Microsoft alla riscossa nel mondo Linux

Ven, 03/11/2006 - 03:09

Microsoft alla riscossa nel mondo Linux

Inviato da Stefano 77 commenti

Qualcosa nel mondo Linux sta cambiando, i tempi si stanno facendo maturi, il software libero ha saputo dimostrare negli anni di avere un valore al di sopra di tutte le aspettative, anche quelle commerciali.
Novell sta facendo passi da gigante e sta riuscendo giorno per giorno a scalfire il predominio commerciale di Redhat imposto negli ultimi anni.

Proprio oggi il
Wall Street Journal ha fatto luce su un rumor che circolava da tempo, Novell e Microsoft si sono alleate per distribuire Linux. Sembrava impensabile ma è proprio così.

Questa l'immagine che appare sulla sezione Microsoft appena allestita nel sito Novell:

http://www.novell.com/linux/microsoft/

Secondo Steve Ballmer questa nuova partnership sarà il ponte che unirà il software libero al software proprietario.
Il CEO di Novell nella sua lettera aperta alla comunità conferma quanto detto da Ballmer e spiega la mossa di Microsoft come soluzione alle richieste dei clienti, i quali richiedono sistemi misti fatti da software libero e software proprietario.
Aggiunge anche, che Microsoft porterà significanti energie allo sviluppo di Linux ((n.d.r: In termini finanziari?)
Questa coesistenza, continua, sarà un beneficio per l'intero mercato.

I punti su cui lavoreranno sono diversi, si parla di problematiche e salvaguardia di licenze, virtualizzazione, interoparibilità fra Openoffice e il nuovo formato XML del nuovo Microsoft Office, potenziamento dei vari framework di collaborazione(Mono e Samba).

Dichiara, inoltre, che nei prossimi cinque anni si lavorerà duramente per potenziare questi aspetti.

Insomma è stata messa tanta carne al fuoco, la notizia è eccitante, porterà di certo tanta confusione nelle comunità. Microsoft negli anni è stata sempre antagonista allo sviluppo di Linux.

Vedremo insieme se questa partnership porterà dei buoni risultati, oggi commentare e fare previsioni risulta ancora molto difficile.

E voi comunità Suse cosa ne pensate?


In:



Commenti

Ritratto di ferdybassi
#1

Inviato da ferdybassi il Gio, 09/11/2006 - 18:49.

Re: Microsoft alla riscossa nel mondo Linux

Quote:

Quello che non capisco è come si faccia a dire che nella migliore delle ipotesi Novell ci rimetterà, dal momento che Novell è la parte che ha più da guadagnarci. Questo non è dubbio o paura, è catastrofismo.

@ap: non ne sono certo. Ho solo paura che sia così. E le mie paure fondano su una semplice analisi statistica.

Microsoft è più grande di Novell.
Microsoft ha sempre debellato i più piccoli con cui ha avuto a che fare. Come esempi si potrebbero citare la guarra dei browser, le acquisizioni "distruttrici" (tipo l'azienda che produceva Virtual PC prima che fosse acquisita), il modo in cui Office ha schiacciato i concorrenti, tipo Wordstar, WordPerfect, etc... e avanti così...)
Microsoft non ha mai stretto accordi commerciali, e se lo ha fatto lo ha fatto solo per mettere in condizioni di non nuocere il concorrente.
In conclusione: Microsoft ha sempre fatto accordi SOLO se la avvantaggiavano e soprattutto a scapito di tutti gli altri.
Io non credo che questa volta Bill Gates sia rimasto folgorato sulla via di Damasco (tanto per restare in tema di citazioni colte Wink )

Amministratore di
www.it-opensuse.org



Ritratto di ntropia
#2

Inviato da ntropia il Gio, 09/11/2006 - 19:01.

Re: Microsoft alla riscossa nel mondo Linux

...vero! S'è magnata sempre tutti i nemici.
La storia è piena delle carognate/mosse-di-marketing-selvaggio della Microsoft, che è riconosciuta dagli analisti finaziari e dagli economisti come un caso unico nella storia.

