MLdonkey ed il Peer to Peer definitivo

Mer, 07/11/2007 - 20:20

MLdonkey ed il Peer to Peer definitivo

Inviato da AL9000 30 commenti

Configurazione e funzionamento dell'applicazione più versatile per la condivisione di files su internet

MLDONKEY E IL PEER TO PEER DEFINITIVO: COME CONFIGURARLO

Questa guida non ha la pretesa di convincervi ad usare MLdonkey come programma di gestione delle reti p2p, quanto piuttosto l'obiettivo di descrivere come far funzionare questa applicazione, spesso troppo bistrattata, in modo da poterla usare al posto di programmi più quotati e conosciuti come aMule ed i client torrent, come Bittorrent, Ktorrent, ecc.

I vantaggi
MLdonkey può gestire le maggiori reti peer to peer, tra cui eDonkey, Kademlia, Overnet, Torrent, Gnutella ecc..
Ciò significa che usando un solo programma si possono rimpiazzare i client utilizzati per le singole reti di cui sopra, con un significativo risparmio di risorse in termini di ram e cpu.
Gli svantaggi

MLdonkey è un programma da riga di comando che si può appoggiare a vari frontend grafici, di cui il più conosciuto in ambiente linux è sicuramente KMLdonkey.
Ciò comporta che a seconda del frontend utilizzato, l'utente avrà a disposizione diversi strumenti di configurazione, per la verità mai completi al 100% rispetto alla alta configurabilità di MLdonkey.
Il chè significa che per ottimizzare l'utilizzo di questa applicazione saranno necessari piccoli accorgimenti manuali.

Il Funzionamento

In pratica, se l'utente installa solo il frontend senza aver installato il cosiddetto "nocciolo", o "core", otterrà un programma inutilizzabile.
MLdonkey, appunto, fornisce questo "nocciolo" che si trova in un file di nome "mlnet", che può essere gestito comodamente con i frontend che ci sono a disposizione oppure tramite l'interfaccia web.

Quale versione installare

L'utente che si voglia cimentare nell'installazione di questa applicazione avrà varie possibilità:

Il pacchetto mldonkey grazie al lavoro di anubis1 che gentilmente ha creato il pacchetto rpm con le relative dipendenze lo potete trovare nel repositori di Packman attraverso la semplice installazione da Yast .
Per i nuovi utenti come inserire i repositori fate una semplice ricerca nella sezione guide oppure in "CERCA" nell'appendice del forum.

N.B. Non ho controllato il funzionamento dei link della terza e più facile alternativa: mi sono stati segnalati da Senofonte1, che ringrazio.
In ogni caso l'installazione da tar.bz2 funziona e dà il vantaggio di poter usufruire delle versioni più recenti, pertanto descriverò questa procedura, dando per scontato che sappiate installare un pacchetto rpm nel caso scegliate la terza strada.
Lo sviluppo di questa applicazione è arrivato, nel momento in cui scrivo, alla 2.9.2.
Installazione.
MLdonkey necessita di ocaml, la versione attualmente richiesta perchè tutto vada a buon fine è la 3.10.
Durante la compilazione di mldonkey, se ocaml non è presente o non è aggiornato, vi verrà chiesto se scaricarlo ed installarlo.
Se ciò per qualunque motivo non dovesse accadere, provvedete a reperire una versione di ocaml >= 3.10 e ad installarla, prima di installare mldonkey.

Prelevate il file mldonkey nel formato tar.bz2 da questo link:
http://sourceforge.net/project/showfiles.php?group_id=156414

Posizionate il file scaricato in una directory di vostro comodo, assumeremo, per esempio, che essa sia la vostra home.

Cliccate col destro sul file scaricato ed estraetelo col vostro gestore di archivi compressi.
Entrate nella directory creata, "mldonkey-2.9.x", cliccate col destro nella finestra e, su "azioni", aprite un terminale in questa posizione.

Nella console, da utente normale, scrivete:

./configure

A questo punto, come detto, se ocaml non è presente o non è aggiornato riceverete la richiesta di scaricarlo ed installarlo: sarà sufficiente rispondere "yes" e dare invio.
Attendete la conclusione della configurazione del programma.

