Una mia osservazione.

39 risposte [Ultimo messaggio]
Ritratto di Alfio
Alfio
(Guru)
Offline
Guru
Iscritto: 30/08/2005
Messaggi: 2678

Molti utenti che iniziano vorrebbero subito correre ma bisogna fare i primi passi rafforzare le gambe crescendo e poi correre.

Questa metafora lo usata per dirvi inizialmente usate i "REPOSITORY" per istallarvi i programmi se non è veramente necessario non usate programmi in codice sorgente.
L'ultima amsn per citarne una se lo avete compilato in rpm per la vostra distribuzione non complicatevi la vita.
E' vero che l'esperienza si fa tentando e sbagliando ma è anche vero che dovete farvi le basi.
Ho visto che alcuni vogliono usare il sorgente pur non sapendo cosa sia un rpm....
Ciao

Ritratto di sunrots
sunrots
(Guru)
Offline
Guru
Iscritto: 04/01/2005
Messaggi: 510

Salve Alfio,
ciò che affermi è vero e le tue osservazioni opportune, ma questo non cambierà la situazione che vive questo forum (non che sia il solo a viverla, su questo siamo d'accordo).
Una cospicua fetta di nuovi utenti (non tutti, va riconosciuto), postano la loro richiesta senza aver chiaramente effettuato uno straccio di ricerca tra le numerose discussioni già aperte. Peccato, perché tante volte le discussioni precedenti offrirebbero già la risposta al loro quesito od al loro problema. Ma non basta. Quando anche nonostante tutto ricevono risposta al loro post "privato", continuano a non sforzarsi in alcun modo, ed ignorano i consigli dati da chi ha sbagliato innumerevoli volte prima di loro.
Il caso dell'installazione di un programma dai sorgenti quando ci sono i pratici rpm via repository è l'esempio che calza meglio.
Per non essere troppo lungo concludo affermando che non può che far piacere notare come il numero di utenti che si avvicina a Linux aumenti. Tuttavia personalmente resto ogni volta stupito di come tanti ignorino tranquillamente le regole del forum e come chiedano aiuto con modalità tali da sollevarli dall'impegno di un sia pur minimo ragionamento.
Questo di certo non li aiuterà a "crescere" come utenti di GNU/Linux.
Questo Alfio, per dire che sospetto che il tuo valido suggerimento sarà sottovalutato ancora molte volte.
Saluti,
sunrots

Non più attivo qui. Mi troverete su http://it-opensuse.org Wink

Ritratto di bismark2005
bismark2005
(Geek)
Offline
Geek
Iscritto: 25/12/2005
Messaggi: 146

Alfio su alcuni punti hai ragione. Però quello che voglio dire io è che una cosa è sapere già un argomento, un'altra iniziare da zero.

Poco tempo fa ho fatto l'esame di promotore finanziario. Poi ho deciso di continuare e chiudere con l'università.

Alcuni esami tipo: Tecnica Bancaria o Tecnica di Borsa per me sono stati una vera cavolata perchè già avevo le basi.
Ricordo che al corso quando il prof parlava di Sgr, Future, Derivati ecc tutti gli studenti lo guardavano con due occhi smarriti come a dire: Ma cosa sta dicendo questo?
Io invece potevo fare anche un sonnellino perchè erano cose fatte e rifatte. Una piccola ripetizione e potevo già fare l'esame.
Stessa cosa è per il mondo Linux.
In genere tutti gli utenti vengono dal mondo windows che avrà tutti i difetti di questo mondo ma ha un pregio che a mio avviso li compensa abbondantemente: LA SEMPLICITA'.
Un utente medio non si mette a rompere la testa su come installare i programmi o come installare i codec o i FreeType.
Windows fa già tutto da sè. E' vero che uno così forse non impara ma bisogna porsi nell'ottica dell'utente medio che vuole usare il computer per le cose di tutti i giorni.
E l'utente medio preferisce spendere 200-250 euro per una licenza invece che consumarsi il fegato ogni giorno.
Questo lo constato di persona ogni giorno.

