Installare openSUSE su HD esterno,senza toccare windows

30 risposte [Ultimo messaggio]
Ritratto di ciaox
ciaox
(Junior)
Offline
Junior
Iscritto: 20/10/2010
Messaggi: 9

Salve a tutti vi dico il mio quesito:Ho un HD interno sul pc dove c'e windows che non posso toccare.Ho un hd esterno da 1tb su cui ho gia installato ubuntu,ecco il suo stato in partizioni:

p.s:Quelle di ubuntu sono sdb1 e sdb3,Quelle per il futuro opensuse sono sdb4 e sdb6(una root e una home)
Dunque la mia domanda e questa:Posso installare openSUSE 11.3 Sul mio hard disk esterno(precisamente usando 2 partizioni una come mount point / logica e una per mount point /home primaria)Non installando l'eventuale bootloader(ho gia grub) senza toccare sda e la partizione di windows?
Grazie

Ritratto di Mirko
Mirko
(Guru)
Offline
Guru
Iscritto: 19/12/2005
Messaggi: 1602

Fare puoi fare tutto quello che vuoi.
Il punto è il tuo partizionamento:
1) 3 primarie + 1 estesa. Dovresti andare di estese, una per ogni s.o.;
2) la swap su un hd esterno... boh, francamente non saprei. Secondo me ha un senso solo sull'hd interno, altrimenti per una questione di prestazioni faresti prima a toglierla.

Ritratto di Sargon6
Sargon6
(Guru)
Offline
Guru
Iscritto: 13/11/2008
Messaggi: 723

Tu chiedi: "Posso installare openSUSE 11.3 Sul mio hard disk esterno(precisamente usando 2 partizioni una come mount point / logica e una per mount point /home primaria)Non installando l'eventuale bootloader(ho gia grub) senza toccare sda e la partizione di windows?"
La risposta è SI, basta che ti ricordi di NON installare il bootloader e, una volta installato OpenSUSE, sistemi il GRUB di Ubuntu in modo che ti riconosca OpenSUSE.

N.B.: ti ricordo che Linux, a contrario di Windows, può essere installato senza problemi sia in partizioni primarie, sia in partizioni estese, e che non è consigliabile creare più di una partizione primaria, a meno che non ci sia un motivo. Infatti, oggi tu hai un disco fisso con 3 partizioni primarie, ed una partizione secondaria a sua volta suddivisa in 3 unità logiche, ma il tutto funzionerebbe allo stesso modo anche se tu avesti una sola partizione primaria ed una partizione secondaria suddivisa il 5 unità logiche.
Se un giorno, per un qualsiasi motivo, ti occorresse ASSOLUTAMENTE una partizione primaria nella quale installare un software o un S.O. che necessita assolutamente di essere installato in una partizione primaria (non è detto che succeda, ma la prudenza non è mai troppa), per far spazio alla nuova applicazione, dovresti rimuovere un S.O. Se invece hai una sola partizione primaria ed una sola partizione estesa comunque suddivisa in unità logiche, puoi restringere le unità logiche unità logiche e la partizione secondaria per far spazio alla nuova partizione primaria.

Per quanto riguarda la SWAP, a me sembra che creare un'area di SWAP in una unità di memoria esterna non sia un errore, purché l'unità di memoria esterna NON sia una memoria Flash.

Un consiglio: metti un'etichetta alle partizioni
sdb4
e
sdb6

Nel mio blog, ho scritto delle cose che forse ti interessano.
http://www.suseitalia.org/blog/9923

Ritratto di Mirko
Mirko
(Guru)
Offline
Guru
Iscritto: 19/12/2005
Messaggi: 1602

Il punto che è l'accesso in lettura e scrittura sugli hd esterni è molto più lento, non so in termini di quanto, ma dovrebbe essere molto più lento. Secondo me la swap deve stare necessariamente sul disco interno per svolgere a dovere la sua funzione, magari sentiamo qualcuno che se ne intende di più.
Poi francamente dipende molto anche da quanta ram ha, se siamo a 2Gb o meno secondo me è fondamentale che sia interna per migliori performance, altrimenti swappa troppo lentamente.

Ritratto di mario23
mario23
(Junior)
Offline
Junior
Iscritto: 17/09/2010
Messaggi: 36

Questa discussione mi interessa molto in quanto vorrei installare open suse sul mio portatile, quello buono sta volta, però vorrei lasciarlo il più possibile inalterato.
Dispongo pure io di un HD esterno.
Più che altro mi interesserebbe sapere se realmente la reattività del sistema ne risentirebbe molto e magari pure qualche dritta tecnica non sarebbe male.

Ritratto di Mirko
Mirko
(Guru)
Offline
Guru
Iscritto: 19/12/2005
Messaggi: 1602

Semplicemente e in due parole, la swap è un'estensione della Ram su disco rigido. Ovvero: quando finisce la ram il sistema utilizza la partizione di swap come se fosse anch'essa della ram. O ancora: la swap è una ram virtuale.

Capite però che utilizzando la swap le prestazioni calano e anche di molto: un disco fisso è molto più lento di una vera ram. Questo vale per qualsiasi swap: anche se è sul disco interno, già lì è lenta.
È ovvio perché la swap venga utilizzata quando finisce la ram e non viceversa, e contemporaneamente è ovvio che se si può non utilizzare la swap e farsi bastare la ram è meglio.