Al termine del processo, se tutto è andato bene, sempre da utente semplice, date il comando:

make

Finito il tutto, verrà generato il file mlnet.

Per chi volesse generare un rpm specifico per il proprio sistema potrà, a questo punto, utilizzare strumenti come "checkinstall", generare l'rpm ed installarlo con yast, anche se quanto fatto fin qui è gia sufficiente.

Qualora mlnet non fosse già eseguibile, basterà renderlo tale, cliccando col destro sul file, andando su proprietà-permessi e spuntando la casella eseguibile.
Sarebbe buona cosa copiare mlnet in una posizione più consona, tipo /usr/bin.

Chi ha deciso di installare MLdonkey da rpm dovrà controllare l'ubicazione del file mlnet, perchè il percorso a questo file in seguito dovrà essere specificato.
Scaricare un buon frontend grafico per il nocciolo MLdonkey.
A voler essere precisi, si può dire che questo non sia neanche necessario, perchè MLdonkey è gestibile via web all'indirizzo http://admin@127.0.0.1:4080/ che identifica il vostro client.
Tuttavia avere un buon frontend significa possibilità di configurazione e maggiore usabilità.
Non vi consiglierò circa il frontend grafico da utilizzare in accoppiata ad MLdonkey, ma sappiate che ho incontrato problemi nell'utilizzo di quello più comune, kmldonkey. Ciò non significa che altri non possano essere contenti di questa interfaccia grafica. Comunque una evoluzione di questo frontend è in programma con l'uscita di kde4: attendiamo fiduciosi che ci siano miglioramenti. Nel frattempo dirigiamo le nostre attenzioni su qualche altra GUI.

Descriverò funzionamento ed utilizzo del frontend che ho scelto io e che fa il suo lavoro in modo egregio.

Sancho.

Sancho è un semplice frontend ad MLdonkey, scritto in java e quindi multipiattaforma, di facile installazione ed utilizzo.
Per chi volesse utilizzarlo può scaricarlo dal suo sito:
http://sancho-gui.sourceforge.net/download.phtml

Come descritto in quella pagina web, l'installazione non presenta nessuna difficoltà (ovviamente richiede java runtime environment).
Basterà sincerarsi che il file sia eseguibile, eventualmente rendetelo tale come prima descritto per mlnet.
Dopodichè si dovrà aprire un terminale nella cartella contenente Sancho e si dovrà dare il comando, da utente semplice:

./sancho-numeroversione-linux-gtk-java.sh

Il comando farà partire un wizard di installazione, vi verrà chiesto in quale cartella installare Sancho, la cartella scelta in automatico dall'installer va benissimo.

Finita l'installazione, verrà creata la cartella che avete prescelto per Sancho.
Essa conterrà l'eseguibile sancho (se non è eseguibile procedete come prima descritto). Cliccando sopra questo file partirà il programma grafico.

N.B. Se per qualche motivo l'interfaccia grafica non si avviasse, dandovi un messaggio di errore tipo core not found, non insistete: sarà necessario avviare mlnet per la prima volta a mano.

Ciò può essere fatto dando da utente semplice il comando:

/usr/bin/mlnet

Nella vostra home verrà creata la cartella nascosta /home/nomeutente/.mldonkey
Fate partire nuovamente Sancho e continuate.

Il primo avvio.

Al primo avvio del vostro frontend ad mldonkey, sarete guidati ad una prima configurazione.
A seconda del frontend vi verrà chiesto di fare determinate scelte.

Comune a tutti i frontend sarà, certamente, l'indicazione della posizione del nocciolo (o "core") di MLdonkey.
Quindi sarà necessario indicare la posizione del file mlnet, che precedentemente avevamo piazzato in /usr/bin. Pertanto la posizione da indicare sarà /usr/bin/mlnet.
Coloro che avevano installato MLdonkey da rpm dovranno indicare il percorso ad mlnet, se differente da /usr/bin. Molto probabilmente un percorso alternativo in cui trovare questo file sarà /usr/local/bin.

Nel primo wizard di sancho non sarà necessario effettuare altre scelte, quelle proposte andranno bene.
Quindi si dovrà cliccare il pulsante connect.