Ritratto di pernix
pernix
(Guru)
Offline
Guru
Iscritto: 07/07/2006
Messaggi: 995

Qua si torna al solito dilemma: è giusto aiutare un novizio nell'uso di linux anche se non ha la minima voglia di sbattersi ad imparare? Me lo chiedo ogni volta che vedo sul forum una domanda ovvia o la cui soluzione è a portata di mano per chiunque.
Io ho iniziato ad usare linux senza sapere l'esistenza di questo forum, e per più di un anno mi sono fatto le ossa con i miei errori, sbagliando, formattando, ecc... Se avessi saputo di una comunità suse avrei sicuramente sbagliato di meno, ma la mia voglia di imaprare ad usare linux sarebbe rimasta la stessa.
Vogliamo fare un paragone universitario? E' giusto che tutti vadano all'università o è meglio mettere un test d'ingresso bastardo? A parer mio, è giusto dare a tutti la possibilità di iniziare, poi ci pensano le difficoltà a scremare il gruppo.
Fuori di metafora, è certo che linux non è uno strumento pensato per la segretaria che deve giocare a campo minato e controllare la posta (senza offesa, ovviamente), ma è piuttosto un OS adatto a chi vuole avere il controllo sulla propria macchina. Tutti quelli che decidono di usare linux sperando di trovare windows, prima o poi torneranno a M$, sicuro al 100%, qualsiasi aiuto si dia loro.
Quindi, conclusione: per me va aiutato e indirizzato chiunque, se capisce, bene, sennò amen.

[OT] Forse sono andato off-topic, ma vabbè... [/OT]

In a world without walls and fences, who needs Windows ad Gates?

openSUSE 10.3 - KDE+Compiz
Dell Latitude D820N: Intel T7200 2GHz; 2GB RAM 667MHz; Nvidia Quadro NVS 120M 512MB

Ritratto di ap1978
ap1978
(Guru)
Offline
Guru
Iscritto: 01/10/2004
Messaggi: 2972

Quote:

pernix ha scritto:
Vogliamo fare un paragone universitario? E' giusto che tutti vadano all'università o è meglio mettere un test d'ingresso bastardo? A parer mio, è giusto dare a tutti la possibilità di iniziare, poi ci pensano le difficoltà a scremare il gruppo.

Il paragone calza a pennello. Mettere una soglia di ingresso significa impedire a persone potenzialmente capaci (potenziali utenti linux) ma impreparate di partecipare. Non penso sia giusto.

Quote:

Tutti quelli che decidono di usare linux sperando di trovare windows, prima o poi torneranno a M$, sicuro al 100%, qualsiasi aiuto si dia loro.

E non solo coloro che sperano di trovare Windows Wink

Ciao

ap Big Grin

Ritratto di Alfio
Alfio
(Guru)
Offline
Guru
Iscritto: 30/08/2005
Messaggi: 2678

Visto che ap1978 ha citato la funzione "cerca" in parte a ragione in parte no visto che anche con windows bisognava usare la funzione cerca di google o nei forum.
Capisco chi come me non conosce l'inglese diventa dificoltoso molte volte.
Non è stato un'astacolo l'inglese perche' ero motivato al cambiamento cosi vocabolario vicino e quando non capivo certe cose sfogliavo.
La mia preparazione lingustica si basa sulle scuole medie inferiori eppure oggi tiesco acapirne il significato riduttivo anche se avvolte sfugono cose che riesco solo a capire leggendo il comparativo in italiano.
L'altro ieri ho seguito una persona su amsn con linux e mi diceva come o imparato...
Attraverso windows.
Ciao

Ritratto di kripsio
kripsio
(Moderatore)
Offline
Moderatore
Iscritto: 25/01/2006
Messaggi: 91

Quote:

bismark2005 ha scritto:
vo già fare l'esame.
Stessa cosa è per il mondo Linux.
In genere tutti gli utenti vengono dal mondo windows che avrà tutti i difetti di questo mondo ma ha un pregio che a mio avviso li compensa abbondantemente: LA SEMPLICITA'.
Un utente medio non si mette a rompere la testa su come installare i programmi o come installare i codec o i FreeType.

Faccio un appunto su questo perchè è _FALSO_, il resto è stato dibattuto ampiamente un disastro di volte un po' dappertutto.
Windows non è affatto più facile, viene _percepito_ più facile perchè
è quello che si conosce ed è quello che è inculcato nella testa delle persone. L'equazione diventa != da windows == più difficile.
Altrimenti non mi spiegherei perchè io su windows non riesco ad installare un codec video senza imballare la macchina (difatti non vedo tantissimi tipi di video sulla partizione windows che uso per i giochini così come non vedo i dvd tanto per rimanere nei tuoi esempi) mentre su debian vedo tutto e mi viene più naturale (e quindi semplice) configurare questa che non windows..sarà perchè uso debian e linux quotidianamente 10/14 ore al giorno da alcuni anni mentre windows lo uso di sfuggita quando mi tocca?
Altra cosa buffa.
Proprio ieri dovevo montare un server samba al quale un po' di client windows dovevano accedere. Dovevo cambiare le credenziali di login (user id) delle macchine windows e non ho capito affatto come fare (destro su risorse del computer, gestione, user, f2 sull'utente blabla) sino che non ho chiamato il mio collega che lavora con windows ogni giorno e me lo ha detto lui.
Non gli ho detto che la mia debian era più facile perchè bastava editare passwd perchè lui mi avrebbe detto "editare cosa? basta cliccare qua e la e la ed ancora la, poi inventrarsi qello e l'altro".
Poi non parlatemi di mac, l'interfaccia a detta di tutti più user friendly del mondo, io non riesco manco a trovare come aprire il browser web...

