Valutazione altre distribuzioni

196 risposte [Ultimo messaggio]
Ritratto di ap1978
ap1978
(Guru)
Offline
Guru
Iscritto: 01/10/2004
Messaggi: 2972

Sto valutando alcune distribuzioni per confrontarle con SuSE, tenendo conto di:

- Qualità della distribuzione
- Facilità d'uso
- Disponibilità di software
- Supporto offerto

Ho pensato di prendere in considerazione Ubuntu e Mandriva, sia per ragioni di tempo, sia perché non vedo null'altro di interessante all'orizzonte.

Sono ben accetti suggerimenti e indicazioni.

Ciao

ap Big Grin

Ritratto di auris
auris
(Guru)
Offline
Guru
Iscritto: 10/09/2004
Messaggi: 4923

Sei deluso da SuSE 10.2?

Se sei stanco di virus e schermate blu passa a Linux

Ritratto di Alfio
Alfio
(Guru)
Offline
Guru
Iscritto: 30/08/2005
Messaggi: 2678

Mi sa proprio di si...
ciao

Ritratto di ap1978
ap1978
(Guru)
Offline
Guru
Iscritto: 01/10/2004
Messaggi: 2972

Quote:

auris ha scritto:
Sei deluso da SuSE 10.2?

Abbastanza. Non ha nulla di nuovo (menu di KDE a parte) rispetto alla 10.1 ed è un passo indietro rispetto a SLED.

Nel complesso è una distribuzione che funziona, ma sono troppe le piccole cose che non vanno: dalla configurazione di cups, a banshee, ad X in RC.
L'integrazione è peggiorata, Yast funziona complessivamente peggio e continua ad essere presente la solita confusione gnome/kde.

Mi sta deludendo il rallentamento che SuSE sta vivendo.

Ciao

ap Big Grin

Ritratto di spock
spock
(Guru)
Offline
Guru
Iscritto: 03/08/2006
Messaggi: 1198

Prova fedora!

Ritratto di Mercurio
Mercurio
(Monster)
Offline
Monster
Iscritto: 10/12/2006
Messaggi: 397

Io includerei anche fedora tra le distribuzioni da testare no?

Per quel che mi riguarda Suse mi sembra la più solida, e forse è tutto per merito di yast.

Sui rallentamenti non so... bah sarà perché non ho installato apparmor?

Massima Zen:
Se su OpenSuSE qualcosa vuoi configulale,
il pannello di contlollo devi aplile.
(e magari sfogliare la documentazione)

Ritratto di ap1978
ap1978
(Guru)
Offline
Guru
Iscritto: 01/10/2004
Messaggi: 2972

Quote:

Mercurio ha scritto:
Io includerei anche fedora tra le distribuzioni da testare no?

Per quel che mi riguarda Suse mi sembra la più solida, e forse è tutto per merito di yast.

Sui rallentamenti non so... bah sarà perché non ho installato apparmor?

Fedora è esclusa a priori. Quella robaccia non avrà mai contatti con la mia CPU. Wink

Ciao

ap Big Grin

Ritratto di ferdybassi
ferdybassi
(Guru)
Offline
Guru
Iscritto: 11/09/2005
Messaggi: 2668

Quando ho letto il post ho pensato a uno con lo stesso nick o a un furto d'identità...
Ap, sei davvero tu?

Ti racconto la mia esperienza degli ultimi mesi.