Configurazione di Sancho.
Prima di qualsiasi altra operazione, cliccate sul pulsante tools e poi options o settings o properties (non ricordo più qual è l'esatta dicitura che compare con la lingua inglese) e nel modulo general potrete settare la lingua. Cercate la voce sancho.properties e scegliete IT nella linguetta che si trova sotto.
Chiudete e riavviate e avrete sancho in italiano.

Ora cliccate nuovamente strumenti e preferenze.
In sancho: principale, alla linguetta trasferimenti, potrete settare il ritardo nell'aggiornamento dell'interfaccia grafica.

Considerate che maggiore sarà il valore e minore sarà l'impiego di risorse da parte del sistema. Direi che un valore di 5 secondi va più che bene, sia nel primo che nel secondo campo. Comunque dopo qualche tempo di utilizzo troverete il settaggio adatto per le vostre esigenze.

Gli altri campi possono andare bene così come sono, fate le vostre scelte.

In fondo trovate altre linguette, attualmente sarete su trasferimenti-generale, portatevi in trasferimenti--previsualizzare.

Di default viene usato totem come programma di preview, se non vi sta bene potrete aggiungerne un altro nel campo eseguibile di previsualizzazione, ad esempio /usr/bin/gmplayer.
Nel campo cartella di previsualizzazione dovrete inserire il percorso alla cartella dei file temporanei, che di default è /home/nomeutente/.mldonkey/temp.

Nella linguetta trasferimenti--explorer, nel campo esploratore di file binario potrete impostare il vostro window browser, ad esempio /usr/bin/konqueror.

Nel campo sottostante potrete impostare la cartella di salvataggio da esplorare, che di default è /home/nomeutente/.mldonkey, pertanto consiglio di impostare questa cartella.

Nella linguetta navigatore internet--elementi della barra degli strumenti, potrete impostare alcuni motori di ricerca per file torrent e per link ed2k, per poter effettuare ricerche direttamente da Sancho (senza necessità di avviare il vostro web browser) e per gestire tali link come fareste con aMule ed altri programmi. Anche qui fate le vostre scelte.

Continuate nella configurazione di sancho spostandovi ora nel modulo "bandwidth", facendo le vostre scelte in base alla banda di cui siete in possesso, assegnando i valori massimi per il download e l'upload.

Come è per aMule, un upload di 10 kb/s consente un download illimitato, quindi si potrà settare il download=0 (ossia senza limite) e l'upload a 10.

Fate le vostre scelte negli altri moduli, dando uno sguardo al modulo interfaces in cui sono riportate le porte della GUI, dell'accesso tramite web e di telnet.

Queste porte andranno aperte nel vostro firewall e/o nel firewall del vostro router.

Eventualmente, se avete delle porte aperte e non sfruttate da altre applicazioni, potete cambiare questi valori, impostando i valori corrispondenti alle porte che desiderate utilizzare.

Nel modulo Main potrete impostare il vostro nickname.

Nel modulo networks potrete abilitare le reti peer to peer che desiderate.
Espandendo il modulo networks, cliccando sulla freccetta che gli sta accanto, potrete configurare le reti principali.
Procedete a settare le porte per la rete bittorrent (sia la "client port" che la "tracker port", che devono essere diverse), per la rete direct connect, per la donkey e per la fasttrack.

Anche le porte che setterete in questa sezione, ovviamente, dovranno essere aperte nel vostro firewall.

Procedete, se credete e sapete cosa state facendo, alla configuarazione degli altri moduli.

Applicate le modifiche, cliccate ok e chiudete Sancho.

Configurazione di MLdonkey.
Ci sono alcune operazioni da fare prima che possiate usufruire appieno dei vantaggi di mldonkey.
Questi interventi vanno operati manualmente, per agire nei file di configurazione delle varie reti peer to peer.
Tali files si trovano nella cartella /home/nomeutente/.mldonkey e sono contraddistinti dall'estensione ".ini".

Per prima cosa aprite col vostro editor di testi preferito il file donkey.ini.

Questo file di configurazione contiene le informazioni relative alla rete edonkey che avete configurato dall'interfaccia grafica, ma anche quelle delle reti overnet e kademlia, le quali sono sì ricomprese nella rete donkey ma sfruttano porte diverse, non configurabili dal frontend.