Come vedi la _semplicità_ è dettata dal nostro bagaglio di conoscenze non ha un valore assoluto, non confondiamo. Windows non è affatto più semplice, tanto meno mac. Per tante persone, come me ma non sono solo, è più complicato perchè il nostro background (o le nostre abitudini presenti) sono differenti.

PS: Per non parlare di automazioni del sistema.

Ritratto di pernix
pernix
(Guru)
Offline
Guru
Iscritto: 07/07/2006
Messaggi: 995

Quoto in pieno.

In a world without walls and fences, who needs Windows ad Gates?

openSUSE 10.3 - KDE+Compiz
Dell Latitude D820N: Intel T7200 2GHz; 2GB RAM 667MHz; Nvidia Quadro NVS 120M 512MB

Ritratto di Alfio
Alfio
(Guru)
Offline
Guru
Iscritto: 30/08/2005
Messaggi: 2678

Quote:

kripsio ha scritto:
Quote:

Come vedi la _semplicità_ è dettata dal nostro bagaglio di conoscenze non ha un valore assoluto, non confondiamo. Windows non è affatto più semplice, tanto meno mac. Per tante persone, come me ma non sono solo, è più complicato perchè il nostro background (o le nostre abitudini presenti) sono differenti.

PS: Per non parlare di automazioni del sistema.

Quoto.
Dico solo che non bisogna avere fretta d'imparare linux ma la cosa essenziale che mentalmente siete preparati ai cambiamenti.
Ciao

Ritratto di ap1978
ap1978
(Guru)
Offline
Guru
Iscritto: 01/10/2004
Messaggi: 2972

Quote:

kripsio ha scritto:
Faccio un appunto su questo perchè è _FALSO_, il resto è stato dibattuto ampiamente un disastro di volte un po' dappertutto.
Windows non è affatto più facile, viene _percepito_ più facile perchè
è quello che si conosce ed è quello che è inculcato nella testa delle persone. L'equazione diventa != da windows == più difficile.

Questa è una bella favola che gli utenti Linux adorano raccontare. Windows è oggettivamente più facile per un'elenco di motivi che ho già chiarito e che vanno dall'uniformità dell'interfaccia alla semplicità di installazione del software e i driver.

Chi sostiene che Linux sia semplice e accessibile come Windows oggi, semplicemente fa un danno a Linux anziché favorirne lo sviluppo. Linux è anni indietro per quanto riguarda integrazione ed usabilità. Capirlo e accettarlo è il primo passo per risolvere il problema.

Quote:

Altrimenti non mi spiegherei perchè io su windows non riesco ad installare un codec video senza imballare la macchina (difatti non vedo tantissimi tipi di video sulla partizione windows che uso per i giochini così come non vedo i dvd tanto per rimanere nei tuoi esempi) mentre su debian vedo tutto e mi viene più naturale (e quindi semplice) configurare questa che non windows..sarà perchè uso debian e linux quotidianamente 10/14 ore al giorno da alcuni anni mentre windows lo uso di sfuggita quando mi tocca?

Non vedo difficoltà nell'installare programmi come WinDVD o i codec DivX. Si fa in pochi click su Windows.

Su Linux devi sapere dove cercarli (packman), sapere come aggiungerli a Yast, conoscere il nome della libreria (libxine, libdvdcss...non proprio chiari) e sperare di non avere problemi con le dipendenze (su suse non c'è questo problema, su altre distribuzioni si).
Queste cose sono banali per gli utenti Linux, non sono però intuitive e quindi sono un disincentivo per il nuovo utente.

Quote:

Come vedi la _semplicità_ è dettata dal nostro bagaglio di conoscenze non ha un valore assoluto, non confondiamo.

Scusami ma un conto è l'abitudine all'uso, che ad esempio tu hai nel configurare un server samba editando il file, un conto è l'intuitività delle operazioni per un utente che non abbia mai visto il sistema operativo.

Creare una condivisione samba su un client Windows è un'operazione da due click, farlo in Linux, se non si hanno distribuzioni facilitate, richiede di leggersi il manuale di Samba oppure capire come funzionano le intricate finestre di KDE (In gnome si fa in un click con nautilus-share Wink). Su Windows il tutto è spiegato nell'help in pochi passaggi.

Installare un driver video su Windows è come installare un programma qualsiasi. Su Linux sappiamo tutti che i problemi sono ancora molti e spesso non è semplice far funzionare le cose.

