Microsoft alla riscossa nel mondo Linux

Ven, 03/11/2006 - 03:09

Microsoft alla riscossa nel mondo Linux

Inviato da Stefano 77 commenti

Qualcosa nel mondo Linux sta cambiando, i tempi si stanno facendo maturi, il software libero ha saputo dimostrare negli anni di avere un valore al di sopra di tutte le aspettative, anche quelle commerciali.
Novell sta facendo passi da gigante e sta riuscendo giorno per giorno a scalfire il predominio commerciale di Redhat imposto negli ultimi anni.

Proprio oggi il
Wall Street Journal ha fatto luce su un rumor che circolava da tempo, Novell e Microsoft si sono alleate per distribuire Linux. Sembrava impensabile ma è proprio così.

Questa l'immagine che appare sulla sezione Microsoft appena allestita nel sito Novell:

http://www.novell.com/linux/microsoft/

Secondo Steve Ballmer questa nuova partnership sarà il ponte che unirà il software libero al software proprietario.
Il CEO di Novell nella sua lettera aperta alla comunità conferma quanto detto da Ballmer e spiega la mossa di Microsoft come soluzione alle richieste dei clienti, i quali richiedono sistemi misti fatti da software libero e software proprietario.
Aggiunge anche, che Microsoft porterà significanti energie allo sviluppo di Linux ((n.d.r: In termini finanziari?)
Questa coesistenza, continua, sarà un beneficio per l'intero mercato.

I punti su cui lavoreranno sono diversi, si parla di problematiche e salvaguardia di licenze, virtualizzazione, interoparibilità fra Openoffice e il nuovo formato XML del nuovo Microsoft Office, potenziamento dei vari framework di collaborazione(Mono e Samba).

Dichiara, inoltre, che nei prossimi cinque anni si lavorerà duramente per potenziare questi aspetti.

Insomma è stata messa tanta carne al fuoco, la notizia è eccitante, porterà di certo tanta confusione nelle comunità. Microsoft negli anni è stata sempre antagonista allo sviluppo di Linux.

Vedremo insieme se questa partnership porterà dei buoni risultati, oggi commentare e fare previsioni risulta ancora molto difficile.

E voi comunità Suse cosa ne pensate?


In:



Commenti

Ritratto di ap1978
#1

Inviato da ap1978 il Mar, 14/11/2006 - 22:36.

Re: Microsoft alla riscossa nel mondo Linux

Quote:

barravince Inviato: 13/11/2006 17:31:03

Ciao,
Questo sarà il mio ultimo commento in questa discussione, mai come ora si è affermata l'equivalenza Novell=Azienda, pensavo Novell come la protettrice dell'open, ma dopo questa mossa si è messa in cattiva luce veramente.

Non hai idealizzato un po' troppo? Wink

Il team samba dice ciò che dicono tutti. Si teme che Novell diventi una sorta di strumento di Microsoft per controllare l'Open Source.

In questa storia ci sono due enormi errori interpretativi:

- Si dice che Novell violerà la GPL se si atterrà all'accordo. Questo non è vero, semplicemente perché parte dal presupposto che Novell distribuirà codice che infrange brevetti Microsoft. Novell non intende né tantomeno è autorizzata a farlo.

- Si pensa che Novell sia protetta da accuse da parte di Microsoft relativamente ai brevetti. Non è vero. La protezione contro l'accusa di violazione brevettuale non riguarda Novell ma è un accordo diretto tra Microsoft e gli utenti paganti di SuSE.

Per quanto riguarda samba, non è poi così difficile pensare a plugin non open o solo parzialmente open, che ne migliorino le funzionalità in analogia con quanto fatto, ad esempio, con i kmp per i driver Wink

Ciao

ap Big Grin



Ritratto di ap1978
#2

Inviato da ap1978 il Ven, 10/11/2006 - 15:07.