Suse 10.1 e il pastrocchio con la microsoft mi avevano fatto decidere per un cambio drastico di rotta. Ho provato per prima cosa Fedora. Non era male, ma mi dava l'idea di un giocattolino. Poi ho provato CentOS e mi è piaciuta assai, d'altra parte deriva da una distro Enterprise e quindi era ovvio che potesse offrirmi quello che cercavo, e cioè serietà e stabilità. Però era un po' troppo indietro come software, caratteristica che va bene se installi un server, meno se ne fai un uso desktop / workstation.
Così ho provato Mandriva, ma è rimasta tre giorni e poi l'ho tolta. Il motivo? Non lo so. Non mi piace. Sarò prevenuto?
Poi è venuto il momento di Ubuntu, che ancora vive in una sua partizione. Ubuntu mi piace, la trovo un ottimo compromesso fra stabilità e facilità d'uso... Insomma, quando la installi, venti minuti dopo aver infilato il CD hai il sistema funzionante e ti basta lanciare tre o quattro apt-get per installare quello che ti manca. E questo può far la differenza. Comunque non è tutto rose e fiori: per far andare tutto devi smanettare con un po' di files di configurazione, ma dato che la cosa non mi spaventa credo che la terrò e la eleggerò a mio linux principale.
Esaltato da Ubuntu ho provato la sua mamma Debian. E' una figata immensa, ma devi essere uno smanettone. Se lo sei ti ci divertirai un mondo. Inoltre non l'ho mai vista crashare. Inutile dire che anche lei vive in una sua bella partizione. Lo svantaggio principale è che ci metti una settimana a far andare tutto per bene e a volte è estenuante...
Infine è arrivata la 10.2 di SUSE. Mi piace, ma è inutile negare che è più lenta di Ubuntu e che, nonostante Yast sia il tool più professionale mai visto in una distro, l'impressione è che SUSE stia diventando un carrozzone pesante e macchinoso e senza una sua direzione ben precisa. Il DVD include 7 o 8 package manager e troppe cose che, installata una, vanno in conflitto con un'altra. Credo che debbano scegliere che cosa diventare e credo che o non sanno cosa fare o non vogliono scegliere.
Inontre, più o meno periodicamente, torno a slackware, perchè la adoro e credo che sia ciò di più vicino alla vecchia e originale filosofia Linux. Purtroppo una "one man distro" non è una cosa che può farti scegliere di farne il tuo unico desktop... Dipendere da una sola persona non può garantire continuità. E poi c'è il problema delle dipendenze: una volta abituato a yast o apt e dura farne a meno. Lo so, esiste slapt-get, ma è un po' un palliativo e va quando va...

Beh, questa è la mia esperienza... Vedi tu cosa farne...

Quote:

ap1978 ha scritto:
Fedora è esclusa a priori. Quella robaccia non avrà mai contatti con la mia CPU. Wink
Ciao

Come mai la escludi a priori? A me non ha dato problemi... era più una sensazione "di pelle"...

Amministratore di
www.it-opensuse.org

Ritratto di ap1978
ap1978
(Guru)
Offline
Guru
Iscritto: 01/10/2004
Messaggi: 2972

Quote:

ferdybassi ha scritto:
Quando ho letto il post ho pensato a uno con lo stesso nick o a un furto d'identità...
Ap, sei davvero tu?

Ti racconto la mia esperienza degli ultimi mesi.

Suse 10.1 e il pastrocchio con la microsoft mi avevano fatto decidere per un cambio drastico di rotta. Ho provato per prima cosa Fedora. Non era male, ma mi dava l'idea di un giocattolino. Poi ho provato CentOS e mi è piaciuta assai, d'altra parte deriva da una distro Enterprise e quindi era ovvio che potesse offrirmi quello che cercavo, e cioè serietà e stabilità. Però era un po' troppo indietro come software, caratteristica che va bene se installi un server, meno se ne fai un uso desktop / workstation.
Così ho provato Mandriva, ma è rimasta tre giorni e poi l'ho tolta. Il motivo? Non lo so. Non mi piace. Sarò prevenuto?
Poi è venuto il momento di Ubuntu, che ancora vive in una sua partizione. Ubuntu mi piace, la trovo un ottimo compromesso fra stabilità e facilità d'uso... Insomma, quando la installi, venti minuti dopo aver infilato il CD hai il sistema funzionante e ti basta lanciare tre o quattro apt-get per installare quello che ti manca. E questo può far la differenza. Comunque non è tutto rose e fiori: per far andare tutto devi smanettare con un po' di files di configurazione, ma dato che la cosa non mi spaventa credo che la terrò e la eleggerò a mio linux principale.
Esaltato da Ubuntu ho provato la sua mamma Debian. E' una figata immensa, ma devi essere uno smanettone. Se lo sei ti ci divertirai un mondo. Inoltre non l'ho mai vista crashare. Inutile dire che anche lei vive in una sua bella partizione. Lo svantaggio principale è che ci metti una settimana a far andare tutto per bene e a volte è estenuante...
Infine è arrivata la 10.2 di SUSE. Mi piace, ma è inutile negare che è più lenta di Ubuntu e che, nonostante Yast sia il tool più professionale mai visto in una distro, l'impressione è che SUSE stia diventando un carrozzone pesante e macchinoso e senza una sua direzione ben precisa. Il DVD include 7 o 8 package manager e troppe cose che, installata una, vanno in conflitto con un'altra. Credo che debbano scegliere che cosa diventare e credo che o non sanno cosa fare o non vogliono scegliere.
Inontre, più o meno periodicamente, torno a slackware, perchè la adoro e credo che sia ciò di più vicino alla vecchia e originale filosofia Linux. Purtroppo una "one man distro" non è una cosa che può farti scegliere di farne il tuo unico desktop... Dipendere da una sola persona non può garantire continuità. E poi c'è il problema delle dipendenze: una volta abituato a yast o apt e dura farne a meno. Lo so, esiste slapt-get, ma è un po' un palliativo e va quando va...

