News in Recensioni

Mer, 02/04/2008 - 11:11

Microsoft purtroppo vince ,OOXML formato ISO

Inviato da ldista

Leggendo questa mattina...
Ogni commento è superfluo, ma la battaglia deve continuare...
Invito tutti a leggere da questo link!
http://www.repubblica.it/2008/02/sezioni/scienza_e_tecnologia/microsoft5/guerra-formati-fine/guerra-formati-fine.html
Sad




Ven, 28/12/2007 - 13:14

Austrumi in 80 mb.

Inviato da Suxpep01011001

Il 23/12/2007 viene rilasciata direttamente dalla lettonia Austrumi la nuova mini live da soli 80mb,basata su slackware che comprende:

kernel 2.6.23
driver ati,nvidia(169.07) e intel
compiz fusion e emerald
gimp 2.4
firefox 2.0.11
e altro...
tutto installabile su penna(in fat senza partizioni ext)!

l'unico difetto che ha che alcuni programmi (mplayer..altri non nè ho trovati al momento)sono in lettone

per maggiori info
austrumi




Mer, 31/01/2007 - 01:05

UE, la Commissione rilancia il DRM e nega l'open source.

Inviato da Alfio

Non solo agevolare il DRM ma nega di volere favorire l'open source a livello comunitario.
http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1870416&r=PI




Lun, 15/01/2007 - 17:50

No a Vista nell'UK

Inviato da barravince

Ciao,
Oggi con immenso piacere ho letto questa bellissima notizia.
Pare infatti che uno stato a caso, la Gran Bretagna, abbia deciso di dire no a Vista.
Vediamo di vederci tutti un po', così si capisce a chi manca la vista...
http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1847953&r=PI




Lun, 16/05/2005 - 22:38

In volo con X-Plane

Inviato da Pito_Urla

Chi l'ha detto che in GNU/Linux non ci sono i grandi giochi che spopolano nel mondo win? Forse un tempo era così, un tempo quando si pensava a costruire un S.O. stabile e serio, forse era vero, ma ora ... non ci sono più scuse, al massimo ci sono scelte e politiche commerciali, niente più di questo.

Questa considerazione nasce dal fatto che oggi ho provato X-Plane 8.11 per Gnu/linux, un simulatore di volo per certi versi molto migliore di qualche altro programma, magari anche di casa M$.

Si, perchè se la piccola Laminar Research, è riuscita a portare su linux il suo prodotto (credo anche l'unico) dopo averlo con soddisfazione portato su win e su mac gestendo a piene mani 3d e scenari paurosi, se altre società di giochi non fanno lo stesso ... forse è solo perchè non hanno voglia di farlo.

Ma veniamo a noi.
Potete scaricare il demo di X-plane 8.11 per linux al sito della Laminar Research cliccando qui , (son circa 340Mb) a questo decomprimente il file (ne ottenete una cartella da circa 550Mb).
Rinominate la cartella creata in X-System (la cartella deve chiamersi X-System pena il programma non funzioni) ed eventualmente spostatela dove meglio vi aggrada.

Ora da shell assumete i privilegi di root

Pitomatteo@linux:~&gt; su<br />Password:

quindi spostatevi sulla cartella dove avete messo i filelinux:/home/matteo # cd Programmi/X-System

infine lanciate il programma (ovviamente lanciate quello corrispondente al vostro processore, nel mio caso Athlon-xp)
linux:/home/matteo/Programmi/X-System # ./X-Plane-811-rc2-athlon-xp

Volare OHH !!!

Xplane è Partito (ora sarebbe bello farvi vedere degli screenshot, ma questa piattaforma non me lo permette)

Ma vogliamo stra-fare. Uscite dal programma e andate su X-Plane.it e scaricate gli scenari italiani fotorealistici (altri 220 Mb circa) decomprimenteli e mettete quanto scompattato in X-System/Custom Scenery

Così facendo avete caricato anche le foto dell'Italia, ora si vola.

Mettete al massimo i motori, date di flap, e appena alzati fate rientrare il carrello.

Non fate come me, che faccio virate paurose ... caspita questo è un 747 pensate a come stanno i passeggeri mentre fate queste manovre.

Se viaggiare in Italia vi annoia e volete qualcosa di più emozionante è pronto un bel rientro con lo shuttle, un bel “mattone volante” da far rientrare dall'orbita terrestre.

Stranamente questa volta io ci sono riuscito,

Ma che succede ... Caspita, mi ero dimenticato questo è un demo, dopo 6 minuti il mouse viene inibito ... UFFA!!!

Va bhe, il mio volo è stato fantastico.
Per chi fosse curioso, La Lamiar Research fa capo ad Austin Meyer e la parte grafica è sviluppata dal nostro connazionale Sergio Santagata!

Ciao
Pito