Addio mia bella Suse

Ritratto di ap1978
ap1978
(Guru)
Offline
Guru
Iscritto: 01/10/2004
Messaggi: 2972

Quote:

stephen71 ha scritto:
Io sono passato dalla 10.0 alla 10.1 ed infine alla 10.2 aggiornando sempre il sistema.
Sinceramente la 10.1 e' stata la peggiore. Ho avuto notevoli problemi con la scheda audio, con yast ed i repository e con varie altre periferiche che non riconosceva.
La 10.0 a parte i primi problemi con l'installazione andava meglio. Infatti mi sono pentito di aver fatto l'aggiornamento alla 10.1.
Ora con la 10.2 le cose sono andate al suo posto immediatamente, senza ricorrere a patch varie.
Premetto che il mio sistema e' a 64 bit e probabilmente eseguendo solo gli aggiormamenti non ho incontrato i vostri problemi.
Anche con le periferiche usb e con la chiavetta wifi ha funzionato tutto. Naturalmente per quest'ultima ho dovuto utilizzare ndiswrapper.
L'unica cosa che concordo con voi e' la lentezza nel caricarsi e nel aprire firefox.
Ciao.

La lentezza al boot è il solito vecchio "problema". Disattivare i servizi è una soluzione. Usare il suspend to disk un'altra, molto efficiente.

In SuSE 10.3 dovrebbero esserci novità a questo proposito.

L'apertura di firefox in KDE è lenta perché deve caricare le librerie. Anche se in teoria il problema dovrebbe essere ridotto dal pre-loading.

Ciao

ap Big Grin

Ritratto di Alfio
Alfio
(Guru)
Offline
Guru
Iscritto: 30/08/2005
Messaggi: 2678

Io con la 10.2 in un'ora avevo tutto configurato .
Il boot per me non è stato ami un problema l'unica pecca della 10.2 è in zen anche se non sto riscontrando come adesso la perdita dei repository.
Ciao

Ritratto di ap1978
ap1978
(Guru)
Offline
Guru
Iscritto: 01/10/2004
Messaggi: 2972

Quote:

Alfio ha scritto:
Io con la 10.2 in un'ora avevo tutto configurato .
Il boot per me non è stato ami un problema l'unica pecca della 10.2 è in zen anche se non sto riscontrando come adesso la perdita dei repository.
Ciao

Per la cronaca, è cominciato lo sviluppo della nuova applet per GNOME Smile

Ciao

ap Big Grin

Ritratto di Geezer
Geezer
(Geek)
Offline
Geek
Iscritto: 10/05/2006
Messaggi: 58

Ciao a tutti voi..

io volevo spezzare una lancia a favore della 10.2 (lo so, sono uno dei pochi)
sono nuovo (non nuovissimo) del mondo linux, seguo la Suse dalla versione 9.2 e come allora la ritengo la migliore in assoluto e il fatto che sia decantata come una delle principali concorrenti a Win era ed e' azzeccato..premetto che con la 9.2 ho riscontrato problemi vari: non mi riconosceva tutte le periferiche, problemi con pendrive ecc pero' rispetto alle altre distro la sua facilita' nel fare le cose che ero abituato a fare con Win e perfino meglio mi hanno lasciato molto positivamente sorpreso(inoltre no virus, no frammentazione) e un forum ricco di notizie e suggerimenti..

Ho provato anche Fedora, Mandriva ma non sono neanche paragonabili..
Ovviamente sentendo parlare male della 10.1 non l'ho voluta toccare.
Con la 10.2 non ho NESSUN problema, e' tutto ok funziona a meraviglia mi piace da matti..

Mi sono appassionato ho imparato tante cose i repository installazione programmi , i comandi nella shell
Secondo il mio (modesto) parere non e' cosi' male..l'unica ho riscontrato troppo utilizzo di memoria
ciao

Laughing

Asus M50sv

Opensuse 11.4 64bit

Ritratto di rafsuse
rafsuse
(Monster)
Offline
Monster
Iscritto: 11/12/2006
Messaggi: 223

sembra un post tipo: "la tua esperienza su suse" Smile
dico la mia:

uso linux dalla mandrake 9.1, sono passato per mandrake 10, mandriva 2006, fedora 4, slackware e infine suse 10.0

All'arrivo a suse ho iniziato ad usare linux unicamente (senza aver bisogno di lanciare win quando qualcosa non riuscivo a farlo).
Almeno nel mio caso la differenza l'ha fatta proprio Yast. Secondo me conta, e come, avere un gestore del sistema! Uno strumento potentissimo che altri si sognano (su mandriva c'è qualcosa di simile) e che permette a chi non è smanettone/praticissimo della shell di poter fare un po' di tutto

Lo uso tra l'altro su un portatile dove il discorso hardware è sempre un po' complicato e non sto avendo problemi che non sia riuscito a risolvere con un po' di google e volontà Smile

E' stabile (un po' meno con XGL) e completa secondo me. L'unica pecca (concordo con voi) sono le incertezze relative ai gestori di pacchetti: secondo me si deve intraprendere una strada e concentrarsi su un solo gestore migliorandolo al meglio, visto che per ora è un casino (oltre a yast gli altri sono crashati o si sono spu**anati dopo poco).