Catastrofismi? Teorie del complotto? Sarà, ma la Novell che paga alla Microsoft per ogni copia di Suse venduta mi puzza e mi pare poco vantaggioso per lei, dato che il solo ritorno diretto che avrà sarà spargere FUD sulle altre distribuzioni. Sempre nello stesso link si fanno le ennesime considerazioni in merito alla GPL, ma sopratutti sulle presunte (quali?) violazioni di brevetto da parte di Linux nei confronti di Microsoft.
E sempre nello stesso link, suggeriscono che gli utenti di Novell/SUSEQuote:

"...should wipe Novell/SUSE off their disks and install virtually any non-Novell/SUSE alternative in its place."

A parte il gatto e la candeggina, è quello che ha detto anche Kripsio. Un atteggiamento del genere da parte di Novell è ovvio che crei repulsione all'utente casalingo, anche allo sviluppatore che magari usa MONO per scrivere il codice col quale campa... Si prevedono fughe di sfiluppatori pure all'interno della stessa Novell!

eNjoy



Ritratto di ap1978
#3

Inviato da ap1978 il Gio, 09/11/2006 - 22:03.

Re: Microsoft alla riscossa nel mondo Linux

@SpaceCowboy: Gli estremi dell'accordo devono essere comunicati alla SEC e sono agli atti.

@ntropia: il concetto di libertà non è incompatibile con gli andamenti di borsa, gli accordi aziendali e tutto il resto. Sono infatti anche questi elementi che consentono un'analisi più approfondita e dovrebbero favorire una discussione meno schierata.

@ntropia: Il flusso netto di denaro previsto nell'accordo è nella direzione opposta: va da MS a Novell Wink E' spiegato nei dettagli dell'accordo.

Quali sviluppatori fuggirebbero da Novell? A quanto ne so nessuno ha manifestato questa volontà.

Ciao

ap Big Grin



Ritratto di ntropia
#4

Inviato da ntropia il Ven, 10/11/2006 - 13:27.

Re: Microsoft alla riscossa nel mondo Linux

Ah, sì? E che fa, ora la Microsoft, si da alla beneficenza? Paga la Novell per proteggerla dagli attacchi brevettuali? Microsoft ha pagato un una tantum, Novel pare che pagherà per ogni copia venduta di Suse. Non è il riferimento più preciso, (visto che c'è una citazione di citazione) ma nel link che ho riportato nel post precedente in merito al FUD, cerca "Brad Smith".

Quanto alla fuga di sviluppatori, ancora non ci sono nomi, ma pare sia una minaccia reale letta in giro per la rete; purtroppo non riesco a ritrovare il link (rimedio se lo ritrovo).

Comunque, esattamente un anno fa il fondatore di Suse mollò perchè:
Quote:

"...This is no longer the company I founded 13 years ago."

Direi avesse i suoi buoni motivi, a vedere cosa succede ora.

Per una questione di dialettica, va bene qualunque argomento, ma andamenti di borsa, azioni, eccetera non solo non hanno nulla a che vedere con le libertà. Peggio: finora (ma "solo" da quando esiste il mercato fra gli uomini) non sono andati mai daccordo. Le azioni implicano i dividendi fra gli azionisti, e il profitto è essenziale. Tutto sta a vedere quali limiti si pone un'azienda pur di ottenere il profitto. La Microsoft non merita commento, a riguardo, ma anche la Disney ha fatto porcate pur di guadagnare.
Permetti che io possa essere quantomeno scettico ogni volta che vedo che il profitto para la strada al software (ma come a tutto il resto, peraltro)?

Quanto all'etica dietro al profitto, la Microsoft ha chiarito benissimo di non averne, perchè ha stretto accordi con una cosa che non esiste...

cioè: seppure esiste, fa schifo ed è un cancro per lo sviluppo...

cioè: se non fa schifo e non è un cancro, costa comunque di più...

cioè non è vero niente: è così buono che ora lo proteggerà.

È paranoia e ovviamente c'è tanta psicosi da cospirazione, ceeeeeerto. E sì, io sono pure geloso che la Microsoft abbia contattato la Suse e non Debian, per fare un così bell'accordo.

Riciclo l'invito usato da Microsoft:
Accidenti Suse! Get The Facts!

eNjoy



Ritratto di maurog
#5

Inviato da maurog il Gio, 09/11/2006 - 00:02.

Re: Microsoft alla riscossa nel mondo Linux

@atidem
Quote:

ntropia non rintengo che manchi lo spirito critico su questo portale. Storicamente gli utilizzatori di suse hanno avuto un approccio al mondo del software libero pragmatico. E' un errore considerare questa comunita' come un gruppo di persone senza coscienza. Questo modo di vedere le cose rende riconoscibile la tua "appartenenza di cappella". E non aggiungo altro...

