SLED 11 vuole solo sda3 (/) e sda4 (/home)

2 risposte [Ultimo messaggio]
Ritratto di Sandro kensan
Sandro kensan
(Junior)
Offline
Junior
Iscritto: 17/01/2012
Messaggi: 13

Ho comprato un notebook HP 635 che ha Suse linux enterprise desktop 11 service pack 1 versione 3 preinstallato. Da nuovo SLED era in sda3 e sda4, sda2 è la partizione di swap mentre sda1 è una vfat con il recovery e gli HP tools.

Ho cercato in diversi modi di fare un dual boot con altre distro (non mi interessa windows) ma senza riuscirci. Il problema è che SLED vuole per forza essere messa nelle partizioni sda3 e sda4, bruciandomi tutte le partizioni primarie.

Ho provato a cancellare sled e a fare una partizione estesa ma il recovery di sled mi cancella la estesa. Ho provato a creare la estesa e a metterci dentro una distro e poi installare sled: viene installata correttamente la root ma la home non ha il file system (ext3) e comunque non vengono inizializzati i file (ho provato a installare il file system al primo reboot durante l'installazione). Ho visto che /etc/fstab punta alle partizioni sbagliate e sempre sda3 e sda4.

Vorrei installare sled perché è la distro dove funziona tutto del mio notebook: mi date la dritta per risolvere il dilemma?

Vorrei installare SLED e altre distro.

Sandro kensan www.kensan.it geek site

Ritratto di Andrea85
Andrea85
(Collaboratore)
Offline
Collaboratore
Iscritto: 22/12/2008
Messaggi: 801

Sandro kensan ha scritto:

Ho provato a cancellare sled e a fare una partizione estesa ma il recovery di sled mi cancella la estesa.


Quindi hai provato a reinstallare sled usando la partizione recovery?
Credo sia normale che tenti di riportare la situazione partizioni a come era inizialmente...

Perchè non installi opensuse 12.1 e eventualmente altre che vuoi senza ripristinare sled?

Ritratto di Sandro kensan
Sandro kensan
(Junior)
Offline
Junior
Iscritto: 17/01/2012
Messaggi: 13

Grazie della risposta Andrea.
La gestione delle partizioni dove installare il recovery di sled è un po' intelligente, infatti si mette a creare la partizione root dove c'è lo spazio libero nella partizione estesa, crea anche la home di seguito a quella di root ma non la inizializza col filesystem e non si mette a inizializzarla con i file essenziali (non crea l'utente con la cartella e con i file relativi).

SLED non è una distro qualsiasi ma quella dove funziona tutto e non funziona più o meno ma proprio bene, ho comprato quel pc proprio perché aveva una distro linux preistallata. Inoltre il mio notebook è certificato suse.

Ovviamente è già installata una altra distro (Pardus dama dama 2011.1), ho già provato anche mandriva, la live. Però non è la sua distro e non funzionano diverse cose: non funzionano i tasti speciali, non funziona il tasto di blocco del touchpad, non funziona bene la scheda grafica (monta i driver open source e non i catalyst) e tante altre cosette.

Bisogna smanettare un sacco e non si arriva al pc funzionante al 100%. Quindi mi servirebbe sled almeno come metro di paragone. In futuro il mio notebook sarà sicuramente ben supportato, intanto vedo di arrangiarmi.

Sandro kensan www.kensan.it geek site