Beh, questa è la mia esperienza... Vedi tu cosa farne...

Quote:

ap1978 ha scritto:
Fedora è esclusa a priori. Quella robaccia non avrà mai contatti con la mia CPU. Wink
Ciao

Come mai la escludi a priori? A me non ha dato problemi... era più una sensazione "di pelle"...

Si sono io Smile
E ho detto che esamino altre distro, non che sto traslocando eh! Per ora geeko mi da ancora fiducia. Anche se dalla 10.2 mi aspettavo qualcosa in più.

Per quanto riguarda ubuntu più veloce, non noto questo, anzi. Ubuntu è veloce al boot, ma nell'uso comune mi sembra simile a suse se non più lenta (OpenOffice ed evolution, ad esempio).

Fedora la escludo perché è di concezione superata. Non ha strumenti e ci devo perdere ore per far andare le cose (NTFS, multimedia, ...). Inoltre mi sembra di lavorare in un ambiente degli anni andati.

Ciao

ap Big Grin

Ritratto di claudio_koa
claudio_koa
(Monster)
Offline
Monster
Iscritto: 11/09/2006
Messaggi: 300

io ho provato diverse distro.
il mese scorso visto che ero stufo di suse 10.1, ho provato mandriva 2007 configurato tutto ma non mi piaceva urpmi, e non mi ci trovavo, da qui sono passato ad opensuse 10.2, devo dire che con la 10.2 di opensuse mi trovo veramente bene.

ho provato anche altre distro prima

mandriva 2007: carina ma non mi ci trovo.

fedora: concordo con ap in pieno.

kubunto: l'unica cosa che mi piace è apt, è + veloce di suse al boot ma nell'utilizzo mi sembra meglio suse.

slackware: è una distro veramente fatta bene e se dovessi cambiare distro userei questa. mi piace, ho usato la 10.2 su un pc da 800 mhz e andava da dio con xfcee, non ho ancora provato la 11.0 ma ho lasciato un po' di spazio sul hd e devo ancora decidere se installare freeBSD o slackware.

Coltiva linux che tanto windows si pianta da solo

Ritratto di bismark2005
bismark2005
(Geek)
Offline
Geek
Iscritto: 25/12/2005
Messaggi: 146

Io uso Ubuntu. Ma ho usato anche Suse.

Beh che dire? Ubuntu graficamente parlando non mi piace. Suse è molto molto più bella.

Ubuntu però dalla sua ha un grandissimo vantaggio: La comunità.La comunità Ubuntu è "spaventosa" per materiale prodotto e supporto del forum.

Suse però graficamente parlando è uno spettacolo.
Insomma invece di dire è migliore questa distro o quella, io cercherei pregi e difetti di ogni distro.

Ognuna ha i suoi punti di forza o di debolezza ma alla fine fondamentalmente sonoi tutte simili.

Stò scaricando la Suse 10.2. Voglio installarla insieme ad Ubuntu e togliere definitivamente Windows.
Ho comprato anche il super manuale di Suse Linux da ben 51 Euro.