Valutazione altre distribuzioni

196 risposte [Ultimo messaggio]
Ritratto di filotux
filotux
(Monster)
Offline
Monster
Iscritto: 26/11/2006
Messaggi: 307

Quote:

Mercurio ha scritto:
Veramente non credo affatto che i sistemi GNU/Linux possano far da concorrente a Windows in ambito Desktop, almeno che non intervenga qualche fattore esterno.

Questo secondo me non è del tutto vero. Rispetto le opinioni di quanti, in questo post, condividono tale affermazione, del resto anch'io utilizzo Windows al lavoro per politiche aziendali, ma teniamo presente che l'egemonia di Micro$oft non si basa certo sulla qualità o originalità dei suoi prodotti né tantomeno sulla semplicità d'uso.

Molti pensano che Windows sia più facile da utilizzare, ma secondo me non è (propriamente) così: sono semplicemente abituati a quel sistema da tanto tempo e quando si imbattono in un altro sistema operativo gli sembra immediatamente più ostico.

Per me, invece, è esattamente il contrario: sono abituato a Linux poiché lo utilizzo in ambiente Desktop come SO unico da oltre 12 anni e quando utilizzo Windows (sono obbligato a farlo per lavoro) mi sento a disagio e mi sembra molto più difficile da utilizzare per quanto riguarda le "funzionalità desktop".

Ad esempio, per cancellare la lista degli ultimi documenti aperti di recente in Windows XP occorre eseguire i seguenti passi:

1. click col tasto destro sulla barra dei task (chissà perché...)
2. selezionare "Properties"
3. selezionare il tab "Start Menu" (ci avviciniamo...)
4. click sul pulsante "Customize"
5. click sul pulsante "Clear List" (finalmente!)

In Linux la funzione per cancellare la lista dei documenti aperti di recente è presente direttamente nel menu dei documenti aperti di recente (cioè nel posto giusto secondo logica). Ovviamente ci saranno cose che in Windows sono più immediate ma in media mi sembra molto meno usabile ed intuitivo di GNOME (presuppongo anche di KDE, ma non lo conosco più di tanto).

Vogliamo parlare dei problemi con i driver dei dispositivi? Beh, qui Linux non c'entra, il problema sono le aziende produttrici di hw che non pubblicano le specifiche dei loro prodotti e forniscono solo driver Win (o Mac se si è fortunati). Anche il software risente di alcune limitazioni in ambiente Linux: se Adobe producesse il suo Photoshop anche per sistemi Linux, probabilmente farebbe contente molte persone, ma il problema è di Adobe non di Linux. Mi piacerebbe che le aziende non ignorassero questo settore e cominciassero a produrre software desktop anche in ambito Linux: per i server l'hanno già fatto da tempo.

Riguardo alle differenze tra le varie distribuzioni Linux, secondo incidono molto i gusti personali. Io preferisco la Debian ma non mi sento di affermare che una distribuzione è meglio di un'altra. La grande varietà di distribuzioni secondo me è uno dei punti di forza di Linux: ognuno è libero di scegliere quella che soddisfa le proprie necessità ed i gusti personali.

Scusate il post lunghetto.

Ciao

Debian Lenny on BeagleBoard

Ritratto di ap1978
ap1978
(Guru)
Offline
Guru
Iscritto: 01/10/2004
Messaggi: 2972

Quote:

filotux ha scritto:

Vogliamo parlare dei problemi con i driver dei dispositivi? Beh, qui Linux non c'entra, il problema sono le aziende produttrici di hw che non pubblicano le specifiche dei loro prodotti e forniscono solo driver Win (o Mac se si è fortunati). Anche il software risente di alcune limitazioni in ambiente Linux: se Adobe producesse il suo Photoshop anche per sistemi Linux, probabilmente farebbe contente molte persone, ma il problema è di Adobe non di Linux. Mi piacerebbe che le aziende non ignorassero questo settore e cominciassero a produrre software desktop anche in ambito Linux: per i server l'hanno già fatto da tempo.

No. Linux c'entra eccome. O meglio, c'entrano le scelte della comunità.
Un'azienda che sviluppa software non investe in un sistema operativo le cui librerie sono incompatibili con le precedenti dopo 6 mesi, il cui kernel richiede continui aggiornamenti dei driver o il cui sistema di distribuzione del software chiede di avere un pacchetto per ogni distribuzione.

Finché regnerà sovrano il proliferare senza senso di mille distribuzioni tutte uguali nella pratica, ma diverse nella struttura e nell'organizzazione, allora ci sarà poco software commerciale per Linux. E questo dipende quasi esclusivamente dalla comunità.