Gli interventi da fare manualmente, senza possibilità di configurarli dal frontend, sono essenzialmente due:

1- settare la porta(tcp/udp) di overnet: cercate nel file donkey.ini la sezione che riguarda overnet e, in quella sezione, controllate la porta usata da questa rete ed apritela nel vostro firewall(oppure cambiate questo valore se avete una porta aperta nel firewall che non sia già utilizzata da un'altra applicazione)

2- settare la porta(tcp) di kademlia: cercate, nello stesso file, la sezione dedicata a questa rete ed operate come sopra.

Eventualmente potete controllare anche quale porta udp è usata dalla rete donkey nel file mlnet.log, che si trova sempre nella cartella /home/nomeutente/.mldonkey, per poter aprire anch'essa nel firewall

Una volta finite le modifiche, salvate questo file ed aprite il file downloads.ini.

In questo file sono contenute molte informazioni, tra cui le liste dei servers utilizzate da MLdonkey di default. Per migliorare il funzionamento di mlnet sarà necessario aggiungere qualche lista manualmente, reperendone l'indirizzo tramite una ricerca su internet.
In tal modo avrete a disposizione più fonti per le vostre ricerche e per i vostri downloads.
Premetto che non conosco il funzionamento delle reti gnutella e della direct connect, quindi descriverò come aggiungere una lista server per la rete donkey, ma il procedimento per l'aggiunta di servers, nodi ecc. è lo stesso anche per le altre reti.

Cercate la sezione che riguarda la networks config.
Dopo una serie di informazioni, troverete queste righe

(* A list of lines to download on the WEB: each line has
the format: (kind, period, url), where kind is either
'server.met' for a server.met file (also in gz/bz2/zip format)
containing ed2k server, or
'comments.met' for a file of comments, or
'guarding.p2p' for a blocklist file (also in gz/bz2/zip format), or
'ocl' for file in the ocl format containing overnet peers, or
'contact.dat' for an contact.dat file containing overnet peers,
'nodes.gzip' for a fasttrack nodes.gzip,
and period is the period between updates (in hours),
a period of zero means the file is only loaded once on startup,
and url is the url of the file to download.
IMPORTANT: Put the URL and the kind between quotes.
EXAMPLE:
web_infos = [
("server.met", 0, "http://www.gruk.org/server.met.gz");
("hublist", 0, "http://dchublist.com/hublist.config.bz2");
("guarding.p2p", 96, "http://www.bluetack.co.uk/config/level1.gz");
("ocl", 24, "http://members.lycos.co.uk/appbyhp2/FlockHelpApp/contact-files/contact.ocl");
("contact.dat", 168, "http://download.overnet.org/contact.dat");
("geoip.dat", 168, "http://www.maxmind.com/download/geoip/database/GeoIP.dat.gz");
]
*)
web_infos = [
("geoip.dat", 0, "http://www.maxmind.com/download/geoip/database/GeoIP.dat.gz");
("contact.dat", 168, "http://download.overnet.org/contact.dat");
("server.met", 0, "http://www.gruk.org/server.met.gz");
("guarding.p2p", 96, "http://www.bluetack.co.uk/config/level1.gz");
(hublist, 0, "http://dchublist.com/hublist.config.bz2");
("nodes.gzip", 0, "http://update.kceasy.com/update/fasttrack/nodes.gzip");]

qui, dove ho evidenziato in grassetto, dovete aggiungere le vostre liste di servers, nodi ecc., rispettando la sintassi.

Ad esempio per la rete donkey potete aggiungere un link ad un file server.met così:
("server.met", 0, "http://nomesito+percorso-al-file/server.met");

Volendo, potete benissimo inserire la lista servers che utilizzate già per programmi come aMule.

Fatti gli accorgimenti che ritenete necessari, salvate il file ed il gioco è fatto.
Potrete iniziare ad usare Sancho per gestire le maggiori reti peer to peer...ma usando una sola applicazione per tutte quante.

Recuperare download parziali iniziati con altre applicazioni donkey.
Se non volete aspettare la fine dei vostri download con aMule e simili, MLdonkey vi dà la possibilità di trasferire i download parziali in modo da continuare a scaricare con quest'ultimo.