Con la 10.3 spero nel miglioramento di alcune cose (tipo la gestione delle reti che ho visto già in programma) e soprattutto alla velocità di caricamento e di gestione dei repository!

"Se tu hai una mela e io ho una mela e ce le scambiamo, restiamo entrambi con una mela.
Ma se tu hai un’idea e io ho un’idea e ce le scambiamo, allora ciascuno di noi ha due idee." [George Bernard Shaw]
www.redsend.org - IT, OpenSource & Co.

Ritratto di ap1978
ap1978
(Guru)
Offline
Guru
Iscritto: 01/10/2004
Messaggi: 2972

Quote:

rafsuse ha scritto:
sembra un post tipo: "la tua esperienza su suse" Smile
dico la mia:

uso linux dalla mandrake 9.1, sono passato per mandrake 10, mandriva 2006, fedora 4, slackware e infine suse 10.0

All'arrivo a suse ho iniziato ad usare linux unicamente (senza aver bisogno di lanciare win quando qualcosa non riuscivo a farlo).
Almeno nel mio caso la differenza l'ha fatta proprio Yast. Secondo me conta, e come, avere un gestore del sistema! Uno strumento potentissimo che altri si sognano (su mandriva c'è qualcosa di simile) e che permette a chi non è smanettone/praticissimo della shell di poter fare un po' di tutto

Lo uso tra l'altro su un portatile dove il discorso hardware è sempre un po' complicato e non sto avendo problemi che non sia riuscito a risolvere con un po' di google e volontà Smile

E' stabile (un po' meno con XGL) e completa secondo me. L'unica pecca (concordo con voi) sono le incertezze relative ai gestori di pacchetti: secondo me si deve intraprendere una strada e concentrarsi su un solo gestore migliorandolo al meglio, visto che per ora è un casino (oltre a yast gli altri sono crashati o si sono spu**anati dopo poco).

Con la 10.3 spero nel miglioramento di alcune cose (tipo la gestione delle reti che ho visto già in programma) e soprattutto alla velocità di caricamento e di gestione dei repository!

La tua esperienza e quella di Geezer non sono certamente uniche. Ho visto più persone passare a SuSE con la 10.2 che con tutte le versioni da me conosciute, nonostante il mio giudizio non positivo. Anche in IRC su #suse moltissimi sono gli utenti soddisfatti e onestamente un clima amichevole come quello del team di suse, nonostante i momenti non facili che ha passato tra l'accordo MS-N e i problemi della 10.1, non è facile trovarlo.

Ho amici molto contenti della 10.2, direi entusiasti, mentre non apprezzavano la 10.0 ad esempio, che secondo me andava piuttosto bene Thinking

Quando si valuta una distribuzione è davvero difficile non essere influenzati dalle proprie abitudini. Ciò che è un problema per me può essere un dettaglio per altri e viceversa.

Pare che la 10.2 abbia saputo conquistare l'attenzione di molto più pubblico rispetto alle precedenti release, e questo, senza dubbio è un bene.

Ciao

ap Big Grin

Ritratto di karla
karla
(Geek)
Offline
Geek
Iscritto: 10/12/2006
Messaggi: 95

Ciao a tutti!

Innanzitutto, chi abbia le cognizioni e l'esperienza per fare a meno di Yast ha, comunque, la mia ammirazione.
Ed è comprensibile che possa trascorrere a Debian senza difficoltà e con soddisfazione.

Io non ho nè le cognizioni nè l'esperienza per immaginare un computer senza Yast, senza KDE e, più in generale, senza la "predisposizione industriale" del sistema operativo.

La mia esperienza con OpenSUSE 10.2 è medesima a quella riferita da Alfio e da Geezer.
Tanto "medesima" che è inutile ripeterla in "citazione" testuale.

Un'unica particolarità.
Non ho conosciuto le versioni SuSE anteriori alla 10.0.
La mia (breve) confidenza con Linux è iniziata, felicemente, con Caldera OpenLinux e si è interrotta, bruscamente (e -ritenevo- definitivamente) con Red Hat 7.2.

Il riferimento a Caldera (comunemente, per noti motivi) non rende simpatici. Ma in OpenSUSE ho ritrovato aspetti che in Caldera (piaccia o non piaccia) mi avevano affascinato.
Di più.
In OpenSUSE ho trovato potenzialità che potrebbero renderla, veramente, "Windows Killer" (...bella locuzione, non la conoscevo...).

Ho voluto, solamente, esprimere la mia esperienza personale.
Senza pretese.