Perchè chi appartiene alla comunità SUSE non ha il suo approccio a cappella? E non lo ha chi appartiene alla comunità Red Hat (come me) od a quella Mandrake? Come dici tu le varie comunità hanno sensibilità molto diverse e davanti allo stesso fatto hanno reazioni totalmente differenti, soprattutto se arrivano da una comunità in cui il concetto di "dio denaro" è l'ultimo dei loro problemi.

@ap1978
Ho letto le risposte di Miguel De Icaza e della Novell (mi piacerebbe sapere chi ha copiato da chi Thinking) alle numerose domande che gli utenti mono (tra cui anche io) gli hanno mandato. Sinceramente a me hanno dato l'impressione di un tentativo di salvare capra e cavoli e la mia paura è che il cavolo (comunità) sia mangiato dalla capra (Novell) e che poi la caprà sarà mangiata dal lupo (MS).
Spero di sbagliarmi e spero che le tue teorie siano fondate, ma lasciami comunque avere dei timori. Perchè "E' meglio alzare le barricate per nulla, piuttosto che essere sopraffatti per miopia".
Mauro
PS nota comica avete notato che l''ansa ha citato Novell come Novellus?

Citazione:


Quando noi sentiamo la forza, allora daremo il meglio per ogni minuto in un'ora senza pensare ai restanti.
Opus - Life is life



Ritratto di ap1978
#6

Inviato da ap1978 il Gio, 09/11/2006 - 11:46.

Re: Microsoft alla riscossa nel mondo Linux

@maurog: Miguel de Icaza lavora in Novell, quindi è piuttosto ovvio che dicano le stesse cose, che dici? Wink

Se avessi letto i miei precedenti post, non ho mai voluto evitare il dubbio, ma il preconcetto, la critica scontata e non motivata. Non la penso come te. Alzare barricate per nulla è segno di poca razionalità e non vuol dire farsi cogliere impreparati. Per non ripetermi, però, ti rimando ai miei precedenti messaggi.

Una piccola osservazione economica. Mentre nei primi giorni dopo l'accordo Novell è stata molto positiva su Xetra ma pressoché invariata sul NASDAQ, ieri ha avuto un buon risultato (> +3%) anche sul NASDAQ. Probabilmente i mercati hanno compreso meglio gli estremi dell'accordo e hanno apprezzato.

Ciao

ap Big Grin



Ritratto di maurog
#7

Inviato da maurog il Gio, 09/11/2006 - 12:44.

Re: Microsoft alla riscossa nel mondo Linux

@atidem @ap1978:
A dire il vero ho letto tutto il thread sia prima che adesso, e continuo a fraintendere.

Per quello che riguarda De Icaza, i miei dubbi sono più sui tempi, mi spiego:
1) Annuncio di Novell ed MS
2) La comunità va in subbuglio (io faccio parte della comuntità GTK# ti posso assicurare che lì il botto è stato grosso)
3) Icaza sul suo blog personale da alcune risposte. La comunità mono si tranquillizza (a me personalmente basta non avere problemi con MS per licenze quando uso mono)
4) Novell "copia" le risposte di Icaza.
Sembra quasi che le risposte siano state testate prima :-P

Citazione:


Quando noi sentiamo la forza, allora daremo il meglio per ogni minuto in un'ora senza pensare ai restanti.
Opus - Life is life



Ritratto di kripsio
#8

Inviato da kripsio il Gio, 09/11/2006 - 13:12.

Re: Microsoft alla riscossa nel mondo Linux

Quote:

kripsio, una domanda: ti sei iscritto su suseitalia per "Boicottare Novell, bruciare i CD in sala mensa, eseguire rm -fr / sui server, buttare i dischi in candeggina, fare giocare il
gatto coi pupazzi della bestia"? LOL

gh, ovviamente ironico (più o meno... :-P) non ho postato quà la stessa cosa semplicemente perchè quasi non mi conoscete e quindi sarebbe apparso come distrowars... di là ed in lista ildn mi conoscono e sanno come scrivo e quindi gli intenti sono noti.
Nota di colore: io mi sono iscritto su suseitalia il 25/1/2006 ed ho scritto e risposto anche ad alcuni post (una 30ina più o meno) così come faccio su fedora... ovviamente se sono problemi distro oriented non posso aiutare usando debian, ma se sono problemi generici la mia mano posso darla... tanto per dire che non mi sono iscritto per flammare ma che il mio intento era di sensibilizzare su un tema che mi è caro...