Ciao

ap Big Grin

Ritratto di Rosso75
Rosso75
(Geek)
Offline
Geek
Iscritto: 25/05/2005
Messaggi: 155

Quote:

ap1978 ha scritto:
Quote:
filotux ha scritto:

Vogliamo parlare dei problemi con i driver dei dispositivi? Beh, qui Linux non c'entra, il problema sono le aziende produttrici di hw che non pubblicano le specifiche dei loro prodotti e forniscono solo driver Win (o Mac se si è fortunati). Anche il software risente di alcune limitazioni in ambiente Linux: se Adobe producesse il suo Photoshop anche per sistemi Linux, probabilmente farebbe contente molte persone, ma il problema è di Adobe non di Linux. Mi piacerebbe che le aziende non ignorassero questo settore e cominciassero a produrre software desktop anche in ambito Linux: per i server l'hanno già fatto da tempo.

No. Linux c'entra eccome. O meglio, c'entrano le scelte della comunità.
Un'azienda che sviluppa software non investe in un sistema operativo le cui librerie sono incompatibili con le precedenti dopo 6 mesi, il cui kernel richiede continui aggiornamenti dei driver o il cui sistema di distribuzione del software chiede di avere un pacchetto per ogni distribuzione.

Finché regnerà sovrano il proliferare senza senso di mille distribuzioni tutte uguali nella pratica, ma diverse nella struttura e nell'organizzazione, allora ci sarà poco software commerciale per Linux. E questo dipende quasi esclusivamente dalla comunità.

Ciao

L'unica soluzione a questo problema è l'entrata in gioco di grandi gruppi commerciali che si impongano, per questo mi sembra positiva l'influenza di Novell!!

Infondo mac OSX non è altro che Bsd manipolato da Apple.

Fino alla versione 9 il sistema operativo di apple era totalmente differente!!!

Ciao!!

Ritratto di ap1978
ap1978
(Guru)
Offline
Guru
Iscritto: 01/10/2004
Messaggi: 2972

Quote:

Rosso75 ha scritto:
L'unica soluzione a questo problema è l'entrata in gioco di grandi gruppi commerciali che si impongano, per questo mi sembra positiva l'influenza di Novell!!

Infondo mac OSX non è altro che Bsd manipolato da Apple.

Fino alla versione 9 il sistema operativo di apple era totalmente differente!!!

Ciao!!

Questo lo penso anche io. Ma non penso sia praticamente realizzabile con Linux, per il semplice fatto che ad ogni mossa un'azienda si troverebbe a dover spiegare le cose 1000 volte a causa dei vincoli imposti dalla comunità e dalle licenze, che diventeranno più restrittivi nei prossimi anni.

Ciao

ap Big Grin

Ritratto di Rosso75
Rosso75
(Geek)
Offline
Geek
Iscritto: 25/05/2005
Messaggi: 155

Quote:

ap1978 ha scritto:
Quote:
Rosso75 ha scritto:
L'unica soluzione a questo problema è l'entrata in gioco di grandi gruppi commerciali che si impongano, per questo mi sembra positiva l'influenza di Novell!!

Infondo mac OSX non è altro che Bsd manipolato da Apple.

Fino alla versione 9 il sistema operativo di apple era totalmente differente!!!

Ciao!!

Questo lo penso anche io. Ma non penso sia praticamente realizzabile con Linux, per il semplice fatto che ad ogni mossa un'azienda si troverebbe a dover spiegare le cose 1000 volte a causa dei vincoli imposti dalla comunità e dalle licenze, che diventeranno più restrittivi nei prossimi anni.

Ciao

Credo che per quanto riguarda Sled la Novell ha molti meno vincoli, chi contesta certe politiche è difficile che la utilizzi, e sappiamo benissimo che le grandi aziende sono spesso immuni alle polemiche!!!

Guarda il discorso dell'accordo, ho letto in giro un sacco di discorsi ma non credo di essere l'unico ad essere felice di una migliore interoperabilità tra Open Office e MS Office!!

Certo il problema rimane con Opensuse, qui il discorso è diverso, probabilmente serebbe più leale dichiarare che è un banco di prova, però è anche vero che il costo dei 51 euro non sono legati alla distribuzione che di per se è gratis, ma all'assistenza e al manuale, che in effetti sono esenti da bug!! :-P

Per citare l'ultima Suse pre Novell che ho acquistato, la 9.0 (la 9.3 era già Novell) la pagai se non sbaglio una 90 di euro, e in quel caso pagavo la distribuzione perché non era possibile scaricarla!!!