Una guida per come fare si trova a questo sito:
http://mldonkey.sourceforge.net/ImportDownload

OPZIONALE
Per comodità potreste inserire una nuova voce "Sancho" nel vostro Menù start e magari inserirla tra i preferiti, per poter avviare Sancho con un click dal vostro menù.

In kde, per far questo basterà aprire kcontrol (il "Centro di controllo"), andare su desktop--pannelli e selezionare Menù--Modifica Menù K.

Nella finestra che si aprirà dovrete selezionare il pulsante nuova voce, successivamente si dovrà dare un nome (tipo "Sancho"), che comparirà nel menù a sinistra e che potrete trascinare in una posizione consona (tipo in "internet"->"Peer to Peer")ed infine, nel campo comando, si dovrà indicare il percorso all'eseguibile di Sancho.
Premendo il pulsante salva, Sancho comparirà nel Menu K, nella posizione che avrete scelto.

Sempre per vostra comodità, un ulteriore accorgimento riguardante i files torrent potrebbe essere quello di rendere Sancho l'applicazione predefinita per questa tipologia di files, in modo da poterli aprire direttamente con esso.
Per qualsiasi chiarimento sono a disposizione.




Commenti

Ritratto di AL9000
#1

Inviato da AL9000 il Gio, 08/11/2007 - 02:35.

mi è partito un "bold" di troppo

innanzitutto ringrazio auris che si è sbattuto per far comparire sta guida, che non ne voleva sapere proprio di accettare la formattazione.

In secondo luogo, come noterete, da un certo punto in poi è tutto in grassetto(sigh!)

Quindi, dove ho indicato la parte di listato del file "download.ini", specifico che le righe dove inserire le liste server, i nodi ecc. (per incrementare le fonti, le ricerche e via discorrendo) sono le ultime 6.

Cioè, le vostre liste server ecc. vanno inserite, con la sintassi che ho indicato, nelle ultime 6 righe di quel pezzo del file.

Ciao a tutti e grazie a chi mi ha dato quel 9 (forse eccessivo) per la guida!

Chi è investito di un'autorità si trasformerà inevitabilmente, secondo una legge sociale immutabile, in un oppressore ed in uno sfruttatore della società. (M.A. Bakunin)



Ritratto di Senofonte1
#2

Inviato da Senofonte1 il Dom, 11/11/2007 - 15:14.

Re: mi è partito un "bold" di troppo

Ottima guida.
Circa il grassetto.... nulla di male, anzi: per i mie problemi visivi lo trovo eccellente

Motivo per cui, il 10 era d'obbligo.

Big Grin

GRAZIE A DIO, SONO ATEO!

Il pensare è la ragione prima e ultima dell'umano essere (Senofonte1)



Ritratto di anubis
#3

Inviato da anubis il Lun, 24/12/2007 - 19:15.

Re: mi è partito un "bold" di troppo

detto fatto! ocaml 3.10 l'ho pacchettizzato e piazzato in packman! nessu repo esterno da aggiungere..appena ho 2 minuti faccio anche il resto! Wink Wink

OpenSUSE Member,Packman Packager, Education Project Admin, LXDE Project Admin
Powered by http://en.opensuse.org/HP_Pavilion_dv6855el



Ritratto di anubis
#4

Inviato da anubis il Mer, 26/12/2007 - 13:51.

MLDonkey

le reti sono queste?
Quote:

Network modules:
- eDonkey enabled (eMule SUI enabled)
- BitTorrent enabled
- FileTP (aka wget) enabled
- Fasttrack enabled
- Gnutella disabled - unmaintained
- Gnutella2 disabled - unmaintained
- Direct Connect enabled
- Open Napster disabled - currently not usable
- Soulseek disabled - currently not usable
- OpenFT disabled - currently not usable

ne avete qualcuna ENABLED in più rispetto a questo?

per il resto le features "opzionali" le ho abilitate tutte:

Quote:

Core features:
- zlib (required) enabled
- threads enabled
- bzip2 enabled
- iconv enabled
- libmagic enabled
- graphical stats enabled
- png support enabled
- jpg support enabled

vorrei abilitare l'impossibile, quindi se qualcuno sa come attivare le altre reti mi farebbe un favore a dirmelo!