Re: Microsoft alla riscossa nel mondo Linux

Novell, nell'intento di dimostrare la reale trasparenza dell'accordo, ha fornito libero accesso alla documentazione e ha istituito una partnership con il Software Freedom Law Center di Eben Moglen.

http://www.vnunet.com/vnunet/news/2168151/novells-opens-microsoft

@kripsio: Non è mia intenzione far arrabbiare nessuno. Ho solo il compito di mantenere equilibrata la discussione e cercare di completare le informazioni con le parti non dette. Il resto va da sé. Wink

@ntropia: Il dato sui flussi netti di denaro previsti nell'accordo è stato calcolato anche da operatori indipendenti, quindi permettimi di credere che sia corretto. Microsoft pagherà a Novell per i coupon di SuSE Enterprise e Novell pagherà una royalty per ciascuna copia da lei venduta. I volumi di vendita previsti fanno sì che il flusso sia a vantaggio di Novell.

Per quanto riguarda la libertà di esprimersi e di essere scettici in questo forum, è abbastanza fastidioso sentirsi chiedere di poter dubitare quando qui ha sempre potuto scrivere chiunque e continua a farlo.
In un processo dialettico vero, a cui molti non sono abituati, si dovrebbero prendere in considerazione tutti gli elementi e non solo quelli coerenti con le proprie idee.

Ovviamente mi permetto di non essere d'accordo con le idee più pessimiste, semplicemente perché non le condivido.

Ciao

ap Big Grin



Ritratto di superpaia
#3

Inviato da superpaia il Ven, 03/11/2006 - 13:07.

Re: Microsoft alla riscossa nel mondo Linux

Beh,
è da aggiungere a quanto scritto sopra che M$crosoft e Novell cmq continueranno a competere per tutte le altre aree, diverse da licenze, virtualizzazione, ecc.
Ad ogni modo credo che da un lato M$crosoft abbia fatto quello che ogni persona normale di mente farebbe qualora vedesse che c'è un competitor che sta diventando "molto" competitor (e Novell con SuSE lo sta diventando sempre di +), e quindi cerca in qualche modo una collaborazione, sebbene su limitate aree.

Inoltre se questo accordo portasse ad un miglioramento dei prodotti M$crosoft ben venga... e, soprattutto, anche in termini di interoperabilità tra i due mondi Linux e M$crosoft molto meglio! (ricordate la famosa petizione per lo standard aperto dei documenti?, beh credo che Microsoft abbia considerato anche quella!)
Chi di noi che usa linux per lavoro e lo deve sistemare in qualche azienda assieme a pc o server M$crosoft non ha sperato almeno per un minuto che samba fosse più semplice da integrare con Active Directory?

Insomma io giudico la cosa molto positiva, anche vedendola da entrambi i fronti, vedremo se nel tempo la cosa si rivelerà tale, lo spero.
ciao

:pint:

Citazione:

«Se tu hai una mela, e io ho una mela, e ce le scambiamo, allora tu ed io abbiamo sempre una mela per uno. Ma se tu hai un'idea, ed io ho un'idea, e ce le scambiamo, allora abbiamo entrambi due idee.»



Ritratto di mcastel
#4

Inviato da mcastel il Ven, 03/11/2006 - 15:49.

Re: Microsoft alla riscossa nel mondo Linux

Come scrivevo ieri sera su wordpress, io vedo la cosa con un certo interesse....
http://mcastel.wordpress.com/2006/11/02/microsoft-e-novell-collaboreranno-su-linux/

Non mi convince la posizione di chi si "indigna" ancor prima di vedere gli effetti pratici di tale partnership. Anzi anzi, io vedo potenzialmente delle cose utili per gli utenti di entrambi i sistemi operativi. E' sicuramente una cosa che dà una bella "scossa" ad equilibri e posizioni consolidate... ("sclerotizzate" forse...?)

Aspettiamo e vediamo. Una cosa forse però bisogna dirla: ora SUSE ha una posizione assolutamente peculiare rispetto a tutte le altre distribuzioni linux. Se lasciamo per un momento da parte le "ideologie" e i soliti triti schematismi buono/cattivo, forse può nascerne davvero qualcosa di unteressante..