Adesso è diverso, la puoi scaricare, e se ne ai bisogno ti acquisti documentazione e assistenza, per me non è un sistema cosi malvagio!!!

Ritratto di ap1978
ap1978
(Guru)
Offline
Guru
Iscritto: 01/10/2004
Messaggi: 2972

Quote:

Rosso75 ha scritto:
Certo il problema rimane con Opensuse, qui il discorso è diverso, probabilmente serebbe più leale dichiarare che è un banco di prova, però è anche vero che il costo dei 51 euro non sono legati alla distribuzione che di per se è gratis, ma all'assistenza e al manuale, che in effetti sono esenti da bug!! :-P

Considera che SLED è venduta con supporto Enterprise per un anno a 55 euro.

L'assistenza per openSUSE è limitata all'installazione e dura 90 giorni, quindi non è un gran che. Il manuale poi non è più la coppia di libri di SuSE 9.0, ma una guida introduttiva, peraltro disponibile nella documentazione online anche nella versione scaricabile Wink

Comunque, per la cronaca, sto provando una distribuzione. O meglio, un diverso punto di vista di una distribuzione. Indovinate qual'è? (Hihihihihi) :-P

Ciao

ap Big Grin

Ritratto di claudio_koa
claudio_koa
(Monster)
Offline
Monster
Iscritto: 11/09/2006
Messaggi: 300

Quote:

ap1978 ha scritto:
Quote:
Rosso75 ha scritto:
Certo il problema rimane con Opensuse, qui il discorso è diverso, probabilmente serebbe più leale dichiarare che è un banco di prova, però è anche vero che il costo dei 51 euro non sono legati alla distribuzione che di per se è gratis, ma all'assistenza e al manuale, che in effetti sono esenti da bug!! :-P

Considera che SLED è venduta con supporto Enterprise per un anno a 55 euro.

L'assistenza per openSUSE è limitata all'installazione e dura 90 giorni, quindi non è un gran che. Il manuale poi non è più la coppia di libri di SuSE 9.0, ma una guida introduttiva, peraltro disponibile nella documentazione online anche nella versione scaricabile Wink

Comunque, per la cronaca, sto provando una distribuzione. O meglio, un diverso punto di vista di una distribuzione. Indovinate qual'è? (Hihihihihi) :-P

Ciao

ubunto?
mandriva?

dai spara :-P ....

cosa ne pensi della distro?

Coltiva linux che tanto windows si pianta da solo

Ritratto di ap1978
ap1978
(Guru)
Offline
Guru
Iscritto: 01/10/2004
Messaggi: 2972

Quote:

claudio_koa ha scritto:
ubunto?
mandriva?

dai spara :-P ....

cosa ne pensi della distro?

Non sono loro :-P

Aiutino: rileggi le righe prima Devil

ap Big Grin

Ritratto di claudio_koa
claudio_koa
(Monster)
Offline
Monster
Iscritto: 11/09/2006
Messaggi: 300

Quote:

ap1978 ha scritto:
Quote:
claudio_koa ha scritto:
ubunto?
mandriva?

dai spara :-P ....

cosa ne pensi della distro?

Non sono loro :-P

Aiutino: rileggi le righe prima Devil

allora ubunto e mandriva non sono,
fedora non è perchè l'avevi scartata dall'inizio..
potrebbe essere slackware ma su slack non c'è + gnome quindi non so se la proveresti visto che se non sbaglio usi gnome.
debian????

Coltiva linux che tanto windows si pianta da solo

Ritratto di ap1978
ap1978
(Guru)
Offline
Guru
Iscritto: 01/10/2004
Messaggi: 2972

Quote:

claudio_koa ha scritto:
allora ubunto e mandriva non sono,
fedora non è perchè l'avevi scartata dall'inizio..
potrebbe essere slackware ma su slack non c'è + gnome quindi non so se la proveresti visto che se non sbaglio usi gnome.
debian????

Nuuuuuuuuu. Mica sono impazzito? OK che siamo sotto natale, che sono giocherellone, che siamo tutti più buoni...ma non mi voglio tanto male :-P

SLED vive beata sul mio portatile. Mai rimossa Smile

Comunque...scherzetto natalizio! Sto provando la 10.2, ma con KDE :-P

Cosa penso? Penso che si veda benissimo che opensuse sia in mano ai tedeschi. Insomma aria di ritorno ai vecchi tempi (lo dico in senso positivo), in cui KDE regnava allegramente. GNOME ha perso in pulizia e in stabilità nella 10.2. Peccato.

Ciao

ap Big Grin