Capite anche che se un programma (dati esemplificativi) ha bisogno di 2GB di ram per girare "bene" non è la stessa cosa se viene eseguito su un pc che ha davvero 2GB di ram e su uno che magari ha 512mb di ram e 1,5Gb di swap.

Peggio ancora se vado ad utilizzare un disco esterno, visto che gli hd esterni sono più lenti (e di molto) di quelli esterni.

Secondo me è essenziale che la swap sia sul disco esterno. Magari bisogna anche monitorare quanta swap si utilizza: è probabile che con 4GB di ram io sia già apposto (molto probabile), figurarsi con alcuni pc che ne montano 8, e via dicendo...

Ritratto di ciaox
ciaox
(Junior)
Offline
Junior
Iscritto: 20/10/2010
Messaggi: 9

Ma penso che OS su partizioni primarie da installare non ne ho,quindi in fatto di partizioni sto ok...Le prestazioni dell'HD esterno sono ottime Big Grin
Quindi,ricapitolando,openSUSE posso installarlo senza bootloader e posso installarlo su sdb...Quello che dovrei fare e:
Scaricare e masterizzare openSUSE
Avviare il CD(ho settato il bios a dovere)
Quando si avvia l'installer,cosa faccio?Parte una live o direttamente l'installer?E in italiano?Potrei avere una descrizione dei passaggi dell'installazione openSUSE?
Grazie

Ritratto di Mirko
Mirko
(Guru)
Offline
Guru
Iscritto: 19/12/2005
Messaggi: 1602

1) è in italiano;
2) scegli l'installer;
3) è tutto molto chiaro e semplice, eventualmente cerca su internet che c'è già parecchio materiale a disposizione.

Se non sbaglio, tempo fa, discutendo qui sul forum, si arrivò alla conclusione che è più conveniente installare 2 volte grub, una volta sull'interno, una volta sull'esterno, e fare in modo che quello sull'interno abbia una voce per lanciare quello esterno.

Cerca, Google è tuo amico Smile

Ritratto di Sargon6
Sargon6
(Guru)
Offline
Guru
Iscritto: 13/11/2008
Messaggi: 723

@Mirko ed @mario23: Parlo per esperienza personale.
Ho un disco esterno USB IOMEGA da 40 GB
http://images.techtree.com/ttimages/story/Iomega-40GB-HDD-external.jpg
Sopra ci sono 3 distribuzioni: Xubuntum Linux Mint 9 con LXDE, e OpenSUSE con LXDE, + una SWAP da 1 GB. Quando le uso, se non sapessi che sono su memoria USB, non me ne accorgerei.
Una volta ho provato ad installarci sopra anche Kubuntu... fallimento totale! L'installazione era riuscita in pieno, ma Kubuntu su disco esterno USB è troppo lento.
Su una memoria flasc da 8 GB ho installato Linux Mint 9 con LXDE e SENZA swap. Anche qui non mi lamento.
Prima su quella memoria USB Flash da 8 GB c'era una deludente Linux Mint 9 con GNOME.
Secondo me, se non si pretende GNOME o KDE, anche le memorie di massa esterne danno delle grosse soddisfazioni in fatto di velocità.
Se hai una chiavetta USB per fare una prova, Linux Mint 9, LXDE o XFCE, meritano veramente il tempo dedicato ad installarle su chiavetta USB.
Anche OpenSUSE con LXDE è ottima, e, in fatto di tempi di accensione quando è su memoria di massa esterna, è più rapida di qualsiasi altra distro da me provata, ma, da sola, non sono mai riuscito a farle fare il BOOT.

mario23 ha scritto:

Questa discussione mi interessa molto in quanto vorrei installare open suse sul mio portatile, quello buono sta volta, però vorrei lasciarlo il più possibile inalterato.
Dispongo pure io di un HD esterno.
Più che altro mi interesserebbe sapere se realmente la reattività del sistema ne risentirebbe molto e magari pure qualche dritta tecnica non sarebbe male.

Nel mio blog, ho scritto delle cose che forse ti interessano.
http://www.suseitalia.org/blog/9923

Ritratto di Sargon6
Sargon6
(Guru)
Offline
Guru
Iscritto: 13/11/2008
Messaggi: 723

In effetti, con 1 GB RAM non mi ricordo di aver mai usato la SWAP.
Però, se si usa la memoria USB su un PC che non ha la SWAP perché ha solo Windows®, penso che la SWAP su disco esterno sia sempre meglio che niente.

Mirko ha scritto:


Magari bisogna anche monitorare quanta swap si utilizza: è probabile che con 4GB di ram io sia già apposto (molto probabile), figurarsi con alcuni pc che ne montano 8, e via dicendo...

Nel mio blog, ho scritto delle cose che forse ti interessano.
http://www.suseitalia.org/blog/9923

Ritratto di Mirko
Mirko
(Guru)
Offline
Guru
Iscritto: 19/12/2005
Messaggi: 1602

Sì, ma l'esperienza personale riferita a un os è dipendente dall'uso che fai o hai fatto di quell'os. Anche io ho installato su una sd un piccolo sistema e tutto ha funzionato.

Ma un altro conto è installare un sistema completo ad uso domestico, che magari prevede anche una lettura/scrittura di grossi dati.

Non posso credere che non hai mai notato differenze spostando un file di grosse dimensioni (es. un'iso da 4gb) su un disco esterno...

Wink