Installazione in dualboot OpenSUSE 42.3 - Windows 7

5 risposte [Ultimo messaggio]
Ritratto di Numero_28
Numero_28
(Junior)
Offline
Junior
Iscritto: 03/11/2016
Messaggi: 9

Salve, vorrei installare OpenSUSE 42.3 in un disco rigido diverso rispetto a quello su cui c'è installato Windows 7.
Il primo problema che ho riscontrato è il fatto che, durante l'installazione, il partizionamento consigliato viene eseguito sul disco rigido in cui c'è installato Windows 7 e non essendo pratico non saprei come poi partizionare il disco rigido vuoto su cui invece io vorrei installare OpenSUSE.
Il secondo problema, che più che altro è un dubbio, riguarda il dual boot: una volta installato OpenSUSE sull'altro disco rigido, al successivo avvio potrò scegliere quale SO avviare o c'è una procedura specifica?

Ritratto di Duke
Duke
(Geek)
Offline
Geek
Iscritto: 13/10/2010
Messaggi: 57

E' passato un po di tempo da quando ho fatto la mia ultima installazione in dual boot linux/windows, ma se vuoi rifarti un partizionamento diverso da quello proposto dallo script di installazione, basta che vai sul nuovo disco che intendi partizionare e piazzi li (creandole ex novo) le partizioni che intendi usare con Opensuse, normalmente quella di root ("/"), quella di boot, la swap e la home. Il programma di partizionamento è semplice e intuitivo da usare, in rete trovi tutto l'aiuto che ti serve.
Attenzione, nel corso dell'installazione ti viene chiesto di installare grub, il boot loader di linux. Questo andrà a sovrascrivere il boot loader di windows, rilevando peraltro la sua presenza in automatico e proponendoti in fase di boot la scelta di entrambi i sistemi installati. Insomma, è grub che si occuperà del dual boot, ed è fondamentale sapere che se per un motivo o per l'altro grub venisse eliminato o compromesso, perderesti anche l'accesso a windows e a tutti i tuoi dati, a meno che tu non sia in grado di ripristinare il bootloader di windows(o grub stesso).
Personalmente, ogni volta che mi accingo ad installare un nuovo sistema operativo in dual boot, prendo Clonezilla e mi faccio una bella immagine del disco originale, così in caso di problemi sono in grado di ripristinare il sistema.

Ritratto di ilgallinetta
ilgallinetta
(Geek)
Offline
Geek
Iscritto: 12/05/2013
Messaggi: 107

Ciao Duke,
complimenti per l'ottima spiegazione.
Se permetti trattandosi di un dual boot con il vecchio Windows 7, consiglierei di partizionare in modalità ext4.
Enzo

PC Acer Aspire E1-571 I5 UEFI RAM 8GB.
Windows 10 64 bit
Ubuntu 16.04 LTS
openSUSE 42.3 x86 64 bit KDE5 kernel 4.4.76-1-default

Ritratto di Duke
Duke
(Geek)
Offline
Geek
Iscritto: 13/10/2010
Messaggi: 57

ilgallinetta ha scritto:

Ciao Duke,
complimenti per l'ottima spiegazione.
Se permetti trattandosi di un dual boot con il vecchio Windows 7, consiglierei di partizionare in modalità ext4.
Enzo


Grazie Smile , ma permettimi di dissentire: dal momento che è grub a comandare il gioco, e dal momento che Windows non sarebbe comunque in grado di leggere partizioni ext4, io lascerei libera scelta al tipo di partizione da utilizzare con Linux!

Ritratto di ilgallinetta
ilgallinetta
(Geek)
Offline
Geek
Iscritto: 12/05/2013
Messaggi: 107

Suggerivo ext4 solo perché la Tumbleweed con btrfs mi ha tolto Windows 10 dall'avvio, mentre con ext4 no. Ma magari ho sbagliato qualcosa io.

PC Acer Aspire E1-571 I5 UEFI RAM 8GB.
Windows 10 64 bit
Ubuntu 16.04 LTS
openSUSE 42.3 x86 64 bit KDE5 kernel 4.4.76-1-default

Ritratto di Duke
Duke
(Geek)
Offline
Geek
Iscritto: 13/10/2010
Messaggi: 57

Leggendo un po in giro, sembra che grub non riconosca correttamente le partizioni btrsf, però il problema avresti dovuto averlo con linux a seguito dell'installazione di grub, non con windows. Probabilmente hai erroneamente convertito anche la partizione di windows in btrsf in fase di installazione del dual boot.