OpenSUSE Member,Packman Packager, Education Project Admin, LXDE Project Admin
Powered by http://en.opensuse.org/HP_Pavilion_dv6855el



Ritratto di AL9000
#5

Inviato da AL9000 il Mer, 26/12/2007 - 14:40.

Re: MLDonkey

credo siano tutte.

quante ne vuoi?

ma soprattutto mi chiedo: perché, ne esistono altre?

piuttosto, visto che a me funziona alla grande, spero che presto mldonkey le supporti tutte.

Ma non è che qualcuna ha "chiuso" del tutto?

Tipo: la fasttrack, se ho capito bene, è la rete di kazaa, che non so che fine ha fatto, mi pare abbia chiuso, un pò come napster, no?

Ciao

Chi è investito di un'autorità si trasformerà inevitabilmente, secondo una legge sociale immutabile, in un oppressore ed in uno sfruttatore della società. (M.A. Bakunin)



Ritratto di anubis
#6

Inviato da anubis il Mer, 26/12/2007 - 16:11.

Re: MLDonkey

non mi hai capito..

ci sono queste reti

Quote:

Gnutella
Gnutella2
Open Napster
Soulseek
OpenFT

sono disabilitate..volevo sapere se fosse possibile abilitarli!

OpenSUSE Member,Packman Packager, Education Project Admin, LXDE Project Admin
Powered by http://en.opensuse.org/HP_Pavilion_dv6855el



Ritratto di AL9000
#7

Inviato da AL9000 il Sab, 29/12/2007 - 19:48.

Re: MLDonkey

No no, avevo capito, solo che a volte divago.

Mi auto-cito
Quote:

avevo scritto:
piuttosto, visto che a me funziona alla grande, spero che presto mldonkey le supporti tutte

vale a dire: quelle che hai segnalato tu non sono ancora supportate, ma credo che ci stiano lavorando.

Ciao

Chi è investito di un'autorità si trasformerà inevitabilmente, secondo una legge sociale immutabile, in un oppressore ed in uno sfruttatore della società. (M.A. Bakunin)



Ritratto di anubis
#8

Inviato da anubis il Ven, 04/01/2008 - 16:12.

Re: MLDonkey

volevo segnalare che mldonkey e dispnibile in packman! buon "scaricamento"

OpenSUSE Member,Packman Packager, Education Project Admin, LXDE Project Admin
Powered by http://en.opensuse.org/HP_Pavilion_dv6855el



Ritratto di AL9000
#9

Inviato da AL9000 il Ven, 04/01/2008 - 18:03.

Re: MLDonkey

a questo link trovate lo "stato dell'arte" sui plugins (ossia le reti) disponibili per mldonkey.

Chi è investito di un'autorità si trasformerà inevitabilmente, secondo una legge sociale immutabile, in un oppressore ed in uno sfruttatore della società. (M.A. Bakunin)



Ritratto di ManuSuse
#10

Inviato da ManuSuse il Mar, 06/05/2008 - 16:03.

Re: mi è partito un "bold" di troppo

Ciao a tutti...io nella guida mi blocco dopo MAKE !!!
Cito testualmente i comandi ke faccio:

ManuLinux@ManuLinux:~/ML-DONKEY/mldonkey-2.9.4> ./configure
Arguments to configure:
checking for gcc... gcc
checking for C compiler default output file name... a.out
checking whether the C compiler works... yes
checking whether we are cross compiling... no
checking for suffix of executables...
checking for suffix of object files... o
checking whether we are using the GNU C compiler... yes
checking whether gcc accepts -g... yes
checking for gcc option to accept ISO C89... none needed
checking how to run the C preprocessor... gcc -E
checking build system type... i686-pc-linux-gnu
checking host system type... i686-pc-linux-gnu

--------------------------------
Checking system tools.
--------------------------------
checking for ranlib... ranlib
checking for gmake... gmake
checking for make... (cached) gmake
checking if gmake is GNU make ... yes
checking for bzip2... bzip2
checking for gzip... (cached) bzip2
checking for perl... /usr/bin/perl
checking for rpmbuild... rpmbuild
checking for rpm... (cached) rpmbuild
checking for wget... wget
----------------------------------------
Checking system tools finished.
----------------------------------------