Saluti,
Marco

Marco C.
Linux Registered User #306621



Ritratto di mordecai
#5

Inviato da mordecai il Ven, 03/11/2006 - 21:59.

Re: Microsoft alla riscossa nel mondo Linux

Sinceramente quando ho visto la notizia al tg,
sono rimasto davvero scosso!
Al primo impatto mi sento "indignato",per il semplice fatto che qui ci sta in gioco il fattore CONTAMINAZIONE (di linux ovvio ).
A primo impatto ripeto non sono affatto contento;secondo me è solo una cosa commerciale e basta.Solo pubblicitàe quant'altro!

boh???chi vivrà vedrà



Ritratto di mcastel
#6

Inviato da mcastel il Ven, 03/11/2006 - 23:42.

Re: Microsoft alla riscossa nel mondo Linux

Ok, ma se "contaminazione" non fosse sempre una cosa brutta...? Se va bene, avremo una distribuzione linux che magari otterra' dei risultati - anche in termini di interoperabilità con windows (perchè no, che male c'e'?) potenzialmente considerevoli, no?

Se poi va male, facile: prendiamo un CD di Kubuntu, o di Fedora, lanciamo l'installer... Wink

Marco C.
Linux Registered User #306621



Ritratto di claudio_koa
#7

Inviato da claudio_koa il Sab, 04/11/2006 - 12:52.

Re: Microsoft alla riscossa nel mondo Linux

Appena ho letto la news ci sono restato male non vedo che benefici può portare a suse . secondo me può solo aiutare la ms...
Thinking

ma staremo a vedere cosa succede...
cmq non mi sembra una bella notizia micrsoft che collabora con linux... Sad

Coltiva linux che tanto windows si pianta da solo



Ritratto di henry_lee
#8

Inviato da henry_lee il Sab, 04/11/2006 - 13:16.

Re: Microsoft alla riscossa nel mondo Linux

Bisogna fare luce su questo cosidetto accordo.. Magari ci sarà qualke piccolo beneficio per gli utenti suse, ma il vantaggio grosso lo trae MS e il mondo opensource potrebbe iniziare a passarsela maluccio.leggete bene :
http://www.armanz-world.it/?p=53



Ritratto di barravince
#9

Inviato da barravince il Sab, 04/11/2006 - 15:12.

Re: Microsoft alla riscossa nel mondo Linux

Ciao,
Già la situazione non mi piace, sentrirmi dire che SuSE sarà la "protetta" di Micorsoft non mi piace affatto.
Da un lato sono d'accordo con ap1978, open e closed devono convivere, ma che ci facciamo dettare legge dal closed, mi dispiace ma non lo accetto.

Vincenzo



Ritratto di ap1978
#10

Inviato da ap1978 il Sab, 04/11/2006 - 21:48.

Re: Microsoft alla riscossa nel mondo Linux

Vorrei invitare ad un po' di calma. Non sono in generale ottimista riguardo a Linux e lo sapete bene. E non sono neppure schierato a favore di Novell sempre e comunque. Però penso che sulla questione dell'accordo Microsoft-Novell si siano spese troppe parole inutili e si siano riempite inutilmente troppe pagine web.

L'accordo tra le due aziende è frutto di oltre sei mesi di lavoro per stabilirne i contenuti e le modalità attuative. Sei mesi durante i quali legali e tecnici hanno collaborato e lavorato a stretto contatto. Ora, mi sembra sbagliato e scorretto valutare il tutto sulla base della prima impressione che, per quanto mi riguarda, è comunque positiva.

Vorrei commentare alcune delle considerazioni fatte a destra e a manca sui vari siti, con lo scopo di far notare che la maggior parte delle critiche sia infondata.

1. Su Groklaw è comparso un commento che dice all'incirca "L'accordo viola la licenza GPL, ma non ho letto l'accordo attentamente". Si commenta da solo, ma essendo questo l'errore di quasi tutti quelli che scrivono riguardo a questa vicenda, risponderei volentieri invitando al silenzio. Perché un commento su un accordo non letto è un insieme di parole fine a sé stesse.

