Linguaggio di programmazione

15 risposte [Ultimo messaggio]
Ritratto di Lezard
Lezard
(Junior)
Offline
Junior
Iscritto: 11/03/2007
Messaggi: 20

Ciao Gandalfrank.
Nel gruppo di lavoro di cui faccio parte e che si occupa di applicazioni web utilizziamo quasi esclusivamente Java, Struts2 e Hibernate su IDE Netbeans;
PHP sempre con lo stesso IDE.
Le applicazioni che progettiamo si devono interfacciare con database Oracle, Mysql e Postgresql e posso garantire che questi due linguaggi (PHP è nato in linux se non ricordo male. Basti pensare all'acronimo LAMP: Linux Apache Mysql Php) trovano in linux il loro ambiente natuarale.
Dopo devi tu vedere a quale livello vuoi operare.
Buon lavoro

nexus aliter iuvare

Ritratto di Gandalfrank
Gandalfrank
(Geek)
Offline
Geek
Iscritto: 28/08/2011
Messaggi: 138

Grazie per le info.
Non ho mai affrontato lo studio di PHP, ma, come ho già scritto, mi sono "gettato" in un manuale di Java. Francamente non mi piace molto. Lo trovo rigido e piuttosto articolato. Ma probabilmente il mio approccio risente dell'influenza di VB.net, però è difficile non effettuare paragoni fra ciò che si conosce piuttosto bene e la novità da imparare...

Ritratto di mauriziod
mauriziod
(Guru)
Offline
Guru
Iscritto: 01/06/2009
Messaggi: 1707

Dipende cosa vuoi fare su Linux :

-Java se vuoi lavorare, tutte le applicazioni server/client di banche e simili come le grandi industrie usano quello.
- Se vuoi fare programmi per PC (o interfacce) di solito si usa Python. (che poi una conoscenza di C aiuta)
- Se vuoi fare subito dei programmi e dato che vieni dal BASIC, usa Gambas e Xbasic, ma in Italia è pochissimo usato.
- Se vuoi fare web è JSP (Java) e PHP5 ma importatissimo è Javascipt.
- Se voi fare (di solito chi è amministratore di sistema) programmi interni dei server è Perl e Tcl/Tk.
- Se vuoi fare cose specialistiche si usa C e C++ con GCC, ma consente anche di fare cose più normali.

Tutti gli altri linguaggi in Italia non hanno successo, per ora, in quanto noi "viaggiamo" in ritardo rispetto ad altri Paesi.

In Java si usa ancora in Italia l'accoppiata Struts2 e Hibernate. Si affacciano Spring con JPO - Ibatis (in accoppiata anche con Hibernate), Sormula.

In Linux esistono TUTTI i linguaggi ma attento che quelli Microsoft-iani sono diversi (poco ma troppo) da Windows al Linux come .NET e il corrispettivo Mono.

I database (dunque anche PL/SQL come linguaggio) più usati sono Sqlite, MySQL, Oracle. Postgresql per usi particolari, ma oggi spuntano anche i No-SQL.

Dunque ti consiglio di sceglierne uno per quello su cui vuoi puntare. Certo che Java è quello più distante dalla programmazione BASIC.

Un consiglio spassionato? Lascia perdere l'informatica perchè è faticoso, stressante, ripetitivo, devi essere sempre aggiornato (mega-studio) e non è più ben pagato!

SO: Linux desktop Sistema: OpenSUSE Leap 15.1 (64bit) KDEE 5.12
SO: Linux desktop Sistema: OpenSUSE Tumbleweed (64bit) KDE 5
Miao

Ritratto di Gandalfrank
Gandalfrank
(Geek)
Offline
Geek
Iscritto: 28/08/2011
Messaggi: 138

Notevole questa panoramica...!
Non confondere Basic con Visual Basic .Net. Sono due cose molto diverse: programmazione Procedurale la prima ad Oggetti la seconda. VB.Net è più simile a Java di quanto sia Basic stesso.
Ho deciso di imparare Java perché multi-piattaforma e piuttosto diffuso; ma al momento non mi piace affatto. La gestione degli eventi è piuttosto macchinosa, e l'uso delle variabili che non siano Int o Double richiede il suffisso dopo il valore stesso: pratica noiosa, ridondante e facile da dimenticare (tanto per citare alcune delle cose che trovo poco pratiche rispetto a VB .Net)
A parte questo, lasciare perdere l'informatica sarà una pratica piuttosto difficile visto che la seguo da quasi 30 anni... Wink

Ritratto di mauriziod
mauriziod
(Guru)
Offline
Guru
Iscritto: 01/06/2009
Messaggi: 1707

Gandalfrank ha scritto:

Notevole questa panoramica...!
Non confondere Basic con Visual Basic .Net. Sono due cose molto diverse: programmazione Procedurale la prima ad Oggetti la seconda. VB.Net è più simile a Java di quanto sia Basic stesso.
Ho deciso di imparare Java perché multi-piattaforma e piuttosto diffuso; ma al momento non mi piace affatto. La gestione degli eventi è piuttosto macchinosa, e l'uso delle variabili che non siano Int o Double richiede il suffisso dopo il valore stesso: pratica noiosa, ridondante e facile da dimenticare (tanto per citare alcune delle cose che trovo poco pratiche rispetto a VB .Net)
A parte questo, lasciare perdere l'informatica sarà una pratica piuttosto difficile visto che la seguo da quasi 30 anni... Wink

Gambas e xbasic sono ad oggetti e poi addirittura convertire facilmente (più xbasic) i tuoi listati VB.

Certo che alcune cose in Java sono prammatiche ma non sono limitazioni ma l'imparerai con l'uso.
Wink

SONO ANCH'IO UN VECCHIETTO, iniziai negli anni 80' Big Hug

SO: Linux desktop Sistema: OpenSUSE Leap 15.1 (64bit) KDEE 5.12
SO: Linux desktop Sistema: OpenSUSE Tumbleweed (64bit) KDE 5
Miao