Ritratto di ap1978
ap1978
(Guru)
Offline
Guru
Iscritto: 01/10/2004
Messaggi: 2972

Quote:

karla ha scritto:
Ciao a tutti!

Innanzitutto, chi abbia le cognizioni e l'esperienza per fare a meno di Yast ha, comunque, la mia ammirazione.
Ed è comprensibile che possa trascorrere a Debian senza difficoltà e con soddisfazione.

Io non ho nè le cognizioni nè l'esperienza per immaginare un computer senza Yast, senza KDE e, più in generale, senza la "predisposizione industriale" del sistema operativo.

Esatto, neanche io Smile Penso che il computer debba essere uno strumento e di conoscerne tutti i dettagli poco mi interessa. SuSE mi permette di usare Linux senza dover conoscere ogni dettaglio del sistema.

Quote:

Il riferimento a Caldera (comunemente, per noti motivi) non rende simpatici. Ma in OpenSUSE ho ritrovato aspetti che in Caldera (piaccia o non piaccia) mi avevano affascinato.

Caldera è stata una distribuzione importantissima nella storia di Linux, e SuSE ha per un po' camminato con lei e UnitedLinux.

Quote:

Di più.
In OpenSUSE ho trovato potenzialità che potrebbero renderla, veramente, "Windows Killer" (...bella locuzione, non la conoscevo...).

Ho voluto, solamente, esprimere la mia esperienza personale.
Senza pretese.

Penso che la tua testimonianza sia quella di molti. Ho dato una mano a parecchie persone con la 10.2 (per lo più ad installarla) e devo dire che si trovano bene, è un dato di fatto. Usano più Linux di Windows, e il passaggio è stato rapido.

Molti sono stupiti dalla pulizia e dal fatto che OpenOffice funzioni bene anche con i loro file di MS Office. Ascoltano la loro musica, non hanno problemi seri con l'hardware e sui portatili le reti wireless funzionano bene. I driver delle schede video, problema ostico per i più, non c'è con i pacchetti KMP.

Con questo non ho cambiato il mio giudizio sulla 10.2, che poteva essere decisamente meglio. Ma senza dubbio Novell e openSUSE si stanno avvicinando allo scopo di rendere Linux più utilizzabile per tutti. Se questo costa qualche rilascio un po' zoppo, penso sia accettabile.

Ciao

ap Big Grin

Ritratto di nibbio972
nibbio972
(Junior)
Offline
Junior
Iscritto: 21/08/2006
Messaggi: 32

Sono un re-utente Linux da poco tempo, dopo aver utilizzato la 9.1 per un certo periodo. Avevo interrotto solo perché, cambiando PC, ne avevo uno con un HD SATA e mi dava problemi nell'installazione. Per lavoro sono costretto ad usare WinXP, ma vista la testardaggine ho continuato a provare varie distro, finché sono arrivato alla 10 di OpenSuse. Anche qui l'inzio non è stato dei più felici, ma dopo un paio di download chilometrici sono riuscito a installare la "famigerata" 10.2 a 64 bit. Beh, devo dire che a parte qualche sciocchezza del tutto trascurabile, non ho avuto nessun tipo di problema. E' vero, consuma un po' di RAM ed è un po' lenta in avvio, ma per il resto va benone. Tra l'altro sto cercando di approcciare al kernel, quindi spero di riiuscire a migliorare qualcosa... In ogni caso ci sono alcuni aspetti da considerare:

1) E' open e viste le difficoltà economiche dilaganti nonché le multe stratosferiche per chi "pirateggia" mi sembra un bel vantaggio.
2) Esce dalla logica del puro "consumo"
3) Se si riesce a limitare strapotere e profitti delle note softwarehouse, ben venga!
4) La comunità di Linux me sembra caratterizzata da molta solidarietà, il che non guasta.
5) Ti spinge ad imparare sempre qualcosa in più, cosa che nei sistemi (non solo informatici!) odierni non accade molto spesso.
6) il compilatore C per Win avete idea di quanto costa?! Qui è gratis...

Ok, finisco la filippica dicendo solo che un sistema libero, in evoluzione, solidale e che ti spinge a migliorarti bisognerebbe portarlo nelle scuole!

Ciao a tutti e perdonate la lungaggine. Wink

Ritratto di Graziano
Graziano
(Geek)
Offline
Geek
Iscritto: 18/09/2004
Messaggi: 87

Secondo me molte critiche poste alla 10.2 sono solo pretesti creati a causa degli ultimi accordi stipulati dalla Novell, anche io mi ero fatto prendere dalla moda di (k)ubuntu installandolo dopo la delusione della 10.1 ma tutta questa praticità non la vedo proprio, manca di un sistema potente come Yast che per una distro che ha come bug#1 quello di scavalcare microsoft, è grave.
Si è vero ha molti pacchetti, ma gli stessi riesco a trovarli facilmente anche con la mia 10.2 che da quando l'ho installata non mi ha dato mai grossi problemi.