2. Altra categoria di commenti sono i "Mi sembra, penso, ho l'impressione che...". Ciò che pensiamo o che ci sembra non conta assolutamente nulla. Quello di MS e Novell è un accordo di cooperazione tra due aziende che hanno obiettivi comuni. Ciò che comprende è chiaramente spiegato, senza lati oscuri e mezzi termini, sul sito di Microsoft e su quello di Novell.

3. Altro commento: "L'accordo aiuta di più MS rispetto a Novell". Su quale base questa considerazione? Microsoft non ha molto bisogno di aiuto per far aprire ad Office i documenti XML di Office stesso. Non le serve aiuto per migliorare .NET, essendo un suo progetto e dubito abbia difficoltà ad implementare il protocollo SMB.
Novell dal canto suo riuscirà ad implementare il formato OpenXML in OOo in modo completo (e lo fornirà alla comunità, c'è scritto chiaramente!). E riuscirà ad incrementare l'interoperabilità dei suoi prodotti.
Inoltre, MS e N si pagheranno royalties per i brevetti utilizzati sulla base dei volumi di vendita. A fare quattro conti, direi che è Novell che incasserà più danaro.

4 Ancora: "La comunità ci rimetterà". La comunità non è coinvolta se non marginalmente. E, considerando i commenti e il modo di agire che vedo, mi fa piacere. A volte un po' di maturità farebbe bene.
Se MS e Novell faranno qualcosa utilizzando o modificando software attualmente con licenza GPL, non ci saranno problemi. La licenza GPL impone che il risultato sia anch'esso rilasciato con la stessa licenza.
Per quanto riguarda il resto, Novell e Microsoft sono libere di usare la licenza che preferiscono e quella che più conviene loro.
Gli avvocati di Novell e Microsoft hanno, ripeto, lavorato sei mesi sull'accordo.

5. Ancora: "L'interoperabilità sarà solo SuSE - Windows". Se ci si riferisce all'interoperabilità eDirectory - Active Directory, non c'è dubbio. eDirectory è una tecnologia proprietaria di Novell, così come Active Directory lo è di Microsoft.
Quindi questa lamentela non ha ragione di esistere: closed source erano, closed rimarranno, a meno che i partner non decidano il contario.

7. Ancora: "Microsoft potrà ricattare le altre distribuzioni a causa dei brevetti". Non si tratta di ricatto. Se si viola un brevetto, il detentore può fare causa in qualsiasi momento. L'accordo, ovviamente, riguarda solo i partecipanti. Anche se protegge anche tutti gli sviluppatori individuali che collaborano allo sviluppo di progetti Open Source. Un notevole passo in avanti proprio per la comunità.

6. Infine: "La comunità sarà tagliata fuori". La comunità, come si è visto sopra, rientra marginalmente nell'accordo e ha dei vantaggi. Ciò che è certo è che la comunità non può pensare di imporre, senza ragionevolezza il proprio volere.
Con questo intendo dire che se Microsoft e Novell vogliono creare, senza violare la GPL, soluzioni commerciali chiuse per migliorare l'interoperabilità di Windows e Linux, va benissimo e la comunità non dovrebbe lamentarsi.
Fa abbastanza sorridere la reazione di Red Hat che commenta "Tra un anno saremo qui mentre Novell no" http://searchopensource.techtarget.com/originalContent/0,289142,sid39_gci1228357,00.html
Un fondo di verità c'è di sicuro, ma, con gli elementi attuali, dubito sia a favore di Red Hat.

Invito quindi nuovamente ad aspettare, a discutere, ma anche ad evitare i giudizi da "fast food". Internet ne è piena e aggiungerne altri è solo aumentare la confusione, che di sicuro non è voluta né da Novell né da Microsoft.

Concludo riportando i commenti dei produttori hardware e software, piuttosto positivi: http://www.novell.com/linux/microsoft/news.html

Ciao

ap Big Grin