Situazione peggiore per le schede di rete wireless, per il supporto dell'alimentazione sui notebook, per gli scanner.

Con questo non voglio scoraggiare nessuno. Semplicemente voglio evitare che si pensi a Linux come la soluzione facile a tutti i problemi informatici per chiunque. Non lo è.
Linux è ancora un sistema troppo complicato da installare, configurare e usare per tanti, che spesso non hanno il tempo per leggersi manuali per far funzionare ciò che già gli funzionava su Windows.
Consigliare Linux a tutti è, secondo me, poco trasparente e può avere l'effetto opposto di allontanare utenti da Linux semplicemente perché si è detto loro che avrebbero trovato ciò che non c'è.

Ciao

ap Big Grin

Ritratto di bismark2005
bismark2005
(Geek)
Offline
Geek
Iscritto: 25/12/2005
Messaggi: 146

Quote:

ap1978 ha scritto:
Quote:
kripsio ha scritto:
Faccio un appunto su questo perchè è _FALSO_, il resto è stato dibattuto ampiamente un disastro di volte un po' dappertutto.
Windows non è affatto più facile, viene _percepito_ più facile perchè
è quello che si conosce ed è quello che è inculcato nella testa delle persone. L'equazione diventa != da windows == più difficile.

Questa è una bella favola che gli utenti Linux adorano raccontare. Windows è oggettivamente più facile per un'elenco di motivi che ho già chiarito e che vanno dall'uniformità dell'interfaccia alla semplicità di installazione del software e i driver.

Chi sostiene che Linux sia semplice e accessibile come Windows oggi, semplicemente fa un danno a Linux anziché favorirne lo sviluppo. Linux è anni indietro per quanto riguarda integrazione ed usabilità. Capirlo e accettarlo è il primo passo per risolvere il problema.

Quote:

Altrimenti non mi spiegherei perchè io su windows non riesco ad installare un codec video senza imballare la macchina (difatti non vedo tantissimi tipi di video sulla partizione windows che uso per i giochini così come non vedo i dvd tanto per rimanere nei tuoi esempi) mentre su debian vedo tutto e mi viene più naturale (e quindi semplice) configurare questa che non windows..sarà perchè uso debian e linux quotidianamente 10/14 ore al giorno da alcuni anni mentre windows lo uso di sfuggita quando mi tocca?

Non vedo difficoltà nell'installare programmi come WinDVD o i codec DivX. Si fa in pochi click su Windows.

Su Linux devi sapere dove cercarli (packman), sapere come aggiungerli a Yast, conoscere il nome della libreria (libxine, libdvdcss...non proprio chiari) e sperare di non avere problemi con le dipendenze (su suse non c'è questo problema, su altre distribuzioni si).
Queste cose sono banali per gli utenti Linux, non sono però intuitive e quindi sono un disincentivo per il nuovo utente.

Quote:

Come vedi la _semplicità_ è dettata dal nostro bagaglio di conoscenze non ha un valore assoluto, non confondiamo.

Scusami ma un conto è l'abitudine all'uso, che ad esempio tu hai nel configurare un server samba editando il file, un conto è l'intuitività delle operazioni per un utente che non abbia mai visto il sistema operativo.

Creare una condivisione samba su un client Windows è un'operazione da due click, farlo in Linux, se non si hanno distribuzioni facilitate, richiede di leggersi il manuale di Samba oppure capire come funzionano le intricate finestre di KDE (In gnome si fa in un click con nautilus-share Wink). Su Windows il tutto è spiegato nell'help in pochi passaggi.

Installare un driver video su Windows è come installare un programma qualsiasi. Su Linux sappiamo tutti che i problemi sono ancora molti e spesso non è semplice far funzionare le cose.

Situazione peggiore per le schede di rete wireless, per il supporto dell'alimentazione sui notebook, per gli scanner.

Con questo non voglio scoraggiare nessuno. Semplicemente voglio evitare che si pensi a Linux come la soluzione facile a tutti i problemi informatici per chiunque. Non lo è.
Linux è ancora un sistema troppo complicato da installare, configurare e usare per tanti, che spesso non hanno il tempo per leggersi manuali per far funzionare ciò che già gli funzionava su Windows.
Consigliare Linux a tutti è, secondo me, poco trasparente e può avere l'effetto opposto di allontanare utenti da Linux semplicemente perché si è detto loro che avrebbero trovato ciò che non c'è.

Ciao

Viva la sincerità!!! Ed è anche questo il motivo per cui Linux è così poco diffuso.
Però un piccolo appunto: Se hai una grossa comunità alle spalle, tanto materiale e guide risolvi tutto in poco tempo.

Ciao