Microsoft alla riscossa nel mondo Linux

Ven, 03/11/2006 - 03:09

Microsoft alla riscossa nel mondo Linux

Inviato da Stefano 77 commenti

Qualcosa nel mondo Linux sta cambiando, i tempi si stanno facendo maturi, il software libero ha saputo dimostrare negli anni di avere un valore al di sopra di tutte le aspettative, anche quelle commerciali.
Novell sta facendo passi da gigante e sta riuscendo giorno per giorno a scalfire il predominio commerciale di Redhat imposto negli ultimi anni.

Proprio oggi il
Wall Street Journal ha fatto luce su un rumor che circolava da tempo, Novell e Microsoft si sono alleate per distribuire Linux. Sembrava impensabile ma è proprio così.

Questa l'immagine che appare sulla sezione Microsoft appena allestita nel sito Novell:

http://www.novell.com/linux/microsoft/

Secondo Steve Ballmer questa nuova partnership sarà il ponte che unirà il software libero al software proprietario.
Il CEO di Novell nella sua lettera aperta alla comunità conferma quanto detto da Ballmer e spiega la mossa di Microsoft come soluzione alle richieste dei clienti, i quali richiedono sistemi misti fatti da software libero e software proprietario.
Aggiunge anche, che Microsoft porterà significanti energie allo sviluppo di Linux ((n.d.r: In termini finanziari?)
Questa coesistenza, continua, sarà un beneficio per l'intero mercato.

I punti su cui lavoreranno sono diversi, si parla di problematiche e salvaguardia di licenze, virtualizzazione, interoparibilità fra Openoffice e il nuovo formato XML del nuovo Microsoft Office, potenziamento dei vari framework di collaborazione(Mono e Samba).

Dichiara, inoltre, che nei prossimi cinque anni si lavorerà duramente per potenziare questi aspetti.

Insomma è stata messa tanta carne al fuoco, la notizia è eccitante, porterà di certo tanta confusione nelle comunità. Microsoft negli anni è stata sempre antagonista allo sviluppo di Linux.

Vedremo insieme se questa partnership porterà dei buoni risultati, oggi commentare e fare previsioni risulta ancora molto difficile.

E voi comunità Suse cosa ne pensate?


In:



Commenti

Ritratto di ntropia
#1

Inviato da ntropia il Gio, 09/11/2006 - 18:02.

Re: Microsoft alla riscossa nel mondo Linux

Lungi dal voler apparire come un flamer o un troll. Ero curioso di sapere che cosa ne pensassero gli utenti nel forum più direttamente coinvolto dalla faccenda, e ho letto alcune risposte che sinceramente mi sono sembrate troppo ottimistiche, per le idee che mi ero fatto leggendo in giro per la rete (e non soltanto all'ombra della mia parrochia).

Questo è l'unico motivo per il quale ho scritto, niente provocazioni sterili.

Sarò pure un idealista, ma non fa piacere leggere di andamenti di borsa, accordi aziendali, e via discorrendo, in un posto dove tutto ruota intorno a concetti di libertà e simili... Se non ci fossero stati questi, invece di 6 forum ne avremmo uno solo, che suonerebbe tipo "www.microsoftitalia.com". Bella alternativa, no?

Chiaramente non posso non spezzare una lancia a favore di Kripsio, perchè è chiaro che l'iironia è diversa a seconda di dove si parla, pur dicendo le stesse cose. Qui sono stati usati toni diversi, anche solo per educazione...
E poi, a onor del vero, non era candeggina, ma la molto più delicata Ace Gentile... Smile

Mi appello ad una citazione "colta" per far capire l'aria che si respira in giro per la rete e... sì, anche nel forum di DebianItalia Big Grin quando ci si vede recapitare certi doni.

eNjoy



Ritratto di SpaceCowboy
#2

Inviato da SpaceCowboy il Gio, 09/11/2006 - 18:06.

Re: Microsoft alla riscossa nel mondo Linux

Timeo Danaos et dona ferentes

Grandi parole, fratello :idea:



Ritratto di kripsio
#3

Inviato da kripsio il Lun, 06/11/2006 - 14:34.

Re: Microsoft alla riscossa nel mondo Linux

Quote:

@Barravince: Come avvocato non mi vedo proprio. Non sopporto la burocrazia. Per quanto riguarda Get the facts, è vero. Microsoft ha attaccato Linux da sempre, ma ora ne riconosce l'importanza. E' un passo in avanti.

A me pare stia tentando di distruggere le filosofia e quindi gli intenti sociali di Gnu/Linux. Gnu/Linux non è solo un sistema operativo.

Quote:

@kripsio: Io non vedo cospirazioni ovunque. Come ho detto, l'accordo sui brevetti è ovviamente interno a Novell e Microsoft e limitato. Ma ovviamente non può riguardare i software rilasciati con licenza GPL. Ovviamente i vantaggi saranno per lo più per Novell e Microsoft, senza dubbio. Ma, ripeto, già oggi Microsoft e Novell possono far valere i loro diritti brevettuali.