--------------------------------
Checking Ocaml compiler.
--------------------------------
checking for ocamlc.opt... /usr/bin/ocamlc.opt
checking for ocamlc... /usr/bin/ocamlc.opt
checking for camlp4... /usr/bin/camlp4
checking for ocamlopt.opt... ocamlopt.opt
checking for ocamlopt... (cached) ocamlopt.opt
checking for ocamldep... ocamldep
checking for ocamllex.opt... no
checking for ocamllex... ocamllex
checking for ocamlyacc... ocamlyacc
checking for ocamldoc... no
checking for ocamlmktop... ocamlmktop
checking for camlp4... /usr/bin/camlp4
-------------------------------------------
Checking Ocaml 3.10.2 finished.
-------------------------------------------

----------------------------------
Checking system headers.
----------------------------------
checking for special C compiler options needed for large files... no
checking for _FILE_OFFSET_BITS value needed for large files... 64
checking for setrlimit... yes
checking for getrlimit... yes
checking for strerror_r... yes
checking for strerror... yes
checking for grep that handles long lines and -e... /usr/bin/grep
checking for egrep... /usr/bin/grep -E
checking for ANSI C header files... yes
checking for sys/types.h... yes
checking for sys/stat.h... yes
checking for stdlib.h... yes
checking for string.h... yes
checking for memory.h... yes
checking for strings.h... yes
checking for inttypes.h... yes
checking for stdint.h... yes
checking for unistd.h... yes
checking byteswap.h usability... yes
checking byteswap.h presence... yes
checking for byteswap.h... yes
checking sys/utsname.h usability... yes
checking sys/utsname.h presence... yes
checking for sys/utsname.h... yes
checking arpa/inet.h usability... yes
checking arpa/inet.h presence... yes
checking for arpa/inet.h... yes
checking for sys/types.h... (cached) yes
checking for sys/time.h... yes
checking for sys/resource.h... yes
checking for netinet/in_systm.h... yes
checking for netinet/in.h... yes
checking for netinet/ip.h... yes
checking sys/poll.h usability... yes
checking sys/poll.h presence... yes
checking for sys/poll.h... yes
checking for poll... yes
checking sys/vfs.h usability... yes
checking sys/vfs.h presence... yes
checking for sys/vfs.h... yes
checking sys/statvfs.h usability... yes
checking sys/statvfs.h presence... yes
checking for sys/statvfs.h... yes
checking for sys/param.h... yes
checking for sys/mount.h... yes
-------------------------------------------
Checking system headers finished.
-------------------------------------------

-----------------------------------
Checking system libraries.
-----------------------------------
----- checking zlib (required)
checking for inflate in -lz... yes
checking zlib.h usability... yes
checking zlib.h presence... yes
checking for zlib.h... yes
checking for zlibVersion in -lz... yes
----- checking bzlib (optional)
checking bzlib.h usability... no
checking bzlib.h presence... no
checking for bzlib.h... no
configure: bzlib not available
----- checking libmagic (GNU file) (optional)
checking magic.h usability... no
checking magic.h presence... no
checking for magic.h... no
configure: libmagic not available
----- checking gd (optional)
checking for gdlib-config... no
checking gd.h usability... no
checking gd.h presence... no
checking for gd.h... no
configure: libgd not available
----- checking iconv (optional)
checking for ld used by GCC... /usr/i586-suse-linux/bin/ld
checking if the linker (/usr/i586-suse-linux/bin/ld) is GNU ld... yes
checking for shared library run path origin... done
checking for iconv... yes
checking for iconv declaration...
extern size_t iconv (iconv_t cd, char * *inbuf, size_t *inbytesleft, char * *outbuf, size_t *outbytesleft);
checking for locale_charset... no
configure: found nl_langinfo(CODESET)
checking for locale_charset in -lcharset... no
checking libcharset.h usability... no
checking libcharset.h presence... no
checking for libcharset.h... no
checking langinfo.h usability... yes
checking langinfo.h presence... yes
checking for langinfo.h... yes
checking locale.h usability... yes
checking locale.h presence... yes
checking for locale.h... yes
----- checking thread support (optional, strongly advised)
checking for the pthreads library -lpthreads... no
checking whether pthreads work without any flags... no
checking whether pthreads work with -Kthread... no
checking whether pthreads work with -kthread... no
checking for the pthreads library -llthread... no
checking whether pthreads work with -pthread... yes
checking for joinable pthread attribute... PTHREAD_CREATE_JOINABLE
checking if more special flags are required for pthreads... no
checking for cc_r... gcc
----- GNU C Library version
checking linux/limits.h usability... yes
checking linux/limits.h presence... yes
checking for linux/limits.h... yes
checking gnu/libc-version.h usability... yes
checking gnu/libc-version.h presence... yes
checking for gnu/libc-version.h... yes
checking for GNU C Library version... 2.6.1
---------------------------------------------
Checking system libraries finished.
---------------------------------------------