Quote:

Come dici tu le varie comunità hanno sensibilità molto diverse e davanti allo stesso fatto hanno reazioni totalmente differenti, soprattutto se arrivano da una comunità in cui il concetto di "dio denaro" è l'ultimo dei loro problemi.

Il problema non è affatto il "dio denaro". Gran parte delle persone che conosco sistemisti debian o sono professionisti (nel senso che esercitano la professione di sistemista gnu/linux) lavorando per medie imprese di sistemi, o sono titolari di piccole imprese e fanno la stessa cosa in ambiti differenti, pochi i dipendenti e conosco fisicamente davvero poche persone che usano debian da alcuni anni per mero diletto. Il mio spaccato di comunità debian è quello, gente che con il software libero mangia e tira avanti aziende per le quali la libertà è oltre che principio fondamentale umano, parte delle loro modalità di impresa. Non è che perchè usiamo Debian siamo nelle 2cv con la chitarra a farci cannoni oppure geek incalliti da hackmeeting underground Big Grin

Quote:

@maurog: Miguel de Icaza lavora in Novell, quindi è piuttosto ovvio che dicano le stesse cose, che dici?

Utile sì, ovvio no.

Quote:

Una piccola osservazione economica. Mentre nei primi giorni dopo l'accordo Novell è stata molto positiva su Xetra ma pressoché invariata sul NASDAQ, ieri ha avuto un buon risultato (> +3%) anche sul NASDAQ. Probabilmente i mercati hanno compreso meglio gli estremi dell'accordo e hanno apprezzato.

A me pari non c'entri nulla... stiamo parlando del fatto che l'accordo limiti o meno la libertà degli utenti o stiamo scrivendo la pagina delle borse del Sole?
Mi pare che sia MS che le aziende petrolifere vadano piuttosto bene in borsa, forse anche le aziene belliche (però non so se sono in borsa).... quindi visto che danno soldi sono cose buone a prescindere?



Ritratto di ap1978
#9

Inviato da ap1978 il Gio, 09/11/2006 - 16:27.

Re: Microsoft alla riscossa nel mondo Linux

@maurog e kripsio: Hanno riciclato le risposte Wink Miguel de Icaza ha preso parte alla preparazione dell'accordo insieme a Nat Friedman. Per questo usa le stesse parole di Novell e questo intendevo con "ovvio".

@kripsio: Stai scrivendo tue interpretazioni. Non ho scritto, e mi pare di essere stato chiaro, che Novell sia buona perché le sue azioni stanno andando bene.
Visto che leggi il Sole 24 Ore, saprai che l'andamento delle azioni è una misura della fiducia che il mercato, indipendentemente da ogni forma ideologica, da all'azienda in questione. Se le azioni crescono, significa che il futuro di Novell non appare poi così incerto come lo si cerca di far apparire e che l'accordo non è percepito come un pericolo. Ovviamente si tratta di una crescita relativa ad un periodo limitato e quindi relativamente indicativa. Tuttavia rimane un'indicazione interessante.

Ciao

ap Big Grin



Ritratto di SpaceCowboy
#10

Inviato da SpaceCowboy il Gio, 09/11/2006 - 17:16.

Re: Microsoft alla riscossa nel mondo Linux

Ragazzi è inutile che ci prendiamo per il c..o
E' la strategia più vecchia del mondo! Se non puoi sconfiggere il tuo nemico allora vedi di fartelo amico!

@ap1978: tu dici che non riesci a "capire tutta la preoccupazione che è alimentata più dai siti "informativi" piuttosto che dalle uniche fonti che sanno veramente come stanno le cose: MS e N."
Ma credi veramente che Microzozz e Novell vengano a raccontarti i loro piani?

Non si insegna ai gatti ad arrampicarsi...
e tanto meno a zio Bill come gestire queste cose.
Ti ricordi i tempi in qui "il browser" per eccellenza era Netscape e il buon Gates andava in giro dicendo che internet non era il futuro e che lui non avrebbe mai fatto un browser internet?
Ai tempi si è ritrovato fregato ed allora cosa ha fatto? Ha REGALATO Internet explorer a tutti, lo ha infilato come installazione tipica su tutti i Winzozz!

The History Repeats!

...ma che ve lo dico a fare :-P