Io sono molo cospiratore, vero.
Se forko un programma GPL del quale Novell rivendica un brevetto devo sostenere economicamente la causa sino alla mia probabile assoluzione. Dubito che un'azienda anche di medie dimensioni possa sostenere cause legali per anni contro MS e Novell insieme. Di conseguenza si giungerebbe ad un accordo privato tra le parti e Ms e Novell ritirerebbero la denucia per violazione del brevetto.
Non mi pare vi sia moltà libertà in tutto questo.
Il brevetto serve per fare paura alle piccole e medie imprese e per ottenere scambi commerciali con quelle grandi.
Sino ad ora MS non ha rivendicato i propri brevetti perchè sarebbe stato un grosso danno d'immagine e si sarebbe allontanata dalla possibilità di ottenere la brevettabilità in Europa e dalla possibilità di vedersi ridurre le cause antitrust. Ha trovato un partner Linux che sostiene le sue tesi, ora può far valere i propri brevetti senza rischi d'immagine.

Quote:

@lelec: Alla fine dell'accordo samba, mono e OOo dubito ci saranno problemi seri. Gli sviluppatori non commerciali non saranno comunque accusabili di nulla, quindi gran parte della comunità sarà protetta. Per quanto riguarda le aziende, ovviamente ci saranno versioni di software completamente sotto licenza GPL. Probabilmente MS e N creeranno add-ons che in parte saranno rilasciati e in parte resteranno a loro uso esclusivo.
Faccio notare una cosa: la questione brevetti riguarda quasi essenzialmente gli Stati Uniti. In Europa i brevetti software non esistono e quindi tutto questo ci riguarda da molto lontano.

Gli sviluppatori non commerciali non interessano perchè sarebbe antieconomico citarli in tribunale e perchè in questo modo l'immagine dell'accordo è migliorata non perchè c'è un'apertura al software libero. I brevetti in Europa non li abbiamo anche perchè la comunità e le aziende che vivono di software libero hanno fatto pressione. Ribadisco: l'accordo è un cavallo di troia. Inoltre non nascondiamoci. Gran parte del software libero che usiamo proviene dall'America, se gli sviluppatori non potranno continuare a programmare lo sentiremo pesantemente anche in Europa.

Quote:

Qualcuno tra i critici ha definito "utente commerciale" chiunque esegua transazioni commerciali tramite il PC. Un bell'esempio di definizione schierata. Sappiamo tutti, evitando polemiche e tentativi di vedere problemi inesistenti, che una casalinga che usa l'home banking non è utente commerciale. Almeno su questo pianeta.

Su questo concordo pienamente. Al di là della casalinga con l'home banking anche chi programma per diletto o blogga, naviga eccecc... non è un utente commerciale è un utilizzatore di programmi scriti anche per fini commerciali.



Ritratto di dmenek
#4

Inviato da dmenek il Gio, 16/11/2006 - 11:45.

Re: Microsoft alla riscossa nel mondo Linux

A sensazione di naso Non credo sia vantaggioso per noi linuxiani



Ritratto di ntropia
#5

Inviato da ntropia il Gio, 16/11/2006 - 20:41.

Re: Microsoft alla riscossa nel mondo Linux

Intanto la Red Hat pare abbia sbattuto la porta in faccia a Microsoft, che tentava di ripetere la mossa fatta con la Novell.

eNjoy



Ritratto di ntropia
#6

Inviato da ntropia il Ven, 17/11/2006 - 13:02.

Re: Microsoft alla riscossa nel mondo Linux

Non per contraddirti, ap1978, ma le cose forse non stanno come dici tu.
Quote:

ap1978 ha scritto:
- Si dice che Novell violerà la GPL se si atterrà all'accordo. Questo non è vero, semplicemente perché parte dal presupposto che Novell distribuirà codice che infrange brevetti Microsoft. Novell non intende né tantomeno è autorizzata a farlo.

La Microsoft pensa il contrario altrimenti non avrebbe pagato la sua "amica" Novell per proteggerla da eventuali ritorsioni legali.

E che Linux violi la proprietà intellettuale di Microsoft deve essere vero, altrimenti perchè lui proprio ieri l'avrebbe detto? Lui, il Chief Executive Officer di Microsoft. Forse non gli hanno detto dell'accordo con quella ditta che commercia in pinguini & affini?

Scetticismo superfluo? Sarà...

[HUMOR]
Tuttavia non vorrei trovarmi in un non tanto remoto futuro a dover dire questo.
[/HUMOR]

eNjoy



Ritratto di ap1978
#7

Inviato da ap1978 il Ven, 17/11/2006 - 22:34.

Re: Microsoft alla riscossa nel mondo Linux

La dichiarazione di Ballmer mi lascia un po' stupito, perché sembra piuttosto controproducente proprio per Microsoft e Novell.

Se ci fossero violazioni reali, Microsoft farebbe causa.

Per quanto riguarda le violazioni brevettuali, c'è chi sostiene che le cose siano esattamente opposte, cioè che sia MS a violare brevetti di Novell. Ma su questo dubito sarà fatta chiarezza tanto in fretta, essendo parte dei dettagli segreti dell'accordo.

Ciao

ap Big Grin



Ritratto di Suse98
#8

Inviato da Suse98 il Lun, 16/05/2011 - 15:09.

Re: Microsoft alla riscossa nel mondo Linux

Ho notato che nella versione di 11.3 , c'erano degli aggiornamenti in cui c'era scritto o Windows o Microsoft , non ricordo.
Ora nella 11.4 , non c'è più niente.
Se Suse Linux , diventerà Microsoft o un Windows , arriverà il momento di cambiare distribuzione ...

Un saluto a tutti gli utenti di Linux , in particolare agli utenti di Suse Linux !

SUSE LINUX Rilascio 12.3 (Dartmounth) KDE 4.10 && GNOME 3.8