--------------------------------------
Checking activated networks.
--------------------------------------
checking eDonkey... yes
checking for g++... g++
checking whether we are using the GNU C++ compiler... yes
checking whether g++ accepts -g... yes
checking for g++... g++
checking eMule SUI... yes
checking whether g++ accepts -fno-omit-frame-pointer... yes
checking whether g++ accepts -mno-omit-leaf-frame-pointer... yes
checking BitTorrent... yes
checking FileTP... yes
checking Fasttrack... yes
checking DirectConnect... no - bzip2 support missing
-----------------------------------------------
Checking activated networks finished.
-----------------------------------------------
configure: creating ./config.status
config.status: creating Makefile.config
config.status: creating mldonkey.rc
config.status: creating ../src/utils/lib/autoconf.ml.new
config.status: creating ../src/utils/lib/gAutoconf.ml.new
config.status: creating ../src/utils/lib/magic.ml
config.status: creating ../src/networks/donkey/donkeySui.ml
config.status: creating ../src/daemon/driver/driverGraphics.ml
config.status: creating ../packages/rpm/mldonkey.spec
config.status: creating ../packages/rpm/Makefile
config.status: creating ../packages/slackware/mldonkey.options
config.status: creating config.h
config.status: config.h is unchanged

Building dependencies (if it blocks, try 'gmake depend' to see the problem)
Building dependencies fails: try: 'gmake depend'

Configuring MLDonkey 2.9.4 completed.

Network modules:
- eDonkey enabled (eMule SUI enabled)
- BitTorrent enabled
- FileTP (aka wget) enabled
- Fasttrack enabled
- Gnutella disabled - unmaintained
- Gnutella2 disabled - unmaintained
- Direct Connect disabled
- Open Napster disabled - currently not usable
- Soulseek disabled - currently not usable
- OpenFT disabled - currently not usable

Core features:
- zlib (required) enabled
- threads enabled
- bzip2 disabled
- iconv enabled
- libmagic disabled
- graphical stats disabled

Compilers:
- Ocaml version 3.10.2
- gcc version 4.2.1
- g++ version 4.2.1

Now execute 'gmake' to start compiling. Good luck!

To compile a static code execute: gmake mlnet.static
To produce a release tarball execute: gmake release.mlnet.static
To clean the build directory execute: gmake maintainerclean

Compiling CryptoPP.cc can take several minutes, on slow machines up to half an hour.
ManuLinux@ManuLinux:~/ML-DONKEY/mldonkey-2.9.4> make
/usr/bin/ocamlc.opt -linkall -o ocamlpp.byte \
-custom bigarray.cma unix.cma str.cma -ccopt " " -cclib "-lz " -ccopt "-pthread" \
\
\
\
\
-I build tools/ocamlpp.cmo
/usr/lib/gcc/i586-suse-linux/4.2.1/../../../../i586-suse-linux/bin/ld: cannot find -lncurses
collect2: ld returned 1 exit status
Error while building custom runtime system
make: *** [ocamlpp.byte] Error 2
ManuLinux@ManuLinux:~/ML-DONKEY/mldonkey-2.9.4>

E alla fine nn trovo nessun file Mlnet.....cm mai? Dove è che sbaglio??
Grazie in anticipo a chiunque mi risponda....

Big Grin by MANU Big Grin :idea: