ti dico che ti accorgerai che il GAP è totalmente a vantaggio di Linux.

Spero si tratti di una situazione temporanea, anche se dichiarazioni come quelle fatte da Adobe poco tempo fa non sono certo rassicuranti.
Adobe ha dichiarato che attualmente non sta pensando di portare il suo software su linux, se si fa eccezione per una nuova versione aggiornata di Acrobat Reader. E come Adobe, fanno in molti.

Non capisco in che senso un gap di questo tipo possa essere vantaggioso per linux, visto che ne rallenta l'adozione, almeno sul desktop.
Che poi sui server Linux sia ok, non l'ho mai messo in dubbio.

Quote:

Io credo nella causa FREE SOFTWARE senza porre condizioni di sorta, non è un diritto avere a disposizione certi strumenti e non è un obbligo usare Linux, io nel mio piccolo tento di dare il mio supporto per accorciare questo GAP .

Io credo nell'OpenSource. Il fatto che sia free o meno poco importa, del resto uso una distribuzione commerciale proprio perché questo mi semplifica le cose. Se il software è di qualità, penso che pagarlo un prezzo ragionevole sia giusto, per dare il proprio contributo a chi l'ha sviluppato.

Infine, volendo rimanere con i piedi per terra, penso che qualche condizione all'adozione dell'OpenSource ci sia. Chiunque, per decidere di adottare l'OpenSource, deve essere nelle condizioni di fare il proprio lavoro, deve avere gli strumenti per farlo e soprattutto deve poterlo fare senza impegnarsi di più e senza spendere più energie di quanto farebbe su sistemi non OpenSource. Altrimenti deciderà di non adottarlo.

Avere gli strumenti non è un diritto, ma è un fattore che influenza sicuramente le scelte in modo determinante.

Ciao, Buon 2005

ap Big Grin

Ritratto di paolo
paolo
(Webmaster)
Offline
Webmaster
Iscritto: 28/12/2004
Messaggi: 131

Quote:

Io credo nell'OpenSource. Il fatto che sia free o meno poco importa, del resto uso una distribuzione commerciale proprio perché questo mi semplifica le cose. Se il software è di qualità, penso che pagarlo un prezzo ragionevole sia giusto, per dare il proprio contributo a chi l'ha sviluppato.

Primo errore, io per FREE non intendo pagarlo o meno un determinato prezzo, FREE AS FREEDOM non FREE come una birra gratis. Non confondiamo le cose e non buttiamoci in mezzo la questone del software commerciale, non intendevo assolutamente questo, lungi da me pensare che usare Linux significa non pagare un software.

Quote:

Adobe ha dichiarato che attualmente non sta pensando di portare il suo software su linux, se si fa eccezione per una nuova versione aggiornata di Acrobat Reader. E come Adobe, fanno in molti.

Macromedia invece tempo fa aveva dichiarato di aumentare la compatibilità verso programmi di emulazione come Wine, per poi sviluppare nativamente sotto Linux.

Sono solo scelte commerciali, poi ti rammendo che esistono programmi che accorciano il GAP , Wine primo tra tutti e suoi derivati Crossover Office e Cedega (ex Winex), che permettono di far girare alla perfezione programmi con Microsoft Office anche Access, la suite grafica di Adobe alla perfezione e gli ultimi giochi 3D. Da mia personale esperienza ti posso dire che in certe occasioni gli stessi programmi eseguiti su Wine hanno un notevole "boost" prestazionale, darivato da diversi fattori, FS molto più avanzati e performanti, avanzata tecnologia dei kernel Linux per il Desktop specialmente dal 2.6 in poi, con le patch preemptive.

Quote:

Dopo tutto SuSE è una distribuzione commerciale e deve offrire certe garanzie.
Il kernel incriminato da problemi con una certa configurazione, vero. Ma quella configurazione non è una rarità. Possibile che in SuSE non abbiano una macchina con quella configurazione? Ho seri dubbi.

Non so se ti ricordi, ma questo tipo di errori possono avvenire anche molto piu in basso a chi sviluppa solo il kernel, infatti proprio la serie 2.8 appena uscita soffriva di un grave BUG con i dispositivi di masterizzazione tant'è che un attimo dopo hanno rilasciato la 2.6.8.1 , ti do ragione in parte, dovrebbero testare di piu ma sono errori che possono accadere, soprattutto oggi che la rincorsa alla compatibilità e alla sicurezza per gli utenti desktop è diventata un obbligo per non perdere fette di mercato.

Paolo Mainardi - Founder of ILDN

Ritratto di ap1978
ap1978
(Guru)
Offline
Guru
Iscritto: 01/10/2004
Messaggi: 2972

Quote:

paolo ha scritto:

Primo errore, io per FREE non intendo pagarlo o meno un determinato prezzo, FREE AS FREEDOM non FREE come una birra gratis. Non confondiamo le cose e non buttiamoci in mezzo la questone del software commerciale, non intendevo assolutamente questo, lungi da me pensare che usare Linux significa non pagare un software.

Ok, scusa il fraintendimento. Per questo parlo di OpenSource e non di free software, perché free purtroppo è sempre inteso in senso economico.

Quote:

Macromedia invece tempo fa aveva dichiarato di aumentare la compatibilità verso programmi di emulazione come Wine, per poi sviluppare nativamente sotto Linux.

Sono solo scelte commerciali, poi ti rammendo che esistono programmi che accorciano il GAP , Wine primo tra tutti e suoi derivati Crossover Office e Cedega (ex Winex), che permettono di far girare alla perfezione programmi con Microsoft Office anche Access, la suite grafica di Adobe alla perfezione e gli ultimi giochi 3D. Da mia personale esperienza ti posso dire che in certe occasioni gli stessi programmi eseguiti su Wine hanno un notevole "boost" prestazionale, darivato da diversi fattori, FS molto più avanzati e performanti, avanzata tecnologia dei kernel Linux per il Desktop specialmente dal 2.6 in poi, con le patch preemptive.

Non sapevo di Macromedia.
Quanto a Wine, uso Office su CrossOver e mi trovo abbastanza bene, sempre che non debba usare l'equation editor che si impalla (ma qui...c'è lo zampino di MS Wink).

Quote:

...ti do ragione in parte, dovrebbero testare di piu ma sono errori che possono accadere, soprattutto oggi che la rincorsa alla compatibilità e alla sicurezza per gli utenti desktop è diventata un obbligo per non perdere fette di mercato.

Si certo. Ma le cose fatte di corsa, non vanno bene. Sarebbe meglio seguire un po' di più la filosofia di Debian "è pronto quando i tempi sono maturi".

P.S. Già che ci siamo, approfitto delle tue conoscenze. Tra GTK+ e Qt, quali librerie grafiche mi consigli per realizzare interfacce?

Ciao e grazie

ap Big Grin

Ritratto di paolo
paolo
(Webmaster)
Offline
Webmaster
Iscritto: 28/12/2004
Messaggi: 131

Dipende da cosa vuoi sviluppare, le gtk sono state praticamente portate ovunque compreso Windows mentre le QT per Windows non sono GPL, anche se tecnicamente solo molto più avanzate.

Per unificare le interfacce e avere il massimo guadagno in senso di portabilità ti consiglio di dare uno sguardo a Python e le librerie grafiche wxPython. Ti do un link di un progetto Open Source di un gestionale scritto con queste librerie, cosi per farti un idea :

Phasis

Ciao! Wink

Paolo Mainardi - Founder of ILDN

Ritratto di ap1978
ap1978
(Guru)
Offline
Guru
Iscritto: 01/10/2004
Messaggi: 2972

Devo sviluppare un'interfaccia per un software già esistente, scritto in C, che svolge calcoli piuttosto pesanti.
L'interfaccia è molto semplice, soliti menu, qualche finestra e quache dialog di inserimento dei dati.
La portabilità è un aspetto importante, quindi pensavo a GTK, che a quanto ho visto sono un pochino macchinose all'inizio, ma mi permetterebbero di fare tutto ciò che mi serve.

Python e il link che mi hai dato sono molto interessanti. Non so quasi nulla di questo linguaggio, l'unica cosa che mi preoccupa sono le prestazioni nei calcoli.

Grazie ancora

Ciao

ap Big Grin

Ritratto di paolo
paolo
(Webmaster)
Offline
Webmaster
Iscritto: 28/12/2004
Messaggi: 131

Se sono fondamentali le prestazioni, rimani assolutamente sul C. Il python è un ottimo linguaggio che sta riscuotendo notevole successo sia per il suo ottimo paradigma ad oggetti , per la scalabilità e per l'immensa libreria.

Si, usa GTK.

Paolo Mainardi - Founder of ILDN

Ritratto di ap1978
ap1978
(Guru)
Offline
Guru
Iscritto: 01/10/2004
Messaggi: 2972

Ok. Grazie.